Polpette di pane

/5

PRESENTAZIONE

Come trasformare del pane raffermo avanzato dal giorno prima in uno sfizioso aperitivo? Provate a riutilizzarlo per preparare le polpette di pane: bocconcini croccanti fuori e morbidi all'interno per un delizioso antipasto finger food da servire abbinati ad una salsa a vostro piacere.
Prepararle è molto semplice: basterà inumidire la mollica di pane raffermo mettendola a bagno con del latte. Con un uovo, prezzemolo e formaggio grattugiato l'impasto è pronto per realizzare le polpette. La croccante panatura invece si ottiene con l'uovo e il pangrattato in cui rotolare le polpette prima di friggerle.
Potete anche decidere di arricchire questi fantastici bocconcini con un ripieno di provola o scamorza e dadini di prosciutto o zucchine ad esempio. A voi la scelta per gustare le polpette di pane come più preferite!

Per usare del pane raffermo, scopri anche come realizzare le polpette cacio e ova!

INGREDIENTI

Ingredienti per 27 polpette da 35 g l'una
Pane raffermo 500 g
Latte intero 250 ml
Uova medio 1
Grana Padano DOP da grattugiare 50 g
Prezzemolo 1 ciuffo
Olio extravergine d'oliva 1 cucchiaio
Aglio 1 spicchio
Sale fino q.b.
Per la panatura
Uova medio 1
Pangrattato q.b.
Sale fino q.b.
per friggere
Olio di semi di arachide q.b.
Preparazione

Come preparare le Polpette di pane

Per preparare le polpette di pane, iniziate gli ingredienti per l'impasto: tritate finemente il ciuffo di prezzemolo 1 e tenetelo da parte. Poi prendete 500 grammi di pane raffermo (potete anche utilizzare pane fresco), dividetelo a metà 2, tagliatelo a fette e privatelo della crosta 3.

Quindi ottenete la mollica e riducetela grossolanamente in cubi 4. Poi in una ciotola capiente versate il latte (intero o parzialmente scremato), aggiungete i cubotti di mollica 5 e lasciateli in ammollo per alcuni minuti, schiacciandoli con una forchetta 6.

Quando la mollica avrà assorbito tutto il latte 7, il composto sarà pronto. A questo punto aggiungete l'uovo 8 e il formaggio grattugiato 9.

Poi versate anche il prezzemolo tritato finemente in precedenza e l'aglio anch'esso tritato 10, aggiungete infine l'olio 11 e salate e pepate a piacere. Quindi iniziate a mescolare con le mani il composto 12.

Quando avrete amalgamato tutti gli ingredienti 13, potete iniziare a dare forma alle vostre polpette (14-15): con questo impasto ne otterrete 27 da circa 35 g l'una.

Quando avrete esaurito l'impasto, potete preparare la panatura: in una ciotolina versate il pangrattato, in un'altra sbattete l'uovo con un pizzico di sale 16. Poi immergete ciascuna polpetta prima nell'uovo sbattuto 17, poi passatela nel pangrattato 18. Proseguite così per tutte le polpette, facendo aderire bene la panatura tutto intorno.

In una pentola capiente scaldate abbondante olio di semi; se avete un termometro da cucina, verificate che la temperatura non superi i 160-180°. Altrimenti dopo 1-2 minuti, immergete un pizzico di pangrattato nell'olio e se sfrigola allora è pronto per friggere. Immergete poche polpette alla volta nell'olio bollente 19 per evitare di abbassare troppo la temperatura di quest'ultimo; quando saranno ben dorate, scolatele con una schiumarola 20 e adagiatele sun un vassoio foderato con carta assorbente 21. Potete servire le vostre polpette di pane calde o tiepide!

Conservazione

Potete conservare le polpette di pane per 1 giorno circa a temperatura ambiente, coperte con pellicola trasparente o chiuse in un contenitore ermetico.
Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per rendere ancora più appetitose le polpette potete farcirle con dei dadini di speck e bocconcini di provola. Se desiderate una cottura più leggera cuocete le polpette in forno statico a 200° per circa 15-20 minuti.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI119
  • michele 1987
    venerdì 09 luglio 2021
    ciao dopo averle fritte le posso mettere anche nel sugo?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 10 luglio 2021
    @michele 1987: ciao! Certamente!
  • GiusiM.
    martedì 27 aprile 2021
    ciao, si può usare la mollica del pane fresco? e nel caso di si, si deve mettere lo stesso in ammollo nel latte? grazie..
    Redazione Giallozafferano
    martedì 27 aprile 2021
    @GiusiM.: Ciao, puoi provare magari riducendo la dose di latte in quanto non sarà necessario un ammollo così importante.