Pollo tikka masala

/5

PRESENTAZIONE

Pollo tikka masala

Oggi ci facciamo trasportare nel mondo delle spezie, dei profumi e dei colori vivaci… oggi cuciniamo il pollo tikka masala! Anche se non l’avete mai assaggiato, sicuramente l’avrete notato almeno una volta sui menu dei ristoranti indiani o in giro per il mondo: il pollo tikka masala è un piatto preparato con bocconcini di pollo marinato con spezie e yogurt (chicken tikka), immerso in una salsa cremosa di colore rosso-arancione insaporita da una miscela di spezie (masala). Tradizionalmente il pollo tikka masala viene cotto nel tipico forno tandoori che permette di raggiungere una temperatura particolarmente elevata, ma vi assicuriamo che anche nel forno di casa questa ricetta può dare il meglio di sé! Nonostante possa apparire evidente quale sia il paese di origine di questo piatto, in realtà pare sia nato nel Regno Unito, dove risiede la più grande comunità indiana fuori dal subcontinente, tanto da essere stato definito “il vero piatto nazionale britannico”. Indiano o inglese, a noi il pollo tikka masala piace per il suo sapore intenso e per la consistenza morbida della carne, e consigliamo di servirlo con del pane chapati o accompagnato da una buona porzione di riso pilaf, che assorbirà e amplificherà tutti gli aromi presenti in questo piatto. Allora, siete pronti a partire per un viaggio nel gusto?

Preparazione

Come preparare il Pollo tikka masala

Per realizzare il pollo tikka masala, cominciate dalla preparazione del petto di pollo: tagliate il petto a metà per il lungo 1, rimuovete le parti più grasse con un coltello ed eliminate l’osso centrale, se presente, quindi tagliate le due metà prima a fette 2 e poi a cubetti 3.

Mettete temporaneamente da parte i bocconcini di pollo e preparate la marinatura: in una ciotola capiente, aggiungete lo yogurt, lo zenzero fresco grattugiato, il garam masala 4, la paprika 5, il succo di mezzo lime 6

e un pizzico di sale 7; unite i bocconcini di pollo che avevate tenuto da parte 8 e infine schiacciate 3 spicchi di aglio direttamente nella ciotola 9.

Mescolate bene in modo che la carne sia ricoperta uniformemente dalla marinatura 10, coprite la ciotola con la pellicola e ponetela in frigorifero per tutta la notte, o almeno per 6 ore. Trascorso il tempo della marinatura, rimuovete il pollo dal frigorifero e aspettate che torni a temperatura ambiente, dopodiché trasferitelo in una teglia 11 e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 220° per 20 minuti, o fino a quando si formerà una bella crosticina dorata. Nel frattempo potete occuparvi della salsa: tagliate l’aglio 12

e la cipolla a fettine sottili 13, poi dividete il peperoncino a metà per il lungo, rimuovete i semi con la lama del coltello 14 e tagliatelo a pezzettini. In una padella ampia, aggiungete l’olio e fate soffriggere per 3 minuti l’aglio, la cipolla e il peperoncino, dopodiché aggiungete il cumino 15, la curcuma e la paprika a fate tostare le spezie per un minuto a fuoco medio-alto.

Dopo aver tostato le spezie, versate la passata di pomodoro nella padella 16, aggiungete lo zucchero di canna 17 e un pizzico di sale, coprite con un coperchio 18 e lasciate cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti.

Quando mancano circa 2 minuti, aggiungete la panna alla salsa 19 e mescolate bene 20. Il pollo a questo punto avrà formato una bella crosticina dorata, quindi rimuovetelo dal forno 21

e aggiungetelo alla salsa nella padella 22. Mescolate bene per amalgamare il pollo alla salsa 23 e aggiungete coriandolo o prezzemolo fresco a piacere. Il vostro pollo tikka masala è pronto per essere servito 24!

Conservazione

Potete conservare il pollo tikka masala in frigorifero per un giorno, in un contenitore chiuso ermeticamente. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Non esiste una ricetta ufficiale per cucinare il pollo tikka masala, per cui via libera alle varianti e alle sostituzioni! Per esempio, nella salsa potete aggiungere lo yogurt al posto della panna e alla fine usare il prezzemolo invece del coriandolo per cospargerla. Se non gradite sentire la consistenza dell’aglio e della cipolla nella salsa, potete passarla nel passaverdure prima di aggiungere il pollo. Per quanto riguarda il masala, sappiate che si tratta di una miscela di spezie molto personale per cui potete aggiungerle o toglierle a vostro piacimento: potete trovarle facilmente online oppure nei negozi di alimentari etnici. Noi abbiamo usato le spezie in polvere, ma il risultato sarà eccellente se riuscirete a procurarvi quelle in bacche: in questo caso pestatele in un mortaio e fatele tostare qualche minuto a fuoco dolce prima di aggiungerle. Per quanto riguarda il pollo, invece, potete decidere di cuocere i bocconcini di pollo alla griglia o, se preferite, potete variare il taglio della carne, usando fusi o cosce di pollo al posto del petto: in questo caso la cottura in forno rimane la scelta migliore! Infine, potete rendere il vostro piatto ancora più autentico sostituendo il nostro olio extravergine con il tipico ghee indiano… ma non spaventatevi, si tratta di semplice burro chiarificato!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI30
  • annabel_82
    giovedì 08 ottobre 2020
    cosa posso usare invece della panna?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 08 ottobre 2020
    @annabel_82: Ciao, per un risultato come quello indicato sarebbe preferibile panna... altrimenti puoi aggiungere del latte.
  • Chiara.n
    domenica 19 aprile 2020
    Secondo me c'è troppo zenzero e troppo aglio. La seconda volta che ho fatto questa ricetta, ho provato a mettere nella marinatura gli spicchi di aglio tagliati a grossi pezzi, per toglierli successivamente. Lo zenzero ne tritato tanto da farci un cucchiaino. Molto meglio!!!