/5

Ravioli al cacao con cuore di cioccolato bianco

PRESENTAZIONE

Ravioli al cacao con cuore di cioccolato bianco

Se per voi i dolci fritti sono un piacere irresistibile ma poco gourmet, a cui cedere con un po’ di imbarazzo e solo a carnevale, i ravioli al cacao con cuore di cioccolato bianco sembrano fatti apposta per farvi ricredere: con un guscio sottilissimo e fragrante, un ripieno fondente dal ricco retrogusto agrumato e sentori floreali di spezie, questi piccoli sfiziosi dolcetti non sfigureranno neppure nelle occasioni più speciali, e sapranno sedurre anche i palati più esigenti. Proprio come la pasta fresca fatta in casa che ricordano nel nome e nella forma, questi ravioli si preparano con gesti di altri tempi, ma diventano pop grazie a una frittura che li trasforma in un dolce e irresistibile street food. E, proprio come nel cinema in bianco e nero i colori rimanevano straordinariamente “leggibili”, resterete stupiti dalla varietà di sapori e suggestioni che ritroverete nei 2 gusti di questa ricetta bicolore!

Leggi anche: Ravioli dolci di Carnevale

INGREDIENTI

Ingredienti per la crema al cioccolato bianco
Cioccolato bianco 500 g
Latte intero 500 g
Tuorli 4
Farina 00 30 g
Zucchero 100 g
Cardamomo 8 bacche
Scorza d'arancia non trattata 1
Per l'impasto al cacao
Cacao amaro in polvere crudo biologico 20 g
Uova biologiche 1
Acqua 130 g
Vino bianco frizzante 70 g
Farina 00 480 g
Per friggere e spolverizzare
Olio di semi di arachide q.b.
Zucchero q.b.
Preparazione

Come preparare i Ravioli al cacao con cuore di cioccolato bianco

Per preparare i ravioli al cacao con cuore al cioccolato bianco, cominciate preparando la crema pasticcera al cioccolato bianco. Grattugiate la scorza di un’arancia non trattata 1, e incidete le bacche di cardamomo 2. Mettete sul fuoco un pentolino con il latte, e unite la scorza d’arancia 3

E i semi e le bacche del cardamomo 4. Portate il latte a sfiorare il bollore, quindi spegnete il fuoco e lasciatelo in infusione per 20 minuti, coperto con pellicola, mentre intiepidisce. Nel frattempo unite in una ciotola lo zucchero e i tuorli 5 e sbatteteli con le fruste fino a renderli chiari e spumosi 6.

Aggiungete la farina setacciata 7 e amalgamate bene, in modo da ottenere una pastella senza grumi. Unite nella ciotola il latte aromatizzato, ormai tiepido 8, e amalgamate con cura fino a ottenere una crema liscio e piuttosto liquido 9.

Filtrando la crema attraverso un colino, ponetela in un tegame abbastanza capiente 10 e mettetela sul fuoco, a fiamma dolce, dove dovrete farla addensare per circa 20 minuti, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi. Tritate il cioccolato bianco 11 e unitelo alla crema ormai pronta 12.

Mescolate energicamente fino a far sciogliere completamente 13, quindi trasferite la crema al cioccolato bianco in una pirofila bassa e larga, coprendola con pellicola a contatto per evitare che si formi la fastidiosa pellicina 14. Ponete la vostra crema in frigo, dove dovrà rassodare per almeno 2 ore. Intanto, dedicatevi all’impasto dei ravioli: in una ciotola capiente setacciate la farina e il cacao crudo in polvere e amalgamateli con un cucchiaio di legno 15.

Unite l’uovo leggermente sbattuto 16, il vino 17 e l’acqua 18.

Impastate dapprima con una forchetta 19, poi a mano 20. Infine trasferite l’impasto, che risulterà ancora piuttosto duro e nervoso, sul piano da lavoro per continuare a impastarlo qualche minuto 21.

Formate infine una palla, copritela con pellicola trasparente e fatela riposare a temperatura ambiente per circa mezzora 22. Quando saranno trascorsi i tempi di riposo sia della crema che dell’impasto, con un tarocco prendete una piccola porzione di impasto riposato 23, stendetelo un poco sulla spianatoia leggermente infarinata 24

E poi, a mano o con la macchina sfogliatrice, tiratelo a sfoglia dello spessore di 1 mm 25. Ricavate 2 rettangoli di sfoglia e disponeteli sulla spianatoia. Distribuite su uno dei due rettangoli, a distanza regolare, delle noci di crema 26. Coprite quindi con il secondo rettangolo di pasta 27 (se le sfoglie risultassero troppo poco umide, potete spennellare un po’ di acqua intorno ai mucchietti di crema).

Fate aderire bene tra di loro le due sfoglie 28, e, con pressioni delle dita, fate aderire il foglio di pasta superiore attorno ai mucchietti di crema 29. Con un coppapasta di 7 cm di diametro formate i vostri ravioli 30

E sigillatene i bordi esercitando delle leggere pressioni con i rebbi di una forchetta 31. Proseguite fino ad esaurire gli ingredienti. Portate un tegame con abbondante olio di semi alla temperatura di 170°, quindi friggetevi i ravioli 32, pochi per volta per non abbassare la temperatura dell’olio. Appena la superficie dei ravioli assumerà un colore uniforme e affioreranno delle piccole bollicine (ci vorranno un paio di minuti) 33,

scolate i ravioli e poneteli ad asciugare su un vassoio coperto con dei fogli di carta da cucina 34. Proseguite con la frittura, e infine cospargete i vostri ravioli con abbondante zucchero semolato 35. I vostri ravioli al cacao con cuore di cioccolato bianco sono pronti per essere gustati caldi, tiepidi o freddi!

Conservazione

Potete preparare i ravioli il giorno prima, e conservarli in frigo, coperti con un panno leggermente umido, fino al momento di friggerli. Una volta fritti, i ravioli al cacao con cuore di cioccolato bianco vanno gustati entro qualche ora; si conservano anche in frigo, coperti, fino a 2 giorni, ma perderanno la loro fragranza.

Consiglio

Sarebbe meglio non impastare nuovamente i ritagli di pasta, perché diventerebbero troppo duri: non buttateli però! Potete friggerli da soli, per ottenere delle squisite simili-chiacchiere al cacao da cospargere con tanto zucchero a velo, per la gioia dei più piccoli!

Curiosità

Il cacao crudo, considerato dagli Aztechi il “cibo degli dei”, è in assoluto l’alimento più ricco di antiossidanti in natura. La nostra scelta di impiegarlo in questa ricetta, però, deriva da una necessità pratica più che salutistica! A differenza del cacao in polvere comune, che è tostato, quello crudo resiste infatti molto meglio la frittura, senza prendere note amare. Inoltre il suo gusto più delicato, leggermente acidulo e floreale, si sposa magnificamente con i sentori del cardamomo e dell’arancia, contribuendo a rendere questi ravioli un bouquet di profumi e sapori complesso e bilanciato

29 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Meari otaku
    martedì 26 dicembre 2017
    ciao vorrei chiederti se si possa evitare di mettere il cardamomo?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 26 dicembre 2017
    @Meari otaku : Ciao, se preferisci puoi ometterlo! Non sarà la stessa cosa ma saranno ugualmente buoni smiley
  • Silvana
    sabato 28 gennaio 2017
    Ciao Sonia. Posso farcire con cioccolato fondente? E posso lessarli anzi che friggerli ?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 28 gennaio 2017
    @Silvana:Ciao Silvana, per la farcitura non ci sono problemi, per la cottura invece non possiamo assicurarti lo stesso risultato non avendo testato questa variante. Potresti provare con pochi pezzi per assicurarti una buona riuscita. In alternativa potresti provare con la cottura al forno come abbiamo suggerito a Mychan smiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo