Pita con hummus di pomodori secchi

PRESENTAZIONE

Il pita gyros nasce in Grecia come street food ma può vantare ormai estimatori in tutto il mondo, grazie al favoloso mix di carne, verdure e tzatziki racchiuso all’interno di un particolare tipo di pane chiamato, appunto, pita. Solitamente la variante vegetariana del gyros consiste in un sostanzioso ripieno a base di falafel, ma noi abbiamo ideato un’originale alternativa per i palati più curiosi: pita con hummus di pomodori secchi! La tradizionale salsa mediorientale a base di ceci e tahina viene arricchita con un ingrediente tipico delle assolate regioni del nostro meridione, i pomodori secchi, e diventa la protagonista assoluta del nostro panino, a cui darà un sapore unico e deciso, completato solo da un ciuffo di rucola e un pizzico di peperoncino. Un’esplosione di gusto che già al primo morso farà riaffiorare alla mente le suggestioni dell’estate appena trascorsa… quindi offrite la pita con hummus di pomodori secchi ai vostri amici e preparatevi a condividere racconti ed emozioni!

Leggi anche: Pita

INGREDIENTI

434
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per la pita
Farina Manitoba 125 g
Farina 00 125 g
Acqua tiepida 150 g
Olio extravergine d'oliva 15 g
Malto 6 g
Sale fino 6 g
Lievito di birra secco 3 g
per spennellare
Olio extravergine d'oliva q.b.
Acqua q.b.
per l'hummus di pomodori secchi
Pomodori secchi sott'olio 150 g
Ceci precotti 100 g
Tahina 12 g
Olio extravergine d'oliva 20 g
Coriandolo q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per farcire
Pomodori secchi sott'olio 4
Peperoncino fresco rosso 1
Rucola q.b.
Preparazione

Come preparare la Pita con hummus di pomodori secchi

Per realizzare la pita con hummus di pomodori secchi, per prima cosa preparate l’impasto per la pita: mettete il lievito di birra secco in una ciotolina (in alternativa potete utilizzare 9 g di lievito di birra fresco), unite poca acqua tiepida 1 e il malto (o lo zucchero) 2, poi mescolate bene con un cucchiaino per sciogliere il tutto. Versate la restante acqua tiepida in un altro contenitore, aggiungete il sale 3

e l’olio 4 e mescolate bene. Ora setacciate le farine in una ciotola capiente, aggiungete l’acqua con il lievito 5 e cominciate a impastare con la punta delle dita. Poi, senza smettere di impastare, versate a filo l’acqua con l’olio e il sale 6 e continuate a lavorare fino a che non otterrete un composto ben amalgamato.

A questo punto trasferite l’impasto su un piano da lavoro e dategli la forma di una palla, che dovrà avere una consistenza bella liscia ed elastica. Sistemate l’impasto così formato in una ciotola oliata, coprite con pellicola 7 e lasciate lievitare nel forno spento con la luce accesa per circa 2 ore o fino a che non sarà raddoppiato di volume. Trascorso il tempo di lievitazione 8, trasferite l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato e dividetelo in 4 porzioni del peso di circa 100 g l’una. Date a ogni porzione di impasto la forma di una pallina 9,

poi stendetelo con un mattarello fino ad ottenere delle sfoglie di circa 20 cm di diametro, con uno spessore di circa 2 mm 10. Sistemate le sfoglie ottenute su una leccarda foderata con carta forno, spennellatele con un’emulsione di olio e acqua 11, coprite con pellicola trasparente 12 e lasciatele lievitare per almeno 40 minuti, ancora nel forno spento con la luce accesa. Per ulteriori informazioni sulla preparazione della pita, potete consultare la ricetta sul nostro sito.

Nel frattempo, potete occuparvi della preparazione dell’hummus di pomodori secchi: mettete i pomodori secchi in un contenitore alto e stretto, aggiungete i ceci 13, la tahina 14, il coriandolo precedentemente lavato e asciugato 15,

l’olio 16 e il pepe, poi frullate con un frullatore a immersione 17 fino a ridurlo in una crema omogenea. Aggiustate l’hummus di sale, dopodiché trasferitelo in una ciotolina 18, coprite con pellicola a contatto e conservatelo in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

Trascorso il tempo di lievitazione delle pita, spruzzatele con un po’ di acqua e cuocetele in forno statico preriscaldato a 250° per 8 minuti sul ripiano medio. Nel frattempo lavate e tagliate finemente il peperoncino 19 e riducete gli altri pomodori secchi a listarelle 20. Quando le pita saranno cotte 21, potete farcirle con gli ingredienti che avete preparato:

spalmate una generosa quantità di hummus su ogni pita 22, aggiungete un ciuffetto di rucola, precedentemente lavata e asciugata, qualche strisciolina di pomodoro secco e un pizzico di peperoncino fresco 23: ripiegatela a metà e gustate subito la vostra pita con hummus di pomodori secchi 24!

Conservazione

La pita si può conservare a temperatura ambiente, in un sacchetto di plastica o sotto una campana di vetro, per massimo 2 giorni oppure si può congelare dopo averla fatta raffreddare. Potete conservare l’hummus di pomodori secchi in frigorifero, coperto con pellicola trasparente a contatto, per massimo 3 giorni.

Consiglio

Potete sostituire il coriandolo con un’altra erba aromatica a vostro piacimento o aggiungere dell’aglio grattugiato per ottenere un sapore ancora più deciso!

9 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • irisxa
    martedì 13 marzo 2018
    Sembra buonissima! dove posso comprare la tahina oppure con cosa posso sostituirla?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 13 marzo 2018
    @irisxa:Ciao, se non riesci a reperire la tahina negli alimentari che vendono prodotti etnici puoi realizzarla seguendo la indicazioni che trovi nella nostra ricetta dell'hummus.
  • Noemy1
    lunedì 12 marzo 2018
    il malto con cosa posso sostituirlo
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 12 marzo 2018
    @Noemy1: Ciao, puoi ometterlo o al massimo sostituirlo con il miele!
2 FATTE DA VOI
pattymaxberto
una vera bontà,ho fatto però una crema di fagioli bianchi xke avevo finito i ceci,tonno,pomodorini e insalata condita con un filo d’olio e origano,a mio marito sono piaciute molto,divorate!
jaskafarnedi@libero.it
Pita con hummus di pomodori secchi
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo