Poke

PRESENTAZIONE

Con la ricetta di oggi vi portiamo in un posto da sogno: le Hawaii, paradiso terrestre con una tradizione culinaria tutta da scoprire. Il poke è uno degli antipasti tipici hawaiiani. Si tratta di un’insalata di pesce crudo fatto marinare brevemente, arricchita da diversi ingredienti stuzzicanti e saporiti come il peperoncino e il cipollotto. Il termine poke indica, nella lingua hawaiiana, il taglio del pesce a cubetti che conosce tante varianti di condimenti e abbinamenti come quella influenzata dalla cucina asiatica, con l'impiego dell'olio di sesamo e salsa di soia. Tradizionalmente il poke si prepara con il tonno, ma oggi si usano anche polpo, salmone o molluschi. Le combinazioni di ingredienti sono così tante che si è diffusa nei ristoranti la formula del build-your-own-bowl, ovvero si crea una personale poke salad scegliendo gli ingredienti che si preferiscono con cui accompagnarlo, un modo accattivante di gustare il poke che si potrebbe replicare anche in una serata tra amici! Vi piace l’idea? Venite a scoprire la nostra versione del poke!

Leggi anche: Poke cake

INGREDIENTI
277
CALORIE PER PORZIONE
Tonno 550 g
Gambi di cipollotto 20 g
Olio di sesamo 20 g
Semi di sesamo 1 cucchiaino
Peperoncino fresco 20 g
Sale delle Hawaii 1 cucchiaino
Salsa di soia 20 g
Preparazione

Come preparare il Poke

Per realizzare il poke assicuratevi di aver acquistato pesce fresco abbattuto. Si raccomanda, per precauzione, di congelarlo in freezer per 96 ore a -18 gradi e poi scongelarlo per impiegarlo nella ricetta. Iniziate quindi con la preparazione: eliminate il picciolo dal peperoncino fresco 1, estraete i semini interni 2, poi affettatelo così da ottenere delle piccole rondelle 3.

Ora prelevate il gambo del cipollotto fresco e tritatelo al coltello 4. Passate quindi al tonno: tagliatelo a fette di 2 cm 5, poi riducete ciascuna fetta a listarelle e infine da questa ricavate dei cubetti da 2 cm 6.

Trasferite il tonno a cubetti in una ciotola, insaporite con il gambo di cipollotto tritato, il peperoncino fresco 7, aggiungete anche i semi di sesamo bianchi 8, irrorate con l’olio di sesamo 9

e la salsa di soia 10. Per finire insaporite con un cucchiaino di sale delle Hawaii 11. Mescolate con un cucchiaio per insaporire 12.

Coprite la ciotola con pellicola per alimenti 13 e lasciate marinare in frigorifero per 1-2 ore. Trascorso il tempo della marinatura, riprendete il vostro poke 14 e servitelo subito porzionato 15!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito il poke, in alternativa potete preparare prima gli ingredienti e comporre il piatto all’occorrenza. La salsa di soia è molto sapida quindi si consiglia di dosare con cura il sale.

Consiglio

Arricchite il vostro poke con cipolle, cubetti di polposo avocado e se gradite insaporitelo con della scorza di lime o del succo di zenzero. Potete accompagnare il poke con del riso bianco lessato rendendolo così un piatto unico.

Per un consumo sicuro del pesce crudo, marinato o semicotto

Prima di consumare il pesce crudo, marinato o non perfettamente cotto, si raccomanda di congelare per almeno 96 ore a -18 gradi in congelatore domestico contrassegnato da 3 o più stelle, come da linee guida del Ministero della salute.

5 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Margherita
    martedì 25 luglio 2017
    Salve a tutti. Conosco il piatto perché mangiato proprio alle Hawaii. Se non si riuscisse a consumare tutta la dose in un'unica occasione, è possibile mangiare ciò che avanza anche il giorno dopo? Uso tonno abbattuto da pescheria. Grazie!
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 26 luglio 2017
    @Margherita:Ciao Margherita, una volta marinato, consigliamo di consumare subito il poke.
  • mattia
    lunedì 13 febbraio 2017
    Se uso l'olio di semi di arachidi al posto dell'olio di sesamo cambia molto?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 14 febbraio 2017
    @mattia: ciao Mattia non preoccuparti andrà bene anche quello d'arachidi! 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo