Pollo tandoori con chapati e salsa alla curcuma

PRESENTAZIONE

Pollo tandoori con chapati e salsa alla curcuma

Avete voglia di assaggiare piatti dal gusto speziato stando comodamente nella cucina di casa vostra? Allora oggi vi proponiamo il Pollo tandoori con chapati e salsa alla curcuma. Il pollo tandoori è una ricetta di origine indiana. Infatti fu inventato nel Punjab e prende il nome proprio dal forno in cui viene cotto, il tandoori appunto, in genere utilizzato per cuocere il pane azimo. Non vi preoccupate non è necessario avere questo tipo di forno per preparare la ricetta! Vi proponiamo una versione adattata agli strumenti delle cucine occidentali: utilizzeremo la modalità grill del forno. Il pollo deve però essere prima marinato a lungo in una salsa allo yogurt con spezie tipiche indiane, colorate e profumate. Di accompagnamento il chapati, una piadina rustica a base di grano saraceno che contrasta il retrogusto dolce del pollo tandoori. Il tocco finale? Un salsa di yogurt e curcuma che con il suo colore ocra intenso bilancia il mix di colori accesi e di sapori decisi ed aromatici del piatto. Vi abbiamo convinti? Allora allacciate i grembiuli: oggi la meta del viaggio è la cucina indiana!

Leggi anche: Pollo Tandoori

INGREDIENTI

499
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per il pollo tandoori
Petto di pollo 800 g
Zenzero fresco (da grattugiare) 3 g
Yogurt greco 150 g
Paprika affumicata 10 g
Succo di lime 1
Sale 1 pizzico
Mix tandoori 20 g
per il chapati
Farina di grano saraceno 100 g
Farina 00 100 g
Olio di oliva 15 g
Acqua 90 g
Sale fino q.b.
per la salsa alla curcuma
Yogurt greco 100 g
Curcuma in polvere 10 g
Miele 10 g
Tabasco q.b.
Erba cipollina q.b.
Preparazione

Come preparare il Pollo tandoori con chapati e salsa alla curcuma

Per preparare il pollo tandoori con chapati e salsa alla curcuma cominciate dalla preparazione pollo tandoori. Prendete i petti di pollo e tagliateli a cubotti regolari che vi serviranno per preparare gli spiedini 1. Trasferite il pollo in una ciotola abbastanza capiente ed unite la paprika affumicata 2. Aggiustate di sale 3.

Grattugiate dello zenzero fresco 4 e versate anche il succo di un lime 5 e lo yogurt greco 6. Mescolate bene gli ingredienti per consentire di amalgamarsi bene fino a che il tutto risulterà di un colore uniforme e rossastro. 

Quindi unite anche il mix tandoori 7. Uniformate anche quest’ultimo a tutti gli ingredienti 8. Coprite la ciotola con pellicola trasparente e lasciate marinare per almeno 3 ore in frigorifero. Se vi è possibile sarebbe preferibile lasciare a marinare per tutta la notta affinché i sapori vengano assorbiti dal pollo. Nel frattempo procedete con la preparazione della salsa alla curcuma. Prendete una ciotolina e versateci lo yogurt 9.

Unite poi anche il miele 10 e la curcuma 11. Aggiustate con un pizzico di tabasco per dare un tocco piccante alla salsa 12.

Poi tagliate finemente l’erba cipollina 13 ed aggiungetela al composto 14. Mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti in maniera uniforme 15 e riponetela quindi in frigorifero coperta da pellicola.

A questo punto procedete con la preparazione del chapati. Prendete una ciotola e versate (non è necessario setacciarle) la farina 00 e quella di grano saraceno 16. Aggiustate con un pizzico di sale e mescolate con una frusta per amalgamare gli ingredienti 17. Poi aggiungete l’olio 18.

Unite ora anche l’acqua a filo 19 per impastare. Versate l’acqua poco alla volta per verificare quanta acqua assorbono le vostre farine. Se l’impasto vi sembra troppo liquido aggiungetene meno rispetto a quella prevista, se è troppo compatto aggiungetene un filo in più. Impastate energicamente con le mani per creare un composto omogeneo e privo di grumi 20. Date al vostro impasto la forma di una sfera e copritela con pellicola alimentare trasparente 21: mettete l’impasto a riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti in luogo asciutto.

Quando avrà riposato dividete il panetto in quattro parti, se necessario aiutandovi con un tarocco 22. Stendete ciascun pezzo con il mattarello per ottenere una sfoglia sottile circa 3 mm 23. Poi prendete una padella antiaderente dal fondo piatto e largo almeno quanto la grandezza del vostro chapati. Scaldatela e cuocete un chapati per volta,prima da un lato 24.

Quindi giratela e terminate la cottura 25. Questa operazione richiederà circa 1 minuto per lato. Per ultimare la cottura spostate il chapati direttamente sul fuoco non troppo vivace 5-6 secondi per lato 26 per farlo gonfiare leggermente. Giratelo da ciascun lato aiutandovi con delle pinze da cucina, facendo attenzione a non scottarvi. A questo punto il pollo tandoori sarà marinato. Prendetelo dal frigorifero e infilzate i pezzi di pollo sullo spiedino della lunghezza di circa 28 cm 27. Disponete circa 6 pezzetti di pollo sullo spiedino distanziandoli gli uni dagli altri per consentire una cottura uniforme.

Quindi prendete una teglia con un lato di circa 25 cm (se volete ricopritela con carta forno per evitare di sporcarla quando gli spiedini di pollo tandoori, cuocendo, rilasceranno dei liquidi). Adagiate gli spiedini su una teglia in modo che lo spiedino sia appoggiato sui bordi della stessa e che quindi il pollo rimanga sospeso e non la tocchi 28. Infornate ora in forno in modalità grill a 250°C per 10 minuti avendo cura di girare gli spiedini a metà cottura. Il pollo dovrà risultare quasi bruciacchiato 29. Infine prendete il chapati, spalmate un po’ di salsa alla curcuma al centro ed adagiate sopra di essa il vostro pollo tandoori 30.

Conservazione

Conservate il pollo tandoori in frigorifero per 2-3 giorni coperto con la pellicola e scaldatelo in forno prima di servirlo. Potete congelarlo da cotto e scongelarlo al momento del bisogno.

Il chapati può essere conservato un giorno a temperatura ambiente sotto una campana di vetro. Si sconsiglia di congelare.

La salsa alla curcuma può essere conservate in frigorifero coperte da pellicola alimentare a contatto per al massimo 2 giorni. Si sconsiglia di congelarla

Curiosità

Per questa ricetta è stato utilizzato il mix tandoori già pronto per marinare il pollo. Oggigiorno infatti lo potete trovare in tutti i negozi di alimentare meglio forniti. E’ però anche possibile utilizzare un mix di spezie come il garam masala a cui aggiungere curry, curcuma arricchiti con aglio zenzero e pepe Cayenna.

Un piccolo accenno di cucina tradizionale. Il forno utilizzato per preparare questo tipo di pietanza è il forno tandoori, una sorta di campana rovesciata, in genere fatto di argilla e riscaldato a legna. Questo forno veniva tradizionalmente utilizzato per cuocere il pane azimo perché raggiunge velocemente alte temperature, di circa 480°C, da cui nel pollo deriva la leggera crosticina esterna pur lasciandolo morbido internamente.

25 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Solita68
    domenica 24 febbraio 2019
    Fatta questa sera per tutta la famiglia... un successone!!!! Grazie
  • luca_marazia
    lunedì 08 ottobre 2018
    Questa ricetta è terribile.... Io adoro la cucina indiana.... Dopo aver eseguito tutto alla lettera vi posso dire che l'unica cosa mangiabile è la chiapati.... Il resto è inproponibile ci sono troppe Spezie in povere e il tutto da di polvere speziata.... Non consiglio questa ricetta a nessuno
    Redazione Giallozafferano
    martedì 09 ottobre 2018
    @luca_marazia: Ciao, ci spiace non abbia incontrato il tuo gusto. In questa versione abbiamo proposto alcuni ingredienti diversi per la realizzazione del tandoori, puoi seguire la ricetta del pollo tandoori che trovi sul nostro sito per una versione più vicina a quella originale.
1 FATTA DA VOI
claudiafuggi
pollo tandori, riso basmati, insalata agrodolce e semi vari
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo