Ravioli di gamberi e limone al burro e timo

PRESENTAZIONE

Il cenone della Vigilia è un momento magico, in cui tutta la famiglia si riunisce intorno alla tavola. Allora bisogna preparare un piatto che sia all'altezza di questa serata! Noi vi proponiamo i ravioli di gamberi e limone al burro e timo, un primo delicato e raffinato. Il grande vantaggio di questa ricetta è che potrete preparare i ravioli in anticipo e congelarli, basterà tuffarli in acqua bollente, preparare questo veloce condimento e saltare il tutto per pochissimi minuti! In questo modo avrete tutte le forze necessarie per accogliere i vostri ospiti e scartare tutti i bellissimi regali che riceverete. I ravioli di gamberi e limone al burro e timo racchiudono un ripieno cremoso e ricercato...  siamo certi che questi piccoli scrigni di pasta all'uovo conquisteranno il palato di tutti i vostri ospiti e magari grazie al loro profumo anche Babbo Natale vorrà cenare insieme a voi! 

Leggi anche: Ravioli di gamberi e limone

INGREDIENTI

550
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 24 ravioli
Uova (circa 2) 110 g
Farina 00 200 g
per il ripieno
Gamberi argentini, le code 400 g
Ricotta vaccina 280 g
Scorza di limone 1
Timo 3 rametti
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per condire
Burro 80 g
Timo 4 rametti
Scorza di limone ½
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare i Ravioli di gamberi e limone al burro e timo

Per preparare i ravioli di gamberi e limone come prima cosa realizzate l'impasto della pasta fresca. In una ciotola versate la farina, aggiungete le uova leggermente sbattute 1 e iniziate a incorporarle con una forchetta. Poi lavorate il composto con le mani 3

fino a che non avrete ottenuto un panetto uniforme 4. Trasferitelo su un piano di lavoro e impastate per circa 5 minuti 5; avvolgete l'impasto nella pellicola per alimenti 6 e lasciatelo riposare per almeno 30 minuti a temperatura ambiente.

Nel frattempo passate alla pulizia delle code di gambero: eliminate il carapace staccandolo con le mani 7, poi incidete il dorso di ogni gambero 8 ed estraete il filamento nero molto delicatamente 9

Tagliate i gamberi grossolanamente (10-11). In una ciotola lavorate la ricotta insieme al sale, al pepe e alle foglioline di timo 12.  

Aggiungete la scorza grattugiata del limone 13 e i gamberi 14, poi mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti.  Coprite la ciotola con la pellicola per alimenti 15 e trasferite in frigorifero.

Quando l'impasto avrà riposato riprendetelo e prelevatene un pezzetto 16, avendo cura di coprire la parte restante con la pellicola; in questo modo non si seccherà. Appiattitelo leggermente con le mani utilizzando un po' di farina 17, poi stendetelo utilizzando una macchina per la pasta, riducendo man mano lo spessore dei rulli fino ad ottenere una sfoglia rettangolare dello spe circa 2-3 mm 18

Ripetete la stessa operazione in modo da ottenere due sfoglie della stessa dimensione 19. Su una delle due sfoglie disponete il ripieno, facendo dei mucchietti di circa 20 grammi e distanziandoli di circa 3 cm l'uno dall'altro 20. Spennellate i bordi della pasta con un po' d'acqua 21; questo servirà a fare in modo che le due sfoglie rimangano attaccate. 

Ricoprite con l'altra sfoglia di pasta facendo combaciare i bordi ed esercitando una leggera pressione con i polpastrelli tra i mucchietti di ripieno per eliminare l’aria 22 ed evitare che in cottura si aprano facendo fuoriuscire il ripieno. Intagliate i ravioli utilizzando un coppapasta del diametro di 7 cm 23. Eliminate l'eccesso di pasta tra un raviolo e l'altro 24 e reimpastate gli scarti: lasciate riposare prima di stendere nuovamente la sfoglia e ripetere il procedimento.

Continuate in questo modo disponendo man mano i ravioli su un canovaccio leggermente infarinato 25. A questo punto mettete sul fuoco una pentola colma d'acqua, salata a piacere. Non appena inizierà a bollire tuffate i ravioli, che dovranno cuocere circa 5-6 minuti. Nel frattempo in una padella mettete il burro, le foglioline di timo 26, il sale e il pepe. 

Lasciate fondere il burro a fiamma moderata 28. Non appena i ravioli saranno cotti scolateli con una schiumarola e trasferiteli dentro al condimento 29, conservando l'acqua di cottura. Saltate i ravioli, unite la scorza grattugiata del limone 30 

e un po' d'acqua di cottura 31. Saltate nuovamente il tutto 32 e servite i vostri ravioli di gamberi e limone al burro e timo 33!

Conservazione

Una volta preparati i ravioli consigliamo di cuocerli al momento e una volta cotti è meglio consumarli subito, altrimenti è possibile conservare i ravioli in frigorifero per 1 giorno al massimo.

In alternativa potete conservare i ravioli di gamberi in congelatore per al massimo 1 mese. Per congelarli potete procedere in questo modo: riponete il vassoio con i ravioli in congelatore per un paio d’ore o fino a quando non saranno induriti. Quindi disponeteli in sacchetti gelo alimentari. Quando li vorrete utilizzare estraete il sacchetto gelo dal congelatore e cuoceteli in abbondante acqua salata ancora congelati.

Consiglio

In alternativa al timo potete aromatizzare i vostri ravioli con del prezzemolo o del rosmarino. 

6 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Spumpy
    venerdì 03 maggio 2019
    ciao, posso usare l'arancia al posto del limone?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 03 maggio 2019
    @Spumpy:Ciao, puoi provare anche quetsa variante in alternativa smiley
  • maria giannosi
    mercoledì 19 dicembre 2018
    veramente pensavo ad un sughetto che si abbinasse
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 19 dicembre 2018
    @maria giannosi: ciao! Puoi realizzare una salsa al basilico o un sughetto di pomodorini! 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo