Pici all'aglione

/5

PRESENTAZIONE

Pici all'aglione

I pici all’aglione sono un primo piatto della tradizione toscana, in particolare della Val di Chiana. E' questa terra infatti ad essere culla di uno dei prodotti appartenenti al presidio Slow Food: l'aglione di Chiana. Una varietà di aglio riscoperta relativamente di recente, dalle dimensioni importanti e dal sapore meno marcato, più delicato rispetto alle altre tipologie di aglio. Il formato di pasta, i pici, sono realizzati con un impasto di farina e acqua molto diffuso in tutto il centro Italia, si trovano conditi anche con il ragù, con l'anatra o con le briciole.
Il nome pici deriva dal termine "appiciare" ovvero il tipo di lavorazione necessaria per realizzarli che consiste nel lavorare a mano l'impasto fino a creare uno spaghetto lungo.
Questa preparazione prevede l’uso di ingredienti base della cucina nostrana: l’olio extravergine d’oliva, l’aglione (o aglio se non si riesce a trovare la varietà) e i pomodori che richiamano le solari campagne toscane.
I pici all’aglione sono un primo piatto semplice da preparare, molto gustoso, genuino e saporito! Abbinatelo ad un succulento pollo alla cacciatora per un menu in stile toscano!

INGREDIENTI
Pici 360 g
Aglio 6 spicchi
Peperoncino fresco 1
Pomodori ramati 700 g
Olio extravergine d'oliva 5 cucchiai
Aceto di vino bianco 1 cucchiaio
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare i Pici all'aglione

Per preparare i pici all’aglione iniziate sbollentando i pomodori in acqua bollente per 1 minuto. Pelateli e privateli dei semi, poi tagliateli a piccoli cubetti (1-2). Schiacciate gli bene 3, se non disponete di questo attrezzo potete tagliare l'aglio a fettine e poi schiacciatelo con la lama di un coltello  molto spessa .

Ponete l'aglio schiacciato in un tegame con l’olio e il peperoncino privato dei semi e tritato finemente (4-5), fatelo rosolare a fiamma molto bassa: il soffritto dovrà cuocere lentamente e l'aglio non dovrà scurirsi ma solo sciogliersi. Lasciate sul fuoco per una decina di minuti fino a che l'aglio avrà cominciato a sciogliersi. A questo punto incorporate anche i pomodori a pezzetti 6

aggiungete l’aceto 7 e aggiustate di sale. Fate cuocere il sugo a fuoco basso fino a quando i pomodori si saranno disfatti 8, ottenendo una salsa cremosa (ci vorranno almeno 20 minuti). Nel frattempo mettete a bollire l'acqua salata per la pasta. Se il sugo dovesse asciugarsi eccessivamente potete aggiungere 2/3 mestoli di acqua di cottura della pasta 9.

Quando l'acqua bolle, immergete i pici 10 e, terminato il tempo di cottura che in genere richiede circa 18 minuti, scolateli al dente e fateli saltare nel sugo per insaporirli (11-12). Servite i pici all’aglione ben caldi!

Conservazione

Consumate i pici all'aglione cotti al momento. Non è consigliato congelarli o prepararli in anticipo.

Consiglio

Se avete dei pomodori molto maturi potete evitare di sbollentarli prima di pelarli.
Potete provare i pici anche con un ottimo ragù!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI82
  • Maurodg61
    giovedì 13 agosto 2020
    Ricetta completamente sbagliata, l'aglio anzio l'aglione non deve soffriggere, l'uso dell'aglio è un abominio in questa ricetta a causa di qualità organolettiche completamente diverse, l'aglione deve essere solo schiacciato e fatto cuocere con olio e vino bianco fino a quando non si riesce a ridurlo a poltiglia senza soffriggete e poi aggiunto il pomodoro, il peperoncino nella ricetta originale non è previsto, ma ci sta bene. L'aglione della val di chiana è un'alglio tipico e completamente diverso, se un aglio mediamente è diciato 70 gr. L'aglione e dai 150 ai 200 grammi! Saluti a tutti!
  • misterb6072
    martedì 14 agosto 2018
    Come già detto l'aglione non è l'aglio comune. É molto diverso per sapore, dimensioni e digeribilitá. Se usate l'aglio comune chiamate la ricetta Pici all'aglio.