Ravioli con sogliola e orata

PRESENTAZIONE

Ravioli con sogliola e orata

I ravioli con sogliola e orata sono un primo piatto di mare gustoso e raffinato.
La preparazione dei ravioli con sogliola e orata è un po’ laboriosa ma il risultato ripagherà sicuramente tutte le fatiche: con questa ricetta, infatti, realizzerete un primo piatto a base di pesce, crostacei e molluschi originale e dal sapore tutto particolare, che soprenderà piacevolmente i vostri commensali.
I ravioli con sogliola e orata sono realizzati con della pasta all’uovo fatta a mano e farcita con una crema a base di patate e filetti di sogliola e orata.
Il tutto viene poi insaporito da un sugo di mare preparato con vongole, cozze, mazzancolle e qualche cucchiaio di pesto alla genovese. Servite e gustate i ravioli con sogliola e orata quando ancora sono caldi e scoprite anche altre gustose ricette di ravioli, come quelli raffinati ai gamberi e limone!

Leggi anche: Sogliola burro e salvia

INGREDIENTI

Ingredienti per 50 ravioli
Farina 00 300 g
Uova (da circa 70 gr l'una) 3
Ingredienti per il ripieno
Sogliola filetti già puliti 75 g
Patate 100 g
Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Aglio 1 spicchio
Prezzemolo da tritare q.b.
Vino bianco 30 ml
Orata filetti già puliti 75 g
Ingredienti per il sugo
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Prezzemolo q.b.
Aglio 1 spicchio
Pomodorini ciliegino 100 g
Mazzancolle o gamberi bianchi 150 g
Vongole 200 g
Cozze 200 g
Pesto alla Genovese 2 cucchiai
Preparazione

Come preparare i Ravioli con sogliola e orata

Per preparare i ravioli con sogliola e orata iniziate dal ripieno: mettete a cuocere le patate in una pentola capiente piena d’acqua fredda, leggermente salata, per circa 20 minuti da quando inizia il bollore; quando saranno cotte, lasciatele raffreddare, quindi sbucciatele e tagliatele a pezzi 1. Nel frattempo prendete i filetti di pesce già puliti e tagliateli a piccoli pezzetti 2. In una padella ponete uno spicchio d’aglio, l’olio di oliva extravergine e il prezzemolo tritato 3.

Aggiungete il pesce e fatelo rosolare per circa per 4-5 minuti 4, poi sfumate con del vino bianco 5. Quando il pesce sarà cotto ponetelo in un mixer insieme alle patate e frullate il tutto 6

fino ad ottenere una crema 7. Aggiungete, se occorre, un filo d’olio, quindi aggiustate di sale e pepe. Tenete da parte il ripieno e lasciatelo raffreddare completamente. A questo punto preparate la pasta all’uovo che vi servirà per formare i ravioli: su una spianatoia infarinata mettete la farina formando la classica fontana 8, formate un buco la centro e aggiungete le uova. 9.

Impastate il tutto con le mani fino ad ottenere un composto compatto 10, coprite con la pellicola e lasciate riposare per almeno mezz’ora 11 (per un approfondimento su come preparare la pasta all'uovo clicca qui). Preparate ora il sugo: in una padella capiente mettete ad imbiondire l’aglio con l'olio extravergine di oliva e del prezzemolo 12,

quindi aggiungete i pomodori ciliegia, che avrete precedentemente mondato e tagliato in quarti 13, e lasciateli appassire a fuoco basso per qualche minuto. Unite al tutto le vongole pulite 14 e le cozze 15, anch'esse pulite, e lasciatele dischiudere per 5 minuti a fuoco basso (per un approfondimento su come pulire le cozze clicca qui).

Lavate e sgusciate le mazzancolle 16, quindi aggiungetele al sugo e lasciate cuocere il tutto per 5-6 minuti 17; se necessario, aggiustate di sale e pepe. Una volta cotto il tutto, spegnete il fuoco e mettete il sugo da parte. Nel frattempo la pasta all’uovo avrà riposato per il tempo necessario: toglietela dalla pellicola e stendetela su una spianatoia infarinata, con un mattarello. Ricavate dei rettangoli regolari e piuttosto sottili aiutandovi con una macchina per fare la pasta 18,

quindi trasferite il ripieno in una sac-à-poche e mettetene una pallina grande come una noce sull’impasto, distanziando le successive di circa 3 cm tra l'una e l'altra 19. Spennellate con dell’acqua la pasta, sui bordi del rettangolo e intorno alle palline di ripieno 20; ricoprite con un altro foglio di pasta, premendo bene con le dita tra un ripieno e l'altro, per sigillare il tutto 21.

Con un tagliapasta seghettato formate i ravioli tagliando l’impasto in tanti quadrati (da 5cm x5cm) 22. Prendete ora un vassoio, spolverizzatelo con della farina o della semola, quindi adagiatevi i ravioli 23. In una pentola portate ad ebollizione abbondante acqua salata e fatevi cuocere i ravioli per qualche minuto 24;

fino a quando verranno a galla: scolateli allora utilizzando una schiumarola ed uniteli al sugo 25. Accendete il fuoco e fate saltare il tutto per 1-2 minuti ancora, quindi aggiungete il pesto 26 e spegnete il fuoco (se volete assicurarvi che il pesce non cuocia troppo potete toglierlo dal sugo e tenerlo da parte al caldo, quindi aggiungerlo successivamente). Mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti 27, aggiustate di sale e pepe e i vostri ravioli con sogliola e orata saranno pronti: serviteli e gustateli quando ancora sono caldi.

Conservazione

Potete conservare i ravioli per un giorno al massimo, chiusi in un contenitore ermetico e posti in frigorifero.

I ravioli ripieni di sogliola e orata possono essere preparati in anticipo, congelandoli prima di cuocerli: poneteli su un vassoio ricoperto di carta da forno, distanziateli per non farli attaccare e lasciateli congelare per una mezz’ora. Trascorso questo tempo estraeteli dal freezer e metteteli in un sacchetto trasparente per alimenti (in questo modo eviterete che si attacchino al sacchetto), riponendoli poi nel freezer.

Consiglio

Se preferite potete realizzare il ripieno con altri pesci, come il merluzzo o la rana pescatrice (o qualsiasi altro pesce di vostro gradimento).
Se preferite, potete sgusciare le cozze e le vongole prima di unirle al sugo, oppure utilizzare quelle già sgusciate.

78 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • martacuoca3
    lunedì 21 gennaio 2019
    Ciao! ho fatto questi ravioli e sono buonissimi..una domanda,vorrei anticipare la preparazione e poi congelarli..per la cottura da congelati quanto tempo ci vorrà? il risultato sarà sempre lo stesso?..
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 21 gennaio 2019
    @martacuoca3:Ciao, puoi regolarti scolandoli quando iniziano a salire a galla in cottura.
  • Pamela
    mercoledì 27 dicembre 2017
    fatti e rifatti... ho messo 150 gr di orata nel ripieno e non ho usato il pesto ma ho usato un pomodoro e basilico già cotto perfare il sugo di pesce.... Sublimi!!! grazie mille
1 FATTA DA VOI
Federica👩🏽‍🍳
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo