Per noi
la tua opinione
è importante!
Partecipa al
sondaggio

Pizza alla napoletana

/5

PRESENTAZIONE

La pizza, elogio di bontà e, diciamo la verità, vero e proprio patrimonio dell'umanità! Realizzando la pizza alla napoletana fatta in casa anche voi accederete a questo mondo meraviglioso del lievitato più apprezzato al mondo. Si parte dall'impasto di base con il procedimento che si può fare a mano o con l'aiuto di una planetaria. In ogni caso, per un ottimo risultato, dovrete dare il tempo all'impasto di assorbire l'acqua lentamente, maneggiarlo con cura e far riposare il tempo necessario per ottenere dopo la cottura una pizza alla napoletana fatta in casa morbida, con bellissimi alveoli, soffice e digeribile! La caratteristica della pizza alla napoletana è il condimento: acciughe, capperi e origano! Pronti per la vostra serata pizza? Buon appetito!

 

Tantissimi gusti di pizza vi aspettano, eccovi qualche suggerimento:

Leggi la ricetta in inglese

INGREDIENTI

Ingredienti per 4 pizze da 30 cm
Farina 0 1 kg
Acqua 600 g
Lievito di birra secco 7 g
Sale fino 20 g
Olio extravergine d'oliva 60 g
per condire
Passata di pomodoro 700 g
Frutti di cappero 24
Acciughe sott'olio 16 filetti
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino 20 g
Origano 10 g
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare la Pizza alla napoletana

Per preparare la pasta per la pizza iniziate versando la farina nella ciotola della planetaria 1. Aggiungete il lievito 2 e 100 grammi d’acqua, quindi azionate la planetaria con il gancio montato a velocità medio bassa 3.

Procedete aggiungendo l’acqua poco per volta, avendo cura di aspettare che la dose precedente sia stata ben assorbita dalla farina 4. Una volta versati circa i 3/4 dell'acqua aggiungete il sale 5 e continuate ad impastare. Aggiungete il resto dell’acqua sempre a filo e lasciate lavorare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo 6.

A questo punto aggiungete l’olio gradatamente (come avete fatto con l’acqua) 7. Quando l’olio è stato completamente assorbito, estraete l’impasto dalla planetaria e modellatelo con le mani fino ad ottenere una palla 8. Inseritelo in una ciotola capiente leggermente unta 9.

Coprite con pellicola o con un canovaccio pulito e mettete a lievitare nel forno con la luce accesa 10. Attendete che l’impasto abbia almeno raddoppiato il suo volume (1,5 h), meglio triplicato (2,5/3 h) e procedete alla stesura delle pizze 11. Una volta che l’impasto avrà lievitato, trasferitelo sulla spianatoia e dividetelo in 4 parti uguali 12.

Fate con ognuno delle palline13. Coprite con un canovaccio pulito e lasciate riposare per 30 minuti 14. Ungete leggermente con un filo d’olio 4 teglie da pizza di 30 cm di diametro. Posizionate al centro della teglia una pallina di impasto 15.

e cominciate a schiacciare dal centro verso l’esterno, tirando i leggermente i lati se necessario 16. Se la pasta risulta troppo elastica e tende a tornare alla forma che aveva prima, mettete da parte la pizza che state stendendo e procedete a stenderne un’altra, facendo così riposare la precedente. Cercate di distendere la pasta su tutta la superficie della teglia 17. A parte, in una ciotola capiente, versate la salsa di pomodoro e conditela con sale, olio, pepe e origano 18.

Versate un mestolo abbondante di salsa al pomodoro sulla base della pizza 19 e spargetela con un movimento circolare, ricoprendo quasi tutta l’area, lasciando solo un bordo di circa 1,5 cm 20. Tagliate i frutti di cappero a metà 21 e teneteli da parte.

Condite ora con le alici 22, i frutti di cappero tagliati a metà e un filo d’olio 23. Lasciate riposare la pizza farcita per una decina di minuti, poi infornate a 210°C per 15/20 minuti in forno statico (190° invece se utilizzate il forno ventilato per circa 15 minuti). Non appena estraete la pizza alla napoletana dal forno, servitela immediatamente 24.

Conservazione

La pizza alla napoletana può essere portata a metà cottura e poi congelata. Per poterla utilizzare poi bisogna farla scongelare a temperatura ambiente e finire di cuocerla in forno prima di servirla!

Consiglio

Se utilizzate i capperi sotto sale, ricordatevi di lavarli bene sotto l'acqua corrente e di asciugarli leggermente prima di metterli sulla pizza.

La farina bianca con più vantaggi dell’integrale

Per le tue preparazioni fatte in casa prova Farina Intera, una farina bianca a basso impatto glicemico e con una disponibilità di fibra superiore del 30% rispetto a una farina integrale! Prova anche la Miscela Pizza, arricchita da cereali antichi, estratti di uva e olive, farina di lino. Scopri di più

COMMENTI19
  • Antonio999
    sabato 16 ottobre 2021
    Complimenti sempre per le vostre ricette. Ma se volessi farla in una teglia 30*40 le dosi quali sono? Grazie
  • Herodias
    lunedì 12 ottobre 2020
    Ma che state dicendo mai??? La pizza napoletana e´ la pizza pommodoro, mozzarella e acciughe. E basta. Una pizza romana non e´ mai esistita nella tradizione, ma e´ solo una delle tante varianti della pizza napoletana che sono sono state inventate in questi ultimi decenni: Pizza Hawai, Pizza capricciosa, Pizza 4 Stagioni, Pizza coi Carciofini, Pizza col ragu´ e pure Pizza coi funghi, (che veramente e´ la mia preferita).
Durante la prova puoi interrompere quando vuoi, senza alcun addebito. Dopo la prova GZ Club si rinnova in automatico a € 29,99/anno invece di € 49,99
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.

Newsletter