Penne in barca

/5

PRESENTAZIONE

Con la ricetta delle penne in barca facciamo un tuffo nella splendida Isola d'Elba per riscoprire i sapori tipici della sua cucina. Nato dall'estro di un ristoratore elbano negli anni Sessanta, questo primo piatto divenne ben presto popolare, grazie al suo gusto unico e alla sua irresistibile cremosità. Non si tratta di semplici spaghetti alle vongole, ma di un piatto ben più ricco e saporito che prevede l'aggiunta della besciamella e dei tuorli d'uovo, così da creare una sfiziosa crema che avvolge con gusto la pasta. Abbiamo stuzzicato la vostra curiosità? Non vi resta che provare la nostra versione delle penne in barca!

Venite a scoprire altri primi piatti sfiziosi:

INGREDIENTI

Penne Rigate 320 g
Vongole 1 kg
Prezzemolo 1 mazzetto
Peperoncino fresco 1
Aglio ½ spicchio
Cipolle bianche 40 g
Sale grosso 150 g
Acqua q.b.
Tuorli 2
Vino bianco 80 g
Olio extravergine d'oliva q.b.
per la besciamella
Burro 10 g
Farina 00 10 g
Latte intero 250 g
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare le Penne in barca

Per realizzare le penne in barca, prima cosa occupatevi della pulizia delle vongole: assicuratevi che non ci siano gusci rotti o vuoti, andranno scartati. Passate poi a batterle contro il lavandino, o eventualmente su un tagliere. Questa operazione è importante per verificare che non ci sia sabbia all'interno: le bivalve sane resteranno chiuse, quelle piene di sabbia invece si apriranno. Mettete le vongole a spurgare: in una ciotola capiente versate il sale grosso 1 e le vongole 2,  coprite con acqua 3 e lasciatele in ammollo per un paio di ore. 

Nel frattempo preparate la besciamella. Sciogliete il burro in un pentolino 4, in un altro mettete a scaldare il latte 5 e aggiungete un pizzico di sale. Quando il burro sarà fuso aggiungete la farina tutta in una volta 6 e mescolate con una frusta.

Una volta ottenuto il ruoux, unite il latte 7 e cuocete pochi minuti sempre mescolando, fino ad ottenere consistenza liscia e omogenea 8. Tenete la besciamella da parte a temperatura ambiente coperta con pellicola 9

Ora tritate il prezzemolo 10 e tenetelo da parte: servirà per la mantecatura. Mondate e tritate finemente la cipolla 11 ,il mezzo spicchio d’aglio privato dell’anima e il peperoncino 12.

Separate i tuorli dagli albumi, salate e sbatteteli leggermente 13. Rosolate in padella con olio la cipolla, aglio e peperoncino tritati 14, basteranno un paio di minuti a fiamma medio alta, il tempo che appassiscano 15.

Versate le vongole 16, sfumate con il vino bianco 17 e coprite con coperchio 18. Cuocete finchè non si apriranno tutti i gusci. Intanto ponete sul fuoco un tegame colmo di acqua salata e portate al bollore.

Cuocete la pasta 19 da scolare 3-4 minuti prima del termine della cottura direttamente nella padella con le vongole 20. Fate terminare la cottura in padella per 4-5 minuti, la pasta dovrebbe assorbire quasi tutto il succo fuoriuscito dalle vongole ed inizierà ad avere la giusta cremosità. A fuoco spento, con la padella ancora ben calda, versate la besciamella 21.

Aggiungete infine il prezzemolo e i tuorli 22, mescolate per amalgamare e servite le vostre penne in barca ben calde 24.

Conservazione

Si consiglia di consumare subito le penne in barca.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Con gli albumi avanzati potete realizzare la nostra gustosa crostata di albumi con crema al limone!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI2
  • mimiirene94
    giovedì 08 luglio 2021
    Si può usare la panna al posto della besciamella?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 09 luglio 2021
    @mimiirene94: Ciao, non abbiamo provato perchè la ricetta prevede la besciamella ricca proposta ma puoi fare un tentativo!
  • Giaffreda Raffaella
    mercoledì 30 giugno 2021
    Non mi piacciono le uova si può fare senza? grazie
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 01 luglio 2021
    @Giaffreda Raffaella :Ciao, puoi realizzare la ricetta senza l'uovo se preferisci smiley