Patate e peperoni cruschi

PRESENTAZIONE

Le patate e peperoni cruschi sono uno dei piatti più rappresentativi della Basilicata.
Per preparare questo gustoso contorno si utilizzano i peperoni cruschi: peperoni rossi dolci essiccati. Tradizionalmente i peperoni freschi venivano infilzati in fili di cotone, ottenendo delle collane che venivano poi appese fuori di casa, alla ringhiera del balcone, per farli essiccare.
Il termine cruschi, che significa croccanti in dialetto lucano, sta ad indicare la croccantezza che si ottiene con il procedimento di essicazione.
La preparazione delle patate e peperoni cruschi è di semplice realizzazione: friggete i peperoni cruschi in padella rendendoli fragranti e croccanti, poi bollite le patate e ricavatene delle fette che andrete a friggere in padella, infine unite alla patate i peperoni e il piatto è pronto!
Il risultato sarà una pietanza molto saporita da accompagnare a secondi di carne rossa oppure di pesce, come ad esempio il baccalà.

Leggi anche: Patate e peperoni

INGREDIENTI
315
CALORIE PER PORZIONE
Patate 800 g
Peperoni cruschi 100 g
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare le Patate e peperoni cruschi

Per preparare le patate e peperoni cruschi iniziate facendo bollire le patate per 10 minuti 1 (saranno sufficienti 5 minuti se utilizzate una pentola a pressione) in modo che si ammorbidiscano, ma non si sfaldino 2. Sbucciate le patate 3

tagliatele a fette spesse circa mezzo cm 4 e tenetele da parte. Ponete un cucchiaio di olio in una pedella 5 e friggete i peperoni, uno alla volta 6. L’olio deve essere molto caldo e i peperoni dovranno cuocere pochi secondi: il tempo di gonfiarsi e assumere un colore rosso acceso.

Scolate i peperoni cruschi su un vassoio ricoperto di carta assorbente 7. Tagliate a pezzetti non troppo piccoli i peperoni cruschi 8 e teneteli da parte. Ora cuocetele le fette di patate a fuoco vivace nella stessa padella e nello stesso olio di cottura dei peperoni 9.

La cottura durerà circa 15 minuti fino a quando le patate saranno ben dorate 10. Aggiustate di sale e aggiungete i peperoni cruschi tagliati a pezzi 11 . Saltate insieme per qualche minuto, facendo attenzione a non sfaldare le verdure, spegnete il fuoco 12 e servite subito le patate e peperoni cruschi.

Conservazione

Consumate subito le patate con i peperoni cruschi oppure conservatele in frigorifero al massimo per un giorno.

Curiosità

I peperoni secchi si producono utilizzando una qualità particolare di peperone caratterizzata da uno spessore sottile del frutto e da un basso contenuto di acqua, queste peculiarità permettono di velocizzare il processo di essicazione che consiste nel conservare i peperoni appena raccolti per due o tre giorni su reti in locali freschi e asciutti; poi vengono infilati i peduncoli con uno spago ottenendo delle collane dette ''serte'' che asciugano al sole, appese alle ringhiere. Una volta secchi i peperoni cruschi si possono gustare da soli ma spesso vengono sbriciolati per condire i piatti della tradizione come le orecchiette con le cime di rapa o i cavatelli "ammollicati" (cavatelli con briciole di pane raffermo soffritte in olio e aglio).

Consiglio

I peperoni cruschi vale la pena cercarli. Sono una vera prelibatezza lucana, un prodotto supertipico che potete trovare nei negozi specializzati in prodotti del Sud Italia: una volta entrati siamo certi che uscirete con un mucchio di questi peperoni nella loro versione “patatinata”. vale a dire che, passati in forno, appuntiti e sottili come sono, diventano croccanti come patatine, appunto. Non c’è nulla di lontanamente equivalente, quindi buona ricerca!

26 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • parchita
    mercoledì 13 maggio 2020
    ciao, io ho una confezione di peperoni cruschi già fritti, quelli che si possono mangiare anche come snack. posso usarli comunque evitando il passaggio in cui vengono fritti?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 13 maggio 2020
    @parchita: Ciao, in questo caso li puoi aggiungere a piatto finito!
  • mida
    domenica 13 marzo 2016
    Ciao Soniasmiley con i nostri cruschi si puó fare un primo piatto delizioso: gli strascinati (tipica pasta fatta in casa) con ricotta e peperoni cruschi. Basta buttare nell'olio caldo i peperoni cruschi fatti a pezzi, girarli per qualche secondo e metterli da parte in un piattino senza olio; la condire la pasta appena scolata con la ricotta fresca, l'olio dei peperoni e aggiungere all'ultimo i cruschismiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo