/5

Piadina stracciatella e cime di rapa

PRESENTAZIONE

Piadina stracciatella e cime di rapa

Se pensate che mangiare vegetariano significhi rinunciare al gusto, preparatevi a cambiare idea: la piadina stracciatella e cime di rapa è uno street food da veri buongustai, che farà ricredere anche i fedelissimi del classico crudo e squacquerone! Tenere cime di rapa dalle note piccanti, burrosa stracciatella e un grintoso pesto di pomodori secchi e noci... il meglio dei sapori del Sud Italia racchiusi in una deliziosa piadina all’olio extra vergine di oliva. Proponetela ai vostri amici, anche quelli più diffidenti… al primo boccone li avrete già conquistati tutti!

Leggi anche: Risotto alle cime di rapa

INGREDIENTI

1034
CALORIE PER PORZIONE
Piadine sfogliatissime all'olio EVO 4
Cime di rapa (da pulire) 600 g
Stracciatella (peso sgocciolata) 400 g
Peperoncino fresco piccoli 2
Aglio 2 spicchi
Olio extravergine d'oliva q.b.
Per il pesto di pomodori secchi
Pomodori secchi sott'olio (peso sgocciolati) 180 g
Noci 90 g
Olio extravergine d'oliva 90 g
Preparazione

Come preparare la Piadina stracciatella e cime di rapa

Per realizzare la piadina stracciatella e cime di rapa, per prima cosa preparate il pesto di pomodori secchi: mettete le noci in un contenitore alto e stretto, unite i pomodori secchi sgocciolati 1 e l’olio d’oliva 12, poi frullate con un frullatore a immersione fino ad ottenere una crema dalla consistenza spalmabile 3. Se il composto dovesse risultare troppo asciutto, potete aggiungere un goccio d’acqua e frullare nuovamente.

Ora potete occuparvi del resto degli ingredienti: pulite le cime di rapa separando le foglie e i fiori dai gambi, poi lavatele sotto l’acqua corrente 4; tagliate i peperoncini a rondelle 5 e schiacciate gli spicchi d’aglio 6.

Scaldate un filo d’olio in una padella e soffriggete l’aglio e il peperoncino per un paio di minuti, poi unite le cime di rapa 7, salate e cuocete a fuoco medio per circa 7-8 minuti, fino a che non saranno tenere 8. A questo punto scaldate una larga padella e scottate la piadina su un lato per circa 1 minuto 9, poi giratela sull’altro lato e cominciate a farcirla.

Spalmate il pesto di pomodori secchi su metà della superficie della piadina 10, aggiungete le cime di rapa 11 e infine la stracciatella 12.

Chiudete la piadina a metà 13 e spegnete il fuoco, poi trasferitela su un tagliere e dividetela in 2 parti uguali 14: la vostra piadina stracciatella e cime di rapa è pronta per essere gustata 15!

Conservazione

Si consiglia di consumare la piadina stracciatella e cime di rapa appena pronta. Il pesto di pomodori secchi si può conservare in frigorifero per circa 3 giorni, all’interno di un vasetto e coperto di olio; in alternativa, si può congelare.

Consiglio

Per questa ricetta serviranno solo le parti più tenere delle cime di rapa, ma non buttate i gambi: potete utilizzarli per realizzare un pesto o una zuppa, oppure potete aggiungerli direttamente al pesto di pomodori secchi per rafforzare le note amarognole della piadina!

1 COMMENTO
Commenta o chiedici un consiglio
  • Silvia Aiello
    mercoledì 14 febbraio 2018
    cosa si può usare al posto delle cime di rapa? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 14 febbraio 2018
    @Silvia Aiello: Ciao, potresti utilizzare del cavolo nero per aggiungere ugualmente una nota amarognola all'insieme, oppure con dei broccoletti!
1 FATTA DA VOI
mani di pastafrolla
versione con ricotta forte, mozzarella e zucchine alla umbra
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo