Patatas bravas

PRESENTAZIONE

Chi di voi è stato in Spagna avrà provato almeno una volta le tapas: tipici stuzzichini sfiziosi caldi o freddi serviti come aperitivo nei bar di tutta la penisola iberica.
Le patatas bravas sono una di queste preparazioni, si tratta di gustosissime patate saltate in padella con l’olio di oliva e aromatizzate alla paprika dolce o piccante, a voi la scelta!
Il nome patatas bravas significa letteralmente patate selvagge e sta ad indicare la semplicità di questo piatto e anche la sua versatilità, le patate infatti si possono condire in alternativa anche con peperoncino o tabasco e in alcune versioni si trovano accompagnate con un salsa a base di maionese, salsa di pomodoro e aglio.
Il sapore spiccato delle patatas bravas è l’ideale per uno spuntino appetitoso gustato con il vostro cocktail preferito, cliccate qui per vedere tutte le ricette dei nostri cocktail.

Leggi anche: Patate al forno

INGREDIENTI
306
CALORIE PER PORZIONE
Patate 1 kg
Paprika dolce 10 g
Passata di pomodoro 2 cucchiai
Aceto di vino rosso 2 cucchiai
Olio extravergine d'oliva 6 cucchiai
Pepe nero q.b.
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare le Patatas bravas

Per realizzare le patatas bravas lavate e sbucciate le patate con un pelapatate o uno spelucchino 1, tagliatele a piccoli bocconcini 2 e tenetele da parte. In una ciotolina ponete la passata di pomodoro 3

e l’aceto 4, mescolate la salsa e conservatela, servirà per condire le patate. In una padella ampia versate l’olio di oliva 5, poi unite gli spicchi di patate 6

pepate 7, salate 8 e friggete le patate per 5 minuti. Poi coprite con un coperchio 9, abbassate la fiamma e cuocete per circa altri 20 minuti verificando la cottura di tanto in tanto mescolando le patate con un mestolo avendo cura di non sfaldarle.

Trascorso questo tempo aromatizzate le patate con la paprika 10 e alzate la fiamma, unite la passata di pomodoro con l’aceto di vino rosso 11 e cuocete per altri 3 minuti per far assorbire la salsa. Ora le vostre patatas bravas sono pronte 12 per essere gustate come in Spagna: servitele in piccole ciotole di terracotta infilzandole con degli stuzzicadenti, andranno a ruba!

Conservazione

Potete conservare le patatas bravas in frigorifero per un paio di giorni. Considerando la semplicità della preparazione si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

La ricetta che vi proponiamo è quella originale, ma sappiate che potete regolare le spezie sulla base della resistenza del vostro palato: all’estremo “molto piccante” troviamo il tabasco, per veri coraggiosi! Chi invece desideri alleggerirle un po’, può sostituire l’olio d’oliva con quello di semi: la frittura sarà delicatissima!

63 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • healtycook
    giovedì 07 febbraio 2019
    sono dipendente da questa ricetta ormai
  • Milko62
    giovedì 03 maggio 2018
    La ricetta della salsa da Voi riportata è sbagliata. Non ci vuole affatto il pomodoro. L'originale è questa: cipolle tritate e soffritte in OEXVO, poi una dose generosa i polvere di peperoncino rosso dolce ed una minore di piccante, pepe bianco e sale, poi un cucchiaio di farina e brodo di pollo filtrato. Si fa consumare, si frulla ad immersione, si passa al colino ed è pronta.
2 FATTE DA VOI
Cinzia c
Ricordando Valencia...
LindaLilith
sono stata parecchio generosa con la parika 😅 buoneeee 😋
RICETTE CORRELATE