Ravioli alla crema di formaggio e uova

PRESENTAZIONE

I ravioli nascondono sempre un ripieno sfizioso. A prima vista non sempre si riesce a distinguere se si tratta di una farcitura a base di ricotta e spinaci o di pesce per esempio, ma vedendo questi potrete immaginare il ripieno. I ravioli alla crema di formaggio e uova sono degli scrigni di pasta fresca all'uovo che racchiudono una saporita crema pasticcera salata, a base di Parmigiano e Pecorino! Conditi con olio, salvia e guanciale croccante, uniscono il meglio di due pietanze goduriose: ravioli burro e salvia e carbonara! Ogni assaggio sarà un'esplosione di sapore, le vostre papille gustative impazziranno e i vostri ospiti vi ringrazieranno! 

Leggi anche: Ravioli ricotta e spinaci burro e salvia

INGREDIENTI

Ingredienti per 60-70 ravioli
Farina 00 210 g
Semola di grano duro rimacinata 100 g
Uova (circa 3) 165 g
per il ripieno
Latte intero 400 g
Panna fresca liquida 100 g
Amido di mais (maizena) 50 g
Tuorli (circa 6) 120 g
Pecorino 100 g
Parmigiano reggiano 25 g
per condire
Guanciale 200 g
Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
Salvia q.b.
Preparazione

Come preparare i Ravioli alla crema di formaggio e uova

Per preparare i ravioli alla crema di formaggio e uova cominciate dalla pasta fresca. In una ciotola versate la farina 1, la semola 2 e le uova 3

Impastate velocemente con una forchetta 4 e poi trasferite il composto sulla spianatoia. Quindi impastate brevemente a mano 5 per ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Se servisse potete aggiungere qualche goccia d’acqua a temperatura ambiente che servirà ad impastare più facilmente se risultasse troppo asciutto. Avvolgete il panetto nella pellicola 6 e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per una mezzora. 

Nel frattempo preparate il ripieno. Mettete a scaldare latte e panna 7 senza che raggiungano il bollore. Intanto setacciate l’amido di mais in una ciotola 8, unite il Parmigiano 9 

e il Pecorino 10; mescolate con una frusta e successivamente unite anche i tuorli 11 e sbattete il tutto 12

A questo punto i liquidi saranno caldi, utilizzateli per stemperare il composto 13. Una volta diluito rimettete in pentola 14 e cuocete per qualche minuto mescolando di continuo con la frusta 15

Non appena la crema si sarà rassodata, trasferitela in una ciotola, coprite con la pellicola a contatto 16 e fate raffreddare completamente. Dopodiché trasferite in una sac-à-poche senza bocchetta. A questo punto la pasta dovrebbe essere ben riposata, togliete la pellicola e staccatene un pezzo 17 e coprite la parte rimasta con la pellicola. Appiattite il pezzetto prelevato utilizzando un pizzico di farina 18.

Fate passare l’impasto tra i rulli di una macchina tira pasta 19 partendo dallo spessore più grande fino a raggiungere quello più piccolo o comunque fino ad ottenere una sfoglia spessa 0,5 mm. Man mano, se dovesse servire, aggiungete un pizzico di farina e ripiegate la sfoglia per renderla il più lineare possibile. Inoltre potrete tagliare la sfoglia se ritenete che sta diventando troppo lunga e difficile da lavorare 20. Non appena avrete ottenuto un rettangolo spesso 0,5 mm preparatene un altro. Quindi spremete il ripieno a ciuffi, grossi quanto una noce, avendo cura di distanziarli tra loro 21

Dopodiché inumidite leggermente la sfoglia, se dovesse essersi seccata troppo 22, e ricoprite con il secondo strato di pasta 23. Fate combaciare per bene utilizzando la punta delle dita, in modo da far fuoriuscire l'aria all'interno dei ravioli 24.

Infine coppate l’impasto con una forma smerlata da 6 cm 25. Ripetete l’operazione fino ad ultimare gli ingredienti: dovreste ottenere 60-70 ravioli in tutto. Man mano che li ottenete sistemateli su una gratella 26 oppure su un vassoio con carta forno spolverizzato con semola, così da farli seccare per brevissimo tempo. A questo punto non vi resta che occuparvi del condimento. Ripulite il guanciale dalla cotenna sulla base 27

affettatelo sottilmente e ottenete dei pezzetti spessi circa 1 cm 28. In una padella capiente insieme ad un filo d’olio già caldo scaldate le foglie di salvia, poi unite i pezzetti di guanciale 29 e lasciateli sudare per 4-5 minuti a fuoco moderato e mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo lessate la pasta in acqua bollente e salata 30. Cuocerà in un paio di minuti al massimo.

Quindi versate un po’ di acqua in padella 31 e poi scolate i ravioli. Saltateli brevemente aggiungendo altra acqua al bisogno 32. Impiattate e servite subito i vostri ravioli alla crema di formaggio e uova 33.

Conservazione

Si consiglia di consumare subito i ravioli, conservandoli da cotti potrebbero perdere di consistenza. Però se preferite potete tenerli in frigorifero per un giorno coperti con pellicola.
Da crudi si possono conservare in frigorifero per un giorno tenendoli avvolti tra due fogli di carta forno posizionati tra due vassoi. La miglior conservazione però resta il congelamento: teneteli una mezzoretta su un vassoio posto nel congelatore, trascorso il tempo necessario affinché si induriscano un po’ metteteli nei sacchetti gelo.

Consiglio

Per dare un tocco più aromatico e di croccantezza al piatto, tostate della frutta secca come nocciole o mandorle e insaporite il piatto. Infine, per un sapore meno intenso, potete preparare la crema con metà Pecorino e metà Parmigiano.

3 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • ale7199
    venerdì 03 maggio 2019
    cosa posso usare al posto dei 6 tuorli per il ripieno?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 03 maggio 2019
    @ale7199:Ciao, per questa variante puoi consultare la scheda come sostituire le uova del nostro bog "Allacciate il grembiule".
  • Sambacca
    lunedì 29 aprile 2019
    posso usare la pancetta al posto del guanciale?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 29 aprile 2019
    @Sambacca:Certamente smiley
2 FATTE DA VOI
Sambacca
Dopo tre ore e mezza di lavoro😧... è stato un piacere mangiare queste delizie! (con pancetta invece del guanciale)
tattao
buoni!!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo