Pesto di fave (Marò)

PRESENTAZIONE

Il pesto di fave è una ricetta tipica della Liguria, e in particolare della zona di Levante. Il pesto di fave è conosciuto anche con il nome di Pestun de fave o Marò, la preparazione del pesto di fave ha origini antiche e molto umili risalenti alle famiglie contadine che preparavano il pestun de fave per insaporire il pane secco.
Il pesto di fave è una semplice ma gustosa preparazione tipica della stagione primaverile, in quanto le fave fresche, ingrediente principe di questa ricetta, sono reperibili solo durante questo periodo dell’anno. Dal sapore fresco e delicato, il pesto di fave è ottimo per condire la pasta, oppure servito come salsa per accompagnare secondi piatti a base di carni arrosto o grigliate. Se non volete rinunciare al sapore originale e gustoso del pesto di fave anche in inverno potete utilizzare le fave surgelate (già sgranate), lasciarle sbollentare per qualche minuto e poi procedere come descritto nella ricetta.

Leggi anche: Piadina con crudo, pesto di fave e indivia

INGREDIENTI
198
CALORIE PER PORZIONE
Fave fresche 150 g
Pecorino 75 g
Olio extravergine d'oliva 70 ml
Aglio 1 spicchio
Menta 4 foglie
Preparazione

Come preparare il Pesto di fave (Marò)

Per preparare il pesto di fave, cominciate dalla loro pulizia quindi sgranatele, privatele della buccia esterna più dura (1-2); abbiate cura di togliere anche la pellicina che le riveste 3.

Versate le face nel mixer e unite lo spicchio di aglio intero sbucciato 4, il formaggio grattugiato 5, le foglie di menta 6

e l’olio a filo 7. Azionate il mixer e frullate il tutto ad intermittenza, interrompendovi a intervalli regolari dopo pochi secondi (così da non surriscaldare eccessivamente le lame), fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo 8; trasferite in una ciotolina il pesto di fave ottenuto 9 e se non lo utilizzate subito potete coprirlo con pellicola trasparente oppure con l'olio extravergine d'oliva. Utilizzatelo per condire gustosi primi piatti!

Conservazione

Conservate il pesto di fave in frigorifero coperto con pellicola trasparente o in un vasetto chiuso ermeticamente per 2-3 giorni.
Potete congelare il pesto in piccoli vasetti e scongelarlo all'occorrenza.

Consiglio

Per un pesto di fave perfetto, mettete le lame del mixer in frigorifero almeno un'ora prima della preparazione in modo da non surriscaldare eccessivamente la salsa. Procedete poi frullando gli ingredienti a intermittenza, ovvero frullate per qualche secondo poi interrompete, frullate di nuovo e così via fino ad ottenere la giusta consistenza!

27 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • RENATO
    domenica 02 aprile 2017
    Salve, vorrei sapere se i 150 gr di fave riportati in ricetta sono di fave già private della buccia (quindi sono 150 gr. di fave mangiabili) oppure no (cioè va ancora tolta la buccia esterna). Grazie
    Redazione Giallozafferano
    martedì 04 aprile 2017
    @RENATO:Ciao, si intende fave già pulite, private del bacello.
  • Emma
    venerdì 22 luglio 2016
    Vorrei ricette x pesto con noci
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 25 luglio 2016
    @Emma: Ciao Emma, forse stai cercando la salsa alle noci? smiley un saluto!
1 FATTA DA VOI
Stefania Siano
pesto di fave con pinoli
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo