Pastiera di riso

/5

PRESENTAZIONE

Non può mancare sulle tavole delle feste, la sua patria è la Campania ma è amata in tutta Italia per il suo aroma inconfondibile…stiamo parlando della Pastiera napoletana! Uno dei dolci più irresistibili della nostra tradizione che ci ha sempre ispirato golose varianti, come la pastiera alle nocciole e cacao e la pastiera alle mandorle. Ma non ci siamo fermati qui, abbiamo voluto sperimentare una nuova versione per arricchire il menu dei dolci di Pasqua, la pastiera di riso, in alternativa al tipico grano cotto, un sostituto perfetto per ottenere la stessa resa e consistenza del ripieno. Immancabile l’aroma di fiori d’arancio al quale non abbiamo voluto rinunciare e che contraddistingue questo dolce con il suo inconfondibile profumo. Il risultato non ha deluso le nostre aspettative: un dessert ricco, aromatico con un armonioso abbinamento di consistenze e sapori, e siamo sicuri che la pastiera di riso convincerà anche i più scettici estimatori della ricetta classica. 

Scoprite anche la nostra torta di riso, buona tutto l'anno!

INGREDIENTI

Ingredienti per la pasta frolla (per una tortiera da 28 cm di diametro)
Burro 125 g
Farina 00 315 g
Uova (2 medie) 112 g
Zucchero 130 g
Scorza d'arancia 1
Lievito in polvere per dolci 5 g
Sale fino 2 g
per il riso cotto
Riso Carnaroli 150 g
Acqua 250 g
Latte intero 400 g
Zucchero 150 g
Cannella in stecche stecche 2
Scorza d'arancia 1
Burro 20 g
per il ripieno
Ricotta vaccina 400 g
Cannella in polvere 1 g
Acqua di fiori d'arancio 10 g
Uova (2 medie) 115 g
Preparazione

Come preparare la Pastiera di riso

Per preparare la pastiera di riso iniziate a mettere la ricotta in un colino all'interno di una ciotola e riponetela in frigo, così da perdere il siero in eccesso. Poi passate a realizzare la frolla, preparando per prima cosa la sabbiatura: in un mixer ponete la farina setacciata, un pizzico di sale ed il burro freddo di frigorifero e tagliato a cubetti 1 . Frullate il tutto fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso e farinoso ; versate la sabbiatura ottenuta su un piano di lavoro (oppure in una ciotola). Create la forma a fontana e al centro versate lo zucchero semolato 2, il lievito per dolci 3 

e aromatizzate con la scorza d’arancia 4. Versate anche le uova intere precedentemente sbattute 5. Iniziate ad impastare velocemente per non scaldare troppo la frolla con le mani 6.

Una volta ottenuto un composto omogeneo formate un panetto, appiattitelo 7 e poi avvolgetelo nella pellicola per alimenti 8; riponetelo in frigorifero per farlo rassodare almeno 30 minuti, o il tempo che preparerete il resto. Ora occupatevi di preparare il riso cotto: mettete il riso in un tegame poi versate l’acqua 9

cuocete per 8 minuti dal bollore a fuoco alto mescolando spesso 10. Poi versate il latte fresco 11, aggiungete la buccia d' arancia 12,

 lo zucchero semolato 13 e le 2 stecche di cannella 14. Abbassate il fuoco e cuocete per 20 minuti mescolando spesso. Poi togliete le 2 stecche di cannella e le bucce di arancia con una pinza da cucina 15.

Versate il burro 16 e proseguite la cottura per altri 10 minuti o fino a quando non otterrete una consistenza densa 17. Una volta pronto, spegnete il fuoco e versate il riso in una pirofila 18,

coprite con la pellicola per alimenti a contatto 16 e lasciatelo raffreddare. Passate al resto del ripieno: riprendete la ricotta e setacciatela all'interno di un'altra ciotola 20, poi versate le uova sbattute e mescolate con la frusta per amalgamarle al composto 21.

A questo punto profumate il tutto con l’acqua di fiori d’arancio 22, la cannella in polvere 23 e mescolate. Quando il riso si sarà raffreddato completamente, aggiungetelo al composto di uova un cucchiaio alla volta 24, continuando a mescolare per amalgamarlo al meglio.

Tenete da parte il ripieno e riprendete la pasta frolla dal frigorifero, eliminate la pellicola e stendete il panetto su un piano leggermente infarinato, aiutandovi con un mattarello fino ad ottenere uno spessore di mezzo centimetro 25. imburrate e infarinate uno stampo di 28 cm di diametro e 3 cm di altezza; poi arrotolate quindi la sfoglia sul mattarello leggermente infarinato e trasferitela all'interno della tortiera 26. Lasciate aderire la pasta frolla allo stampo, sul fondo e sui bordi, premendo delicatamente con i polpastrelli 27

Utilizzando un coltellino affilato ritagliate l'eccesso di pasta 28, lavoratelo rapidamente e tenetelo da parte, poichè servirà a ricreare le losanghe. Versate ora il ripieno all’interno della crostata 29 e livellate la superficie con la spatola per uniformarla. Riprendete la pasta che avete tenuto da parte per le losanghe, stendetela sul piano e ritagliate le strisce con una rotella dentellata 30.

Adagiate delicatamente sopra le strisce di pasta per formare un motivo a losanghe intersecandole in maniera diagonale e facendole aderire bene ai bordi (31-32). Cuocete la pastiera di riso in forno statico preriscaldato a 170°C per 1 ora (non si consiglia il forno ventilato). Una volta pronta lasciate raffreddare la pastiera di riso prima di servirla 33.

Conservazione

Conservate la pastiera di riso in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. La pastiera di riso si può congelare cotta e scongelare all'occorrenza in frigorifero e scaldare prima di servirla.

Consiglio

Preparate la pastiera di riso un giorno in anticipo così che possa assorbire al meglio tutti i profumi e gli aromi che sprigionerà al taglio della prima fetta!

Per ogni ricetta il suo Curtiriso

Curtiriso, il grande classico italiano, è il tuo alleato in cucina dal 1875 ed è perfetto per ogni tua ricetta. Prova anche i nostri sfiziosi snack! Scopri di più!

COMMENTI30
  • Rita Raimondi
    venerdì 08 aprile 2022
    Buongiorno per cortesia chiedo se è possibile fare questa pastiera però utilizzando la farina di grano saraceno. grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 08 aprile 2022
    @Rita Raimondi: Ciao, ogni farina ha un diverso grado di assorbimento dei liquidi. Per darti un'indicazione precisa dovremmo provare. Quindi possiamo solo dirti di testare e di controllare la consistenza dell'impasto.
  • Iris00005
    venerdì 02 aprile 2021
    Posso realizzare la frolla a mano, quindi ammorbidendo il burro? Mixer troppo piccolo
    Redazione Giallozafferano
    sabato 03 aprile 2021
    @Iris00005: Ciao, puoi lavorare il burro da freddo anche a mano, in ogni caso si puoi provare a mano se non hai una planetaria!
Chiudi
Prezzo bloccato per 24 mesi - Disdici quando vuoi
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.