Pollo piri piri

/5
Pollo piri piri
28
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

Il pollo piri piri è un secondo piatto che è entrato a far parte della tradizione culinaria portoghese.
Il suo nome particolare, infatti, è un termine africano che significa “peperoncino”: i piri piri o pili pili sono i piccantissimi peperoncini, conosciuti anche come "African bird's eye", che i coloni portoghesi importarono da Angola e Mozambico, un tempo loro colonie, mantenendo il loro nome originale. In questa ricetta i peperoncini vengono frullati assieme a paprika, aglio, olio e aceto per formare una salsa densa e colorata dal sapore deciso, con cui si insaporisce il pollo durante la cottura.
Un’ altra particolarità di questa ricetta consiste nell’utilizzare un pollo intero senza disossarlo o spellarlo: basta dividerlo in due, aprirlo e farlo cuocere sulla piastra o griglia, insaporendolo con la salsa piccante, che esalta il sapore delicato della carne bianca.
Il pollo piri piri è una ricetta semplice e veloce, che farà venire l’acquolina in bocca agli amanti dei gusti forti e piccanti. Accompagnate il pollo piri piri con dell’insalata e delle patatine fritte e porterete in tavola un tripudio di sapori e colori europei e africani!

Ingredienti

Pollo intero 1
Peperoncino fresco 180 g
Olio extravergine d'oliva 130 g
Paprika dolce 10 g
Aceto di mele 5 g
Limoni non trattato 1
Aglio 1 spicchio
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare il Pollo piri piri

Pollo piri piri

Per preparare il pollo piri piri, iniziate dai peperoncini. Sciacquate i peperoncini sotto acqua corrente, tamponateli con un panno da cucina e poneteli su un tagliere. Incidente l’estremità con un coltellino, eliminando il peduncolo (1), dopodichè dividete ogni peperoncino a metà per il senso della lunghezza (2). Infine scavate la parte interna aiutandovi con il coltellino per eliminare i semi (3).

Pollo piri piri

Trasferite i peperoncini tagliati e mondati in un mixer (4), aggiungete uno spicchio d’aglio intero sbucciato (5) e salate a piacere (6).

Pollo piri piri

Continuate versando l’olio extravergine di oliva (7), dopodichè tagliate a metà un limone non trattato e spremetelo con uno spremiagrumi (8).  Quindi unite il succo di limone al resto del composto (9).

Pollo piri piri

Aggiungete la paprika dolce in polvere (10) e l’aceto (11). A questo punto azionate il mixer per qualche secondo fino ad ottenere un composto denso e omogeneo (12), che conserverete in frigorifero fino al momento di utilizzarlo.

Pollo piri piri

Ora dedicatevi al pollo: ponete il pollo intero non disossato e con la pelle su un tagliere e tagliatelo a metà, incidendo il petto (13-14) e avendo cura di non rompere le ossa, in caso potete effettuare questa operazione anche con il trinciapollo. Infine cercate di aprire il pollo il più possibile aiutandovi con le mani (15).

Pollo piri piri

Dopodichè mettete a scaldare la piastra e nel frattempo ungete la superficie del pollo con l'olio extravergine di oliva (16). Non appena la piastra sarà ben calda, adagiateci il pollo oliato (17). Per favorire la cottura, disponete un peso sopra il pollo: qui è stato sistemato un tagliere con sopra una pentola piena d’acqua (18), quindi fate cuocere il primo lato per circa 20 minuti a fuoco vivace.

Pollo piri piri

Trascorso questo tempo, girate il pollo dall’altro lato aiutandovi con una paletta (19-20) e fate cuocere per altri 20 minuti sempre a fuoco vivace, senza porre alcun peso sopra. Quindi prendete la salsa piri piri che avevate messo da parte e spennellate l'intera superficie del pollo (21).

Pollo piri piri

Una volta cotto anche l’altro lato, rigirate il pollo sempre aiutandovi con una paletta (22) e cospargete di salsa piri piri anche l’altro lato, continuando a cuocere per circa 4 minuti (23). Quindi rigirate il pollo e lasciate cuocere per circa 5 minuti, a questo punto il vostro pollo piri piri è pronto per essere servito caldo (24)!

Conservazione

Potete conservare il pollo piri piri in frigorifero per 2-3 giorni in un contenitore ermetico o ben coperto da pellicola. Il pollo piri piri può essere congelato sia cotto che crudo senza salsa, altrimenti rischierebbe di perdere il suo sapore piccante.

Consiglio

Se volete smorzare il sapore piccante del pollo piri piri, potete spennellare il pollo con del miele millefiori durante la cottura e accompagnarlo con del riso basmati. Inoltre il pollo piri piri è perfetto per essere accompagnato da patatine fritte o insalata di songino!

Leggi tutti i commenti ( 28 )

Altre ricette

I commenti (28)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Carspagn ha scritto: domenica 23 aprile 2017

    Bella ricetta. Ma i peperoncini mostrati non sono piri piri. Sono ordinari caienna...

  • Francesca ha scritto: sabato 25 gennaio 2014

    Ciao Sonia io nn ho trovato i peperoncini freschi piccanti posso mettere quelli essiccati?

Leggi tutti i commenti ( 28 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ultime ricette

Dolci

Gli american muffin sono i famosissimi dolcetti americani a forma di fungo e cupola dorata. Perfetti per la colazione o una soffice merenda!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 35 min

Primi piatti

Il Borsch di seitan è la rivisitazione vegetariana di una zuppa ucraina molto ricca e saporita, qui realizzata con barbabietole, verdure e seitan.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 70 min

Antipasti

I porri al prosciutto sono una ricetta appetitosa e insolita, perfetta da gustare come antipasto o come contorno sfizioso.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 25 min

Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Biscotti
Pizze e focacce
Pasticceria
Dolci veloci
Torte
Contorni