Polpette di cavolfiore

/5

PRESENTAZIONE

Durante la stagione autunnale e invernale ciò che non può mancare sulle nostre tavole è il cavolfiore, uno degli ortaggi più comuni di questo periodo, che ricorda proprio la forma di un fiore. Inconfondibile grazie al suo colore bianco e alle varie cimette che lo compongono, il cavolfiore è molto versatile e si presta a tantissime ricette... ottimo insieme alla pasta, gratinato e perfetto se pastellato e fritto! Oggi vi proponiamo delle sfiziose polpette di cavolfiore, saporite pepite dorate fuori e morbide dentro, con un cuore di cavolfiore bianco, patate e Grana Padano. Anche se questo ortaggio in cottura emana un odore decisamente forte (e per questo non sempre apprezzato da tutti) rispetto ai cugini "cavoli" e "broccoli", il cavolfiore ha un sapore più delicato che ben si presta per queste deliziose polpette. Preparate anche voi le polpette di cavolfiore, gustatene la fragranza e il loro gusto... scommettiamo le realizzerete anche nella versione alla curcuma! Saranno ancora più buone se lo farete in compagnia!

INGREDIENTI

Cavolfiore 650 g
Patate 150 g
Uova medio 1
Grana Padano DOP da grattugiare 50 g
Timo 4 rametti
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per impanare e friggere
Pangrattato 130 g
Uova medie 2
Olio di semi di arachide 700 g
per la salsa di accompagnamento
Panna acida 250 g
Erba cipollina 5 fili
Preparazione

Come preparare le Polpette di cavolfiore

Per preparare le polpette di cavolfiore iniziate dalla patata: sciacquatela e poi fatela lessare per circa 30-40 minuti in base alla grandezza (potete abbreviare i tempi usando una pentola a pressione). Intanto passate alla pulizia del cavolfiore: eliminate le foglie esterne 1, la parte del gambo 2 e staccate le cimette con le mani.

Poi separatele ulteriormente sempre con le mani 4. Ponete sul fuoco una pentola colma d'acqua e quando inizierà a bollire versateci il cavolfiore 5 e lessatelo per una decina di minuti 6.

Trascorsi i 10 minuti scolate bene il cavolfiore e lasciatelo intiepidire 7. A questo punto trasferitelo nel contenitore di un mixer dotato di lame 8 e azionate le lame fino a ridurre il cavolgiore in crema 9. Poi trasferitelo in una ciotola capiente.

Quando anche la patata sarà cotta, scolatela e schiacciatela direttamente nella ciotola con la crema di cavolfiore (se usate lo schiacciapatate non ci sarà bisogno di pelarla) 10. Aggiungete le foglioline di timo 11 l'uovo leggermente sbattuto 12 e mescolate il tutto.

Unite poi anche il Grana Padano grattugiato 13, il sale e il pepe 14 e mescolate per uniformare l'impasto 15.

A questo punto prelevate circa 25 g di composto e formate le vostre polpette di cavolfiore 16; man mano posizionatele su un vassoio foderato con carta forno 17. Ne otterrete circa 35. Occupatevi ora di impanare le polpettine passandole prima nell'uovo 18

e poi nel pangrattato 19, posizionandole man mano su un altro vassoio 20. Scaldate l'olio di semi di arachide in un tegame profondo fino a raggiungere la temperatura di 170° (da misurare con un termometro da cucina) e iniziate a friggere poche polpette per volta 21,

fino a che non risulteranno ben dorate; basteranno pochi minuti. Una volta cotte, scolatele dall'olio utilizzando una schiumarola 22 e trasferitele su un piatto foderato con della carta assorbente 23. Proseguite con la frittura delle altre polpette. Quindi occupatevi di preparare anche la salsa di accompagnamento: tritate finemente l'erba cipollina 24

e unitela alla panna acida posta in una ciotola, insieme ad un pizzico di pepe nero 25. Mescolate il tutto 26 e servite la vostra panna acida insieme alle polpette di cavolfiore appena fritte 27!

Conservazione

Una volta fritte si consiglia di consumare le polpette di cavolfiore al momento. Se preferite potete formare le polpettine e senza cuocerle conservarle in frigorifero per 1 giorno oppure congelarle.

Consiglio

Si consiglia di non prolungare i tempi di cottura della patata e delle cimette di cavolfiore per evitare che l'impasto risulti troppo liquido e dover aggiungere del pangrattato per renderlo più compatto. Profumate e colorate le vostre polpette di cavolfiore aggiungendo un pizzico di paprika!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI40
  • migosh
    domenica 25 ottobre 2020
    Onestamente non mi hanno soddisfatto per niente. Impasto troppo liquido e primo di un legante secco. Mettere solo per impanare il pane grattato mi sembra una fesseria. Io 80gr. almeno di pan grattato lo avrei usato per legare la sostanza. Inoltre, prive di sapore se non per timo che aggiunge una nota poco gradita date le aspettative.
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 26 ottobre 2020
    @migosh: Ciao, ci dispiace che non siano state di tuo gradimento, sul gusto purtroppo non possiamo aiutarti di più. Per la consistenza invece potrebbe darsi che il cavolfiore si sia ammorbidito troppo durante la cottura, hai rispettato i tempi indicati? Stessa cosa per le patate, se superano i tempi necessari assorbono troppa acqua e rendono appiccicoso l'impasto. Come puoi vedere dalle foto noi non abbiamo avuto questi problemi. Ad ogni modo, la prossima volta, se hai qualche dubbio su una ricetta puoi scriverci prima smiley
  • Caiocar
    domenica 25 ottobre 2020
    A me l'impasto è venuto perfetto! Forse perché ho cucinato a vapore sua il cavolfiore che le patate e ho aggiunto un paio di cucchiai di pangrattato 🙂