Pizza arrotolata (pizza Stromboli)

PRESENTAZIONE

Pizza arrotolata (pizza Stromboli)

La pizza arrotolata, conosciuta come pizza Stromboli, è una ricetta che arriva dagli USA ma porta con sé sapori squisitamente italiani.
La pizza Stromboli nasce negli anni Cinquanta a Philadelphia e da allora si è diffusa in tutti gli Stati Uniti dove è molto apprezzata, ma in realtà si tratta di un tipo di preparazione che faceva già parte del tradizionale repertorio gastronomico di alcune regioni italiane, basti pensare per esempio alla scaccia siciliana.
La scelta di questo nome è legata all’omonimo film, famoso perché durante le riprese si consumò la storia d’amore tra Ingrid Bergman e Roberto Rossellini che fu esplosiva tanto quanto il gusto di questa pizza ripiena.
La pizza Stromboli utilizza l'impasto classico della pizza e, con i suoi ingredienti sfiziosi, rievoca i sapori mediterranei. Oltre ad essere molto appetitosa ricorda nei colori proprio l’eruzione di un vulcano con la sua lava e i lapilli!

Leggi anche: Rotolo di pizza farcito

INGREDIENTI

492
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per l'impasto
Acqua 300 ml
Farina 00 500 g
Olio extravergine d'oliva 20 g
Sale fino 10 g
Lievito di birra secco 4 g
Malto 1 cucchiaino
per il ripieno
Passata di pomodoro 300 ml
Mozzarella 300 g
Olive nere denocciolate 60 g
Salame piccante sottili 40 fette
Acciughe sott'olio 8
Capperi sott'olio 1 cucchiaino
Origano secco 1 cucchiaino
Basilico q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino 1 pizzico
Preparazione

Come preparare la Pizza arrotolata (pizza Stromboli)

Per realizzare la pizza arrotolata (pizza Stromboli) iniziate dall’impasto di base: versate l’acqua in una ciotola, aggiungete il sale 1 e mescolate con un cucchiaio per scioglierlo, versate poi anche l’olio 2 e mescolate ancora l’emulsione. In un’altra ciotola capiente setacciate la farina e unite il lievito di birra disidratato (oppure 12 g di lievito di birra fresco). Versate parte dell’emulsione di acqua salata e olio al centro della farina 3 e il malto.

Iniziate ad impastare con le mani 4 o una forchetta. Tenete vicino a voi un po’ di farina e la restante emulsione, che integrerete nell’impasto mano a mano, fino a raggiungere la consistenza desiderata, che deve essere morbida ed elastica (a seconda della farina usata, potrebbe servirvi un po’ d'acqua in più o in meno). Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido ma consistente 5, con il quale formerete una palla che andrete ad adagiare in una capiente ciotola 6(ricordatevi che l’impasto raddoppierà il suo volume), adeguatamente spolverizzata di farina sul fondo. Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e riponetela in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria, come il forno spento con la luce accesa. Attendete che l‘impasto abbia raddoppiato il proprio volume (circa un paio di ore).

Intanto preparate gli ingredienti per la farcitura: in una ciotola versate la passata di pomodoro, condite con olio 7, sale e origano 8. Tagliate a rondelle le olive 9, scolate i capperi e le acciughe

e riducete a pezzetti queste ultime 10. Tagliate a cubetti la mozzarella 11 e ponetela in un colino a scolare 12, è importante che sia asciutta altrimenti perderà i liquidi in cottura inumidendo l’impasto.

Trascorso il tempo di lievitazione riprendete la pasta che avrà raddoppiato il suo volume 13, ponetela su una spianatoia infarinata e stendete con il mattarello una sfoglia rettangolare di 50 x 45 cm 14. Cospargete la salsa di pomodoro sulla sfoglia 15 avendo cura di lasciare una cornice di un paio di centimetri.

Stendete uno strato di fette di salate piccante, i capperi, i pezzetti di acciughe 16, le olive a rondelle, i dadini di mozzarella scolati 17. Spennellate i bordi con poca acqua 18 per poter saldare meglio il rotolo.

Per finire profumate la farcia con delle foglioline di basilico 19. Arrotolate la sfoglia dal lato più lungo 20, sigillate bene le estremità 21

date una forma a U al rotolo 22 e trasferitelo su una leccarda rivestita di carta da forno. Spennellate la superficie con olio di oliva 23 e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 1 ora (se in forno ventilato a 160° per 50 minuti). A cottura ultimata sfornate la pizza arrotolata 24 e servitela tagliandola a fette.

Conservazione

Conservate la pizza Stromboli in frigorifero per un paio di giorni al massimo. Potete congelare la pizza arrotolata farcita o solo l’impasto.

Consiglio

Parola d’ordine “esplosione di gusti”, scatenate quindi la vostra fantasia per creare gli abbinamenti più saporiti e sfiziosi: prosciutto cotto, pomodori secchi, wurstel sono solo alcune delle possibili varianti!

86 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • dottgiuli
    martedì 12 marzo 2019
    La ricetta è veramente ottima ma quando l'ho fatta non sono riuscita a chiudere bene il rotolo perché l'impasto crudo non si attaccava. Qualche consiglio x chiudere bene il rotolo? Grazie ancora perché siete la mia Bibbia in cucina!
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 13 marzo 2019
    @dottgiuli : ciao! hai spennellato i bordi con l'acqua? In caso la prossima volta prova ad usarne di più e utilizza meno farina per stendere la pasta! 
  • dottgiuli
    sabato 15 settembre 2018
    1/4 cucchiaini di malto: significa una puntina? nelle istruzioni del malto che ho è indicata una dose di 5-10 gr. per kg di farina.
    Redazione Giallozafferano
    domenica 16 settembre 2018
    @dottgiuli :Esatto, considera la punta di un cucchiaino.
8 FATTE DA VOI
Idanicoli
Insolita ricetta, per noi più un calzone che una pizza 🙄
ACarmela
Si è fatta un ottima crostata ma dentro sembra crudo nonostante i tempi di cottura lunghi.
Sambacca
Farcito con sardine piccanti, olive e capperi. Davvero un'idea eccellente! Filante e gustosissimo!!
Laura610
è stato molto apprezzato da tutta la mia famiglia !! ottimo
pintopao
Una goduria esplosiva, ho miscelato Farina 00 con Farina di Manitoba e ho aggiunto il sesamo
simo_creci
una variante ingegnosa per il nostro terzo anniversario 🥰🥳🤩
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo