Polpette di spinaci e ricotta

/5

PRESENTAZIONE

Polpette di spinaci e ricotta

Polpette di carne o al sugo? Mettete da parte i grandi classici perché oggi abbiamo in mente polpette vegetariane stuzzicanti, le polpette di ricotta e spinaci! Uno degli abbinamenti più riusciti in cucina, spinaci e ricotta, rinnova le promesse e ci invita a provare questi squisiti bocconcini fritti. Una ricetta piena di conferme: da una parte il piatto che mette d’accordo grandi e piccini, le polpette; dall’altro il ripieno perfetto dei cannelloni della domenica! A prepararle ci vuol poco, a gustarle ancora meno! Perciò vi consigliamo di sfornarne davvero tante, le polpette di ricotta e spinaci andranno proprio a ruba!

Se anche voi siete amanti di questo abbinamento super collaudato, provate anche queste ricette:

INGREDIENTI

Ingredienti per circa 24 polpette
Spinaci già puliti 250 g
Ricotta vaccina 250 g
Grana Padano DOP (da grattugiare) 50 g
Pangrattato 40 g
Olio extravergine d'oliva 20 g
Aglio 1 spicchio
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Per impanare
Uova 1
Pangrattato q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare le Polpette di spinaci e ricotta

Per preparare le polpette di spinaci e ricotta cominciate mettendo a scaldare l’olio insieme ad uno spicchio d’aglio intero 1, tuffate gli spinaci precedentemente lavati e lasciate sfrigolare a fiamma viva cuocendo per 5-6 minuti e mescolando spesso 2 fino a farli appassire completamente 3.

Eliminate l’aglio 4 e poi mettete a scolare gli spinaci in un colino, schiacciandoli leggermente con una spatola così da perdere l’acqua in eccesso e lasciateli raffreddare così 5; una volta freddi sminuzzateli grossolanamente al coltello 6.

A questo punto versate la ricotta in una ciotola (se presenta molta acqua, scolatela prima) e rimestate con il cucchiaio 7, poi unite gli spinaci e il formaggio grattugiato 8, regolate di sale e di pepe e mescolate 9.

Poi, per dare maggior consistenza alle polpette, aggiungete il pangrattato 10 e continuate ad amalgamare 11. Non appena l’impasto sarà pronto potrete occuparvi della formazione delle polpette. Quindi prelevate un po’ di impasto, circa 20 grammi, modellate con le mani 12;

otterrete così circa 24-26 piccole polpette 13. Man mano poi passatele delicatamente in una ciotolina in cui avrete sbattuto l’uovo insieme a sale e pepe 14, e poi in un’altra ciotolina in cui c’è il pangrattato 15.

Continuate così fino ad ultimarle tutte e man a mano sistematele su una leccarda rivestita con carta forno (16-17). Cuocete le polpette di spinaci e ricotta in forno preriscaldato, in modalità statica, a 200° per circa 20 minuti. Servitele caldissime!

Conservazione

Se preferite potete conservare le polpette di spinaci e ricotta per 1-2 giorni al massimo, tenendole in frigorifero coperte con pellicola; scaldatele in forno o al microonde prima di servirle! Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Assicuratevi che gli spinaci siano ben strizzati poiché l’impasto resterà molto umido. Se però notate che è effettivamente è troppo morbido potete aggiungere altro formaggio grattugiato, come Pecorino o Parmigiano Reggiano DOP, per asciugare l'impasto e modellarlo meglio. Se preferite, al posto della cottura in forno, potete friggere le polpettine il olio di semi.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI98
  • ari1979
    martedì 27 aprile 2021
    grazie per la risposta ma io mi riferivo alla conservazione da crude...
    Redazione Giallozafferano
    martedì 27 aprile 2021
    @ari1979: Ciao, 1-2 giorni prima rude meglio di no. Meglio come indiato appunto, cotte, e passarle leggermente in forno prima di servire per intiepidirle.
  • ari1979
    lunedì 26 aprile 2021
    per organizzare i miei menù:posso prepararle 1 o 2 giorni prima e poi cuocerle prima di servirle? o anticiparmi solo l’impasto e poi formarle?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 27 aprile 2021
    @ari1979: Ciao, come leggi nella conservazione: "Potete conservare le polpette di spinaci e ricotta per 1-2 giorni al massimo, tenendole in frigorifero coperte con pellicola; scaldatele in forno o al microonde prima di servirle! Si sconsiglia la congelazione".