Pennoni con crema di patate e funghi

/5

PRESENTAZIONE

Pennoni con crema di patate e funghi

Se avete voglia di un primo piatto appetitoso e genuino al tempo stesso, abbiamo la ricetta che fa per voi: i pennoni con crema di patate e funghi! Le patate si trasformano in un condimento vellutato e avvolgente, vivacizzato con erbe aromatiche, cannella e zenzero, mentre i funghi trifolati aggiungono alla pietanza un tocco autunnale. Con l’aiuto di un semplice mixer a immersione e con l'aggiunta di olio extravergine d'oliva otterrete la giusta cremosità che avvolgerà la pasta alla perfezione! I pennoni con crema di patate e funghi inoltre sono adatti anche a un menù vegano o vegetariano… cosa aspettate a provarli?

INGREDIENTI

Pennoni rigati 320 g
Per la crema di patate
Patate rosse 500 g
Olio extravergine d'oliva 50 g
Scalogno 1
Zenzero fresco q.b.
Rosmarino 1 rametto
Cannella in stecche 1
Sale fino q.b.
Acqua circa 500 g
Per i funghi
Funghi champignon 300 g
Scalogno 1
Olio extravergine d'oliva 20 g
Rosmarino 1 rametto
Timo q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Per servire
Pinoli 40 g
Olio extravergine d'oliva q.b.
Rosmarino q.b.
Timo q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare i Pennoni con crema di patate e funghi

Per portare in tavola i pennoni con crema di patate e funghi, iniziate col preparare la crema di patate: sbucciate le patate e tagliatele a fette piuttosto sottili 1. Pelate lo zenzero e affettatelo sottilmente 2, poi fate la stessa cosa con lo scalogno 3.

Infine legate insieme il rosmarino e la cannella con lo spago da cucina in modo che il rosmarino non perda aghi in cottura 4. Scaldate 25 g di olio in una casseruola non troppo grande e fate soffriggere per un minuto lo zenzero, lo scalogno e il mazzetto odoroso 5, poi aggiungete le patate 6. Salate, mescolate e rosolate le patate per un paio di minuti.

Versate l’acqua nella casseruola fino a coprire le patate a filo 7 e cuocete per 20-25 minuti 8, aggiungendo al bisogno altra acqua. Nel frattempo pulite i funghi e tagliateli a fette di circa 6 mm di spessore 9. Mondate lo scalogno e tagliatelo a fettine per il lungo.

Scaldate l’olio in una padella e fate appassire lo scalogno 10, poi aggiungete i funghi 11, salate e profumate con il rosmarino tritato e il timo sfogliato 12. Cuocete a fuoco medio-vivace per 4-5 minuti. 

Intanto portate a bollore una pentola con acqua salata per cuocere la pasta e tostate i pinoli in una padella a parte 13. Trascorso il tempo di cottura delle patate 14, eliminate il mazzetto odoroso e frullate con un mixer a immersione mentre versate i restanti 25 g di olio a filo 15. Dovrete ottenere una crema omogenea.

Cuocete la pasta al dente e versate metà della crema di patate in una casseruola. Scolate la pasta nella casseruola 16 e amalgamatela bene, aggiungendo un mestolo dell’acqua di cottura. Unite anche metà dei funghi 17, mescolate e pepate. Siete pronti per impiattare: distribuite sul fondo un mestolo di crema di patate, poi aggiungete la pasta condita e un po’ dei funghi rimanenti. Completate con i pinoli tostati, un filo di olio a crudo, pepe ed erbe aromatiche a piacere. I vostri pennoni con crema di patate e funghi sono pronti per essere serviti 18!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito i pennoni con crema di patate e funghi.

Consiglio

Potete arricchire ulteriormente i pennoni con crema di patate e funghi aggiungendo dei ciuffetti di ricotta di bufala nel piatto.

La crema di patate è ottima da servire anche da sola, magari accompagnata con crostini.

PROVA OLIO ZUCCHI PER QUESTA RICETTA!

L’olio extra vergine d’oliva 100% italiano Zucchi è il primo olio nato da una filiera interamente tracciata e certificata sostenibile, nel rispetto dell’ambiente e delle persone che ci lavorano, per ottenere un olio ancora più buono e giusto. Grazie al QR code sull’etichetta puoi conoscere l’origine del tuo olio e tutte le sue caratteristiche. Scopri di più

COMMENTO1
  • mayaally
    martedì 23 novembre 2021
    e possibile farlo senza lo zafferano?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 24 novembre 2021
    @mayaally: Ciao, se preferisci puoi ometterlo!