Pollo in carpione

PRESENTAZIONE

Il termine carpione, oltre ad indicare un pesce di lago, è un tipo di marinatura che si usa per conservare i pesci dalla carne delicata, come la trota o i piccoli pesci come le alborelle.
Questa preparazione è molto diffusa in varie regioni d’ Italia, con diverse varianti: quella più comune consiste nell’infarinare il pesce, friggerlo e poi farlo marinare in un'emulsione a base di acqua, vino bianco, aceto e pepe arricchita generalmente con verdure. In alcune ricette è previsto anche l’uso di erbe aromatiche come l’alloro e la salvia. Il gusto intenso e spiccato che caratterizza questa marinatura richiama alla mente il sapore deciso di un'altra preparazione tradizionale in cui predomina il sapore dell’aceto con il suo aroma inconfondibile, le zucchine a scapece.
Noi vi proponiamo una versione diversa di questa ricetta tipica utilizzando la carne in alternativa al pesce: il pollo in carpione. Un modo originale e saporito per gustare il pollo, che viene tagliato a bastoncini e fritto, prima di riposare per una notte immerso nella caratteristica marinatura. Servite il pollo in carpione come antipasto o secondo piatto, conquisterete anche i più scettici, amanti del carpione tradizionale!

Leggi anche: Zucchine in carpione

INGREDIENTI

881
CALORIE PER PORZIONE
Petto di pollo 1 kg
Acqua 500 ml
Vino bianco secco 250 ml
Aceto di vino bianco 250 ml
Carote 1
Cipolle rosse 1
Sedano 1 costa
Farina 00 q.b.
Pepe nero in grani q.b.
Pepe nero q.b.
Sale fino q.b.
per friggere
Olio di semi di arachide q.b.
Preparazione

Come preparare il Pollo in carpione

Per realizzare il pollo in carpione iniziate pelando carota, poi tagliatela a strisce sottili per il senso della lunghezza 1. Prendete la cipolla, sbucciatela e dividetela a metà, quindi ponete la parte piatta di una metà su di un tagliere e affettatela nel senso della lunghezza 2. Lavate bene la costa sotto l’acqua corrente ed eliminate le foglie esterne, quelle laterali e sulla sommità. Eliminate la membrana filamentosa esterna con il pelapatate. Dividete la costa a metà e tagliatela in tante striscioline 3.

Preparate il carpione: una ciotola capiente versate l’acqua 4, l’aceto di vino bianco 5 e il vino bianco secco 6,

salate 7 unite il pepe in grani 8 e versate nella marinatura le verdure tagliate a striscioline: il sedano 9,

la carota 10 e la cipolla 11, mescolate con un cucchiaio di legno per far insaporire gli ingredienti. Ora occupatevi della carne: tagliate il petto di pollo a bastoncini spessi circa 1,5 cm 12.

Su di un vassoio ponete uno strato di farina, salate, pepate 13 e infarinate i bastoncini di pollo in modo da ricoprirli interamente 14. Ora ponete sul fuoco un tegame dal bordo alto adatto alla frittura, versate all’interno l’olio di semi 15 e fatelo scaldare, dovrà raggiungere una temperatura di circa 170°. Se non disponete di un termometro da cucina, per verificare la temperatura dell’olio, sbriciolate un po' di farina nella pentola prima di versare le ali di pollo: se sfrigola significa che l'olio è sufficientemente caldo per la frittura.

Friggete le striscioline di pollo, poche alla volta, per qualche minuto finché non risulteranno leggermente dorate 16. Scolatele con un mestolo forato 17 e ponetele ad asciugare su un vassoio rivestito con carta assorbente 18.

Lasciate raffreddare i bastoncini di pollo e poi versateli nel carpione (19-20), coprite la ciotola con pellicola trasparente 21. Lasciate riposare una notte e poi servite in tavola nello stesso recipiente.

Conservazione

Il pollo in carpione si conserva in frigorifero coperto da pellicola per 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Il carpione è uno dei classici della cucina italiana, solitamente usato per pesciolini fritti, trote, sardine, triglie o alborelle. La mescolanza di aromi vasia da famiglia a famiglia, quindi sappiate che potete “carpionizzare” il pollo (o il tacchino) con erbe aromatiche come l’alloro, la salvia, la menta o anche il prezzemolo!

17 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • aitutaki
    lunedì 23 luglio 2018
    Fatto tutto ieri questa sera assaggio ma ho dimenticato il sale sia nella marinatura che nel pollo , è grave ? Posso aggiungerlo in un secondo tempo ? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 23 luglio 2018
    @aitutaki: Ciao, prova ad aggiungerne un pochino prima di servire. Risulterà meno saporito!
  • Alessandra
    lunedì 09 giugno 2014
    Ciao Sonia! Che ricetta stupenda! L'ho un po' stravolta ed è venuta squisita: ho usato il tacchino con solo una spolverata di farina, dopo aver cotto la carne con un filo d'olio d'oliva ci ho aggiunto le verdure marinate e cotto per 2" ! Con una spolverata di curry si sono leccati tutti i baffi smiley
1 FATTA DA VOI
Eleonora4296
Pollo in carpione ! Buonissima anche la mia versione
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo