Poke cake

/5

PRESENTAZIONE

Una base soffice e profumata, il tutto sormontato da spumeggiante panna montata, fresca e aromatica: sono queste le caratteristiche che contraddistinguono la poke cake, una torta che fa gola solo a guardarla! All'apparenza sembrerebbe un dolce classico: una base morbida e una guarnizione. Ciò che lo rende veramente speciale è l’astuta tecnica realizzata per farcirlo: basterà bucare con il manico di un mestolo di legno la base cotta per ricavare dei piccoli fori da riempire con golose creme. Il nome poke cake deriva proprio da questo particolare procedimento; in inglese il termine poke si riferisce all'atto di forare. Realizzatela come noi in un stampo quadrato, così da ricavare tanti deliziosi bocconcini in stile brownies, farciti però con una deliziosa ganache al cioccolato al latte, da servire in occasione di un buffet ma anche come dolcissimo fine pasto!

INGREDIENTI

Ingredienti per uno stampo 20x20
Zucchero di canna 180 g
Uova a temperatura ambiente (circa 2 medie) 110 g
Farina 00 280 g
Latte intero a temperatura ambiente 150 g
Yogurt bianco naturale non zuccherato 125 g
Burro fuso 100 g
Baccello di vaniglia ½
Sale fino 1 pizzico
Lievito in polvere per dolci 16 g
per la ganache
Cioccolato al latte 150 g
Panna fresca liquida 100 g
Baccello di vaniglia senza semi 1
per guarnire
Panna fresca liquida 100 g
Baccello di vaniglia ½
Cioccolato al latte 20 g
Preparazione

Come preparare la Poke cake

Per realizzare la poke cake versate in una ciotola capiente lo zucchero e le uova intere 1, iniziate a montare il composto con le fruste elettriche e poi, quando sarà omogeneo, aggiungete il sale 3

e il burro fuso raffreddato 4. Continuate a montare fino a ottenere una massa gonfia e chiara, a questo punto incorporate lo yogurt 5 e il latte 6.

Mantenente azionate le fruste fino a inglobare tutti gli ingredienti, poi aggiungete il lievito e la farina setacciati attraverso un colino (7-8). Mescolare con le fruste per un paio di minuti, finché l’impasto non sarà ben amalgamato. Terminate aromatizzando con i semi del baccello di vaniglia 9.

Prendete una teglia e rivestitela con carta forno, adagiate sopra uno stampo senza fondo quadrato da 20x20 cm, avendo cura di imburrare il bordo interno. Versate qui l’impasto 10, livellate la superficie con una spatola 11 e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 30 minuti nel ripiano medio. Nel frattempo occupatevi della farcitura: tritate il cioccolato 12;

versate in un pentolino la panna fresca liquida 13 e il baccello di vaniglia svuotato dei semi 14, portate al bollore e poi eliminate il baccello 15.

Versate il composto caldo nella ciotola con il cioccolato tritato 16 e mescolate fino a ottenere una salsa omogenea 17 che terrete da parte. Intanto la base avrà terminato la cottura, sfornatela 18,

estraete lo stampo 19, poi con il manico di un mestolo infilzate il dolce ormai raffreddato 20 in modo da creare 20 fori ben distanziati tra loro. Farcite i fori con la ganache di cioccolato aiutandovi con una sac-à-poche 21.

Con una spatola livellate la superficie così da eliminare l’eccesso di ganache 22. Ora occupatevi della decorazione, versate la panna fresca liquida in una ciotola, insaporite con i semi del baccello di vaniglia 23 e montate la panna con le fruste elettriche (assicuratevi che le fruste siano ben pulite) 24 fino a quando non sarà ben spumosa.

Ricoprite il dolce con la panna montata 25, con delle spatolate morbide per creare un effetto ondulato 26. Spolverizzate la superficie con del cioccolato tritato finemente 27.

A questo punto ritagliate il dolce prima in 5 strisce verticali 28 e poi in 3 orizzontali 29, così da ricavare 15 pezzi. Servite la vostra poke cake 30!

Conservazione

La poke cake si conserva in frigorifero per un paio di giorni. Potete congelare la base senza farcitura e ricopertura.

Consiglio

Se desiderate ottenere un gusto più audace insaporite la ganache con del liquore a scelta come il Grand Marnier oppure il Rum.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI15
  • Eleonora
    mercoledì 22 aprile 2020
    Ciao vorrei provare a fare una base di torta con questa ricetta.. quanti strati si possono ricavare?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 23 aprile 2020
    @Eleonora: Ciao, puoi provare ma considera che questo impasto risulta piuttosto ricco e consistente, molto compatto... non ti consigliamo più di due strati in ogni caso e dipende da che stampo userai per gli strati e non avendo provato non possiamo darti indicazioni in merito.
  • Marta
    lunedì 20 aprile 2020
    Buonasera, per rendere la base più leggera potrei omettere il latte?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 21 aprile 2020
    @Marta: Ciao, non avendo provato delle sostituzioni non sapremmo cosa indicarti come sostituzione. Prova con del latte scremato!