Pollo alla salsa di soia

PRESENTAZIONE

Il pollo alla salsa di soia è un secondo piatto saporito e profumato per una cena dal gusto orientale.
La carne risulterà molto tenera grazie alla marinatura dei bocconcini di petto di pollo nella soia con l'aggiunta di lime, zenzero, miele millefiori e paprika.
Spezie e aromi che rendono questa versione del pollo alla salsa di soia agrodolce e gustoso, in poche parole irresistibile!
La salsa di soia, molto saporita, ha un alto contenuto di antiossidanti e rende questo piacco ricco di gusto assieme alla paprika forte, mentre lo zenzero rende il piatto più fresco e digeribile, insieme alla scorza del lime.
Potrete aggiustare la sapidità di questo piatto aggiungendo a piacere ancora della salsa di soia oppure un pizzico di sale prima di terminare la cottura del vostro pollo alla salsa di soia. Potrete abbinarlo con riso pilaf e un contorno di verdure al vapore per una pietanza completa e dal gusto equilibrato!

Leggi anche: Pollo in salsa di soia con verdure al vapore

Preparazione

Come preparare il Pollo alla salsa di soia

Per preparare il pollo alla salsa di soia, iniziate dal petto di pollo 1. Togliete le parti più grasse aiutandovi con un coltello e privatelo dell'osso centrale se presente. Quindi tagliatelo a bocconcini 2 e poneteli in una ciotola capiente per la marinatura. Aggiungete ai bocconcini di pollo la salsa di soia 3.

Poi aggiungete il miele 4 (se avete del miele compatto, potete scioglierlo mettendolo in un pentolino a fuoco basso, per poi aggiungerlo al pollo una volta intiepidito). Proseguite versando il succo di mezzo lime 5, la paprika forte e lo spicchio d’aglio schiacciato 6.

Pelate lo zenzero fresco con un coltellino per eliminare la buccia e poi grattugiatelo direttamente nella ciotola 7; in alternativa, potete utilizzare lo zenzero in polvere. Infine grattugiate anche la scorza di un lime 8. Ora che avete aggiunto tutti gli ingredienti, mescolate per amalgamare e coprite il pollo condito con pellicola trasparente 9. Ponete la ciotola in frigorifero a marinare per almeno 2 ore.

Trascorso il tempo necessario, versate un filo d’olio in padella e fate scaldare leggermente. Aggiungete il pollo che avrete tirato fuori dal frigorifero versandolo in padella insieme al liquido della marinatura 10. Cuocete per dieci minuti a fuoco vivace girando spesso i bocconcini, fino a che la marinatura si sarà asciugata 11 e il miele caramellato. In questa ricetta non è previsto sale, a vostro piacere potete aggiungerlo a metà cottura, assaggiando i bocconcini (in alternativa potete aggiungere ancora un po' di salsa di soia per rendere più saporito il pollo). Servite il pollo alla salsa di soia ben caldo 12!

Conservazione

Conservate il pollo alla salsa di soia in frigorifero per massimo 1 giorno.
Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Saporito e con un tocco orientale, il pollo in salsa di soia è perfetto servito con un contorno di verdure croccanti o con il riso pilaf. Quanto alle spezie, be’, largo al vostro gusto: potete regolare il piccante sostituendo la paprika forte con quella dolce o con il peperoncino di cayenna.

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (124)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • kiketta1289
    venerdì 29 marzo 2019
    È preferibile usare la salsa di soia dolce.. O va bene la classica?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 29 marzo 2019
    @kiketta1289: Ciao, puoi anche utilizzare la classica.
  • lauracarrozzo
    venerdì 30 novembre 2018
    Bella ricetta, la proverò domani! Una domanda, ma la salsa di soia a che punto devendita essere aggiunta?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 01 dicembre 2018
    @lauracarrozzo: ciao! Si aggiunge al passaggio 3! 
FATTE DA VOI (15)
Vale1992m
🤤🤤🤤🤤🤤🤤
Berry1998
Molto buono, sicuramente da rifare. Esagerato un po' con la soia e la prossima volta provo con il riso.
aly1984
provato con un contorno di riso basmati a vapore, OTTIMO!!!
irisff
buonissimi!
Colba99
Pollo alla salsa di soia con riso basmati
Michela957
sicuramente la prossima volta non metterò il peperoncino nella paprika! Piccante a parte, ecco il . ko