Pasteis de nata

PRESENTAZIONE

Pasteis de nata

I pasteis de nata, ovvero le paste alla crema, sono delle delizie che arrivano dal Portogallo, piccole tortine di sfoglia farcite con una crema speciale realizzata con panna e uova che durante la cottura in forno crea un goloso strato caramellato che caratterizza questi dolcetti.
I pasteis de nata sono una preparazione tradizionale e si narra che la ricetta sia nata tra le mura di un antico monastero portoghese, il monastero di Belém, poi a seguito della chiusura dei monasteri avvenuta dopo la rivoluzione liberale nella seconda metà dell’Ottocento, gli stessi monaci per potersi mantenere, iniziarono a produrre i pasteis per una pasticceria del luogo.
Da allora i pasteis de nata si diffusero in tutto il paese e ancora oggi si possono gustare nei caffè e nelle pasticcerie portoghesi a tutte le ore.
Portate in tavola i sapori e i profumi del Portogallo con queste irresistibili prelibatezze!

Leggi anche: Bacalhau à Braz

INGREDIENTI

344
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per la pasta sfoglia (per 12 pasteis)
Burro 160 g
Farina 00 100 g
Farina Manitoba 75 g
Acqua a temperatura ambiente 125 ml
Sale fino 4 g
per la crema
Panna fresca liquida 500 ml
Zucchero 160 g
Tuorli 9
Preparazione

Come preparare i Pasteis de nata

Per realizzare i pasteis de nata preparate la pasta sfoglia seguendo la nostra ricetta della Pasta sfoglia. Iniziate con la preparazione del pastello: setacciate le due farine 1, sciogliete il sale nell’acqua 2, unitelo alle farine e impastate il tutto a mano o con una planetaria 3, fino ad ottenere un composto morbido ed elastico.

Lasciatelo riposare in una ciotola, coperto con pellicola 4, in frigorifero per almeno mezz'ora. Preparate intanto il panetto: prendete il burro e appiattitelo con il mattarello 5 fino ad ottenere un rettangolo di circa 12x 17 cm, per aiutarvi potete porlo tra due fogli di carta da forno. Riponete il panetto di burro in frigorifero finchè non sarà ben freddo e compatto. Riprendete il pastello, ponetelo su una spianatoia infarinata e stendetelo dandogli la forma di un rettangolo che misuri circa 25 x 35 cm. Mettete al centro della sfoglia il panetto di burro 6,

e richiudete la pasta da tutti e quattro i lati (7-8), stendete il panetto ottenuto con il mattarello per ottenere nuovamente un rettangolo di 25x35 cm 9.

Fate la prima piega a tre ripiegando uno dei lembi più corti verso il centro e poi ripiegate sopra l’altro lembo corto 10. Avvolgete l’impasto con la pellicola 11 e lasciatelo riposare in frigorifero per 30-40 minuti. Proseguite praticando queste pieghe per altre due volte intervallando sempre con il tempo di riposo tra una piega e un’altra e avendo cura di segnare ogni volta il panetto con una pressione del dito (che vi ricorderà quante pieghe avete fatto). Occupatevi della crema: mettete sul fuoco una pentola con acqua fredda e ponete sopra una bastardella per la cottura a bagnomaria, versate all’interno della bastardella i tuorli e lo zucchero semolato 12.

Mescolate con una frusta 13, versate la panna fresca 14 e accendete il fuoco, cuocete a fuoco basso continuando a mescolare e portando il composto a 80°, è importante che il composto non superi questa temperatura. Per questa operazione è utile usare un termometro per alimenti. Non appena avrà raggiunto la temperatura indicata 15 togliete immediatamente dal fuoco la crema

e versatela in una ciotola per farla raffreddare, ponendo sotto un'altra ciotola colma di ghiaccio, mescolate per abbattere la temperatura e mantenere al consistenza della crema 16. Ora riprendete la pasta sfoglia, trasferitela sulla spianatoia infarinata e stendete con il mattarello un rettangolo di 35 x 40 cm 17. Arrotolate il rettangolo ottenuto dal lato più corto 18,

copritelo con pellicola 19 e lasciatelo rassodare completamente in frigorifero per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo, recuperate il rotolo di pasta sfoglia, dividetelo in 12 bocconcini 20, schiacciate ciascun bocconcino spolverizzandolo con la farina per evitare che risulti troppo appiccicoso, ricavate un cerchio al quale dare la forma di un cestino 21 che andrete a posizionare all’interno di uno stampo da muffin per creare l’involucro di pasta sfoglia.

Una volta posizionati tutti i cestini di pasta, riempiteli fino al bordo con la crema 22 e cuocete in forno preriscaldato statico a 250 ° per 20 minuti e poi cuocete per 3 minuti sotto il grill del forno (oppure in forno ventilato a 220 gradi per 15 minuti). Quando la superficie risulterà bruna e caramellata potrete sfornare i dolcetti 23. Lasciate  raffreddare i pasteis de nata, poi sfilateli dallo stampo 24 e gustateli!

Conservazione

Potete conservare i pasteis de nata sotto una campana di vetro per un paio di giorni. Si sconsiglia la congelazione. La sfoglia si può invece congelare per massimo 3 mesi: ponete la sfoglia su un foglio di carta da forno, arrotolatelo e poi avvolgete il rotolo con della pellicola o chiudetelo in un sacchetto.

Consiglio

Per rendere ancora più gustose le pasteis de nata guarnitele con lo zucchero a velo o con della cannella in polvere. Potete congelare gli albumi avanzati oppure realizzare delle golose meringhe.

79 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • alice:))))))
    lunedì 07 ottobre 2019
    ciao! quanto deve essere spessa la sfoglia per il passaggio finale?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 08 ottobre 2019
    @alicesmiley))))):Ciao lo spessore del cestino da inserire nello stampo deve essere di circa mezzo centimetro.
  • Daniela Versaci
    martedì 04 dicembre 2018
    Io vorrei usare il latte intero perché è meno grasso della panna. Penso che il risultato non cambierà. Cosa ne pensate?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 04 dicembre 2018
    @Daniela Versaci: ciao! il risultato sarà diverso, ma se vuoi puoi fare un tentativo! 
10 FATTE DA VOI
claudiab59
😋
Kiarinaaaa90
Pastéis de nata ✌️
*Ramona*
🇵🇹♥️
eleprof
Buonissimi
chef27
Appena sfornate!
rosacorinna84
ricetta eseguita alla perfezione. per la prima volta ho fatto questo dolce e anche la pasta sfoglia, davvero un'ottimo risultato
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo