Quiche di polenta

PRESENTAZIONE

Una torta salata senza pasta sfoglia né pasta brisé, ma con una base dorata e saporita di polenta integrale: la quiche di polenta è un un piatto unico originale e gustoso, che unisce la migliore tradizione dei tipici sformati  francesi a un alimento che ha fatto la storia della cucina contadina italiana. Il risultato è un piatto succulento, da gustare ben caldo, in cui le note rustiche della polenta integrale incontrano i sapori delicati del ripieno. Con i suoi ingredienti semplici e genuini, la quiche di polenta si prepara in poche mosse, ed è perfetta da servire per un pranzo o una cena durante la stagione fredda o per arricchire con un tocco insolito un brunch o un buffet. E potete starne certi: con questa quiche conquisterete anche i vostri ospiti più tradizionalisti!

Leggi anche: Polenta

INGREDIENTI

341
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per una teglia da 25 cm di diametro
Farina di mais integrale per polenta istantanea 185 g
Acqua 750 g
Sale grosso q.b.
Olio extravergine d'oliva circa 40 g
Per il ripieno
Biete 120 g
Funghi champignon 130 g
Panna fresca liquida 250 g
Uova (medie) 3
Parmigiano Reggiano DOP (da grattugiare) 50 g
Preparazione

Come preparare la Quiche di polenta

Per preparare la quiche di polenta iniziate dalla preparazione della base, ovvero dalla polenta: mettete sul fuoco una pentola con l'acqua 1 e, quando questa sarà giunta a bollore, salate e versare circa 10 d'olio 2. Poi versate la polenta a pioggia mescolando con una frusta 3

Abbassate il fuoco e cuocete la polenta a fuoco lento per circa 8 minuti, mescolando con una frusta o un cucchiaio di legno 4. Quando la polenta sarà cotta 5 oliate con circa 10 g di olio una teglia da 25 cm di diametro 6, distribuendo bene l'olio su tutta la superficie con l'auto di un pennello o con della carta assorbente

e versateci la polenta 7, sistemandola sul fondo e sui bordi usando una spatola o un cucchiaio, in modo da compattarla bene (8-9).

Una volta che avrete sistemato la polenta 10 lasciatela raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigo per circa 15 minuti, o il tempo che si rassodi. Nel frattempo passate alla preparazione del ripieno: lavate le biete ed eliminate la parte più dura dei gambi 11, poi versatele in una padella dove avrete versato circa 20 g di olio 12.

Coprite la padella con un coperchio 13 e lasciate cuocere per qualche minuto: le biete devono soltanto scottarsi. Una volta che saranno pronte 14 trasferitele in un piatto e mettetele un attimo da parte. Passate ora ai funghi champignon: puliteli con un panno asciutto per eliminare il terriccio poi tagliate la parte finale del gambo più terrosa 15

quindi tagliateli a fettine di circa mezzo centimetro di spessore. Versate circa 10 g di olio in padella e aggiungete i funghi 17, che dovranno cuocere per al massimo 2-3 minuti 18. Quando i funghi saranno cotti, metteteli da parte in un piatto.

In una ciotola sbattete le uova con una frusta 19 e, sempre mescolando con una frusta, aggiungete la panna fresca liquida 20 e il Parmigiano grattugiato 21.

Aggiungete un pizzico di sale e pepe a piacere 22. A questo punto riprendete la teglia con la polenta e versateci il composto di panna fresca e uova 23, riempiendo con atttenzione la base di polenta 24.

Sistemate le biete sovrapponendole e incrociandole, come per creare un motivo a losanghe 25 e poi sistemate anche i funghi negli spazi vuoti tra le foglie di biete 26. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti, e una volta sfornata servite: la vostra quiche di polenta è pronta per essere gustata 27!

Conservazione

Si consiglia di consumare la quiche di polenta ben calda, appena sfornata. Se ve ne dovesse avanzare si può conservare per 2-3 giorni in frigorifero, in un piatto ben coperto da pellicola trasparente. In alternativa potete congelare la quiche da cotta, intera o già porzionata, e riscaldarla in forno all'occorrenza.

Consiglio

Potete velocizzare i tempi di preparazione preparando la base di polenta il giorno prima: una volta che l'avrete sistemata nella teglia potete coprirla con la pellicola trasparente e conservarla in frigorifero. Potete anche variare la composizione del ripieno, utilizzando un altro tipo di funghi, gli spinaci al posto della bieta o aggiungendo i vostri ingredienti preferiti.

13 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Ortoacasa1
    martedì 05 febbraio 2019
    ciao, al posto della panna è possibile utilizzare il latte di cocco ?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 06 febbraio 2019
    @Ortoacasa1:Ciao, il latte di cocco ha una consistenza meno densa e rischi di rendere troppo liquido il ripieno. Meglio provare con una panna vegetale.
  • giuggiola1986
    lunedì 22 ottobre 2018
    buongiorno é possibile fare un ripieno che non preveda l'uso della panna?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 22 ottobre 2018
    @giuggiola1986:Ciao, potresti provare a usare un po' di ricotta stemperata con il latte così da ottenere una consistenza simile.
9 FATTE DA VOI
Tortellina72
Assolutamente buona e da rifare!!!..😃
Gusto Agosti
Facile ma dopo uno spicchio stufa
armanisamanta@libero.it
...con variante.....ricotta...
Sarieula
eccola...
Rositina
Soddisfattissima
Albi90
Squisita!!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo