Riso Venere con gamberetti e zucchine

PRESENTAZIONE

Riso Venere con gamberetti e zucchine

Il nero, si sa, sta bene su tutto…anche in cucina! Noi ve lo abbiamo già dimostrato con i bicchierini di riso venere e spada e oggi vi proponiamo un'altra pietanza fresca e stuzzicante: il riso Venere con gamberetti e zucchine. Questa esotica varietà integrale di riso dal colore dell’ebano e dal particolarissimo profumo che ricorda il pane appena sfornato, è perfetta per realizzare un primo piatto dai colori accattivanti e dal gusto sfizioso. Polposi gamberi aromatizzati al limone, pepe e tabasco e zucchine saltate in padella, rappresentano il condimento ideale per questo riso. La cottura veloce dei crostacei permette di apprezzarne a pieno i sapori autentici. Con il riso Venere con gamberetti e zucchine porterete in tavola un piatto genuino e appetitoso che non vi deluderà!

Leggi anche: Riso venere ai frutti di mare

INGREDIENTI
305
CALORIE PER PORZIONE
Riso nero Venere Parboiled 250 g
Olio extravergine d'oliva 20 g
Gamberi 300 g
Zucchine 300 g
Limoni (succo e scorza) 1
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Aglio 1 spicchio
Tabasco q.b.
Preparazione

Come preparare il Riso Venere con gamberetti e zucchine

Per realizzare il riso venere con gamberi e zucchine iniziate dalla cottura del riso: riempite una pentola con abbondante acqua e portatela a bollore, versate il riso 1, salate 2 e cuocete per circa 15 minuti (noi abbiamo usato un riso Venere parboiled; in caso contrario, seguite le indicazioni di cottura riportate sulla confezione del riso Venere da voi scelto). Intanto lavate e spuntate le zucchine, poi grattugiatele con una grattugia dai fori larghi 3.

In una padella scaldate l’olio di oliva con lo spicchio di aglio sbucciato 4, aggiungete le zucchine grattugiate, salate 5 pepate, cuocetele per circa 5 minuti e poi eliminate lo spicchio di aglio e tenete da parte le verdure. Ora occupatevi della pulizia dei gamberi: eliminate il carapace, ovvero la corazza esterna 6,

tagliate via la coda e divideteli a metà nel senso della lunghezza 7, sfilate l’intestino, ovvero il filamento scuro che si trova sul dorso 8. Ponete i gamberi puliti in una ciotola, irrorateli con l’olio di oliva 9

insaporiteli con la scorza grattugiata di limone 10, il sale e il pepe e qualche goccia di tabasco. Fate saltare i gamberi in una padella ben calda per un paio di minuti 11 sfumando con il succo di limone 12.

Appena i gamberi avranno preso colore, spegnete il fuoco e tenete da parte 13. Non appena il riso Venere sarà pronto scolatelo in una ciotola, aggiungete le zucchine cotte 14 mescolate con un cucchiaio per amalgamare.Tutto è pronto per servire! Noi abbiamo scelto di impiattare le monoporzioni di riso venere con gamberetti e zucchine in questo modo: prendete un piatto di portata e appoggiate al centro un coppapasta tondo, riempitelo con abbondante riso Venere 15

e pressate la superficie con il dorso del cucchiaio per compattare il riso 16, guarnite il riso adagiando sopra i gamberi saltati con una pinza da cucina 17. Infine estraete delicatamente il coppapasta 18 e servite subito il riso Venere con gamberetti e zucchine!

Conservazione

Il riso Venere con gamberetti e zucchine si conserva in un contenitore ermeticamente chiuso per circa 2 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per questa ricetta abbiamo utilizzato il riso Venere parboiled, che richiede un tempo di cottura inferiore grazie ad un trattamento naturale di cottura a vapore che consente di conservare il riso a lungo senza l'uso di conservanti e coloranti, mantenendo inalterate tutte le proprietà di questa varietà. Se invece utilizzate il riso Venere tradizionale la bollitura richiederà circa 40 minuti, per ridurre i tempi potete mettere in ammolo per qualche ora il riso prima della cottura.

Curiosità

La leggenda narra che il riso Venere fosse apprezzato alla corte degli antichi imperatori cinesi per le sue proprietà nutrizionali e afrodisiache (da qui il nome di riso proibito); è un riso ricco di fibra e fosforo, contiene inoltre minerali come calcio, ferro, zinco e selenio. Ma la particolarità più importante del riso Venere è il suo elevatissimo contenuto di antociani, sostanze vegetali presenti anche nei mirtilli ed in altri vegetali, capaci di catturare i radicali liberi ed evitare l’ossidazione; gli antociani sono proprio i componenti che danno al riso Venere il suo caratteristico colorito nero.

93 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • zuperman200
    sabato 18 maggio 2019
    Buongiorno. Ieri sera ha cucinato per la prima volta il risultato venere con spigola e gamberetti. Avendo timore di sbagliare ho lessato il riso nel fumetto ottenuto con gli scarti dei pesci. Mi chiedo però se sia possibile cuocere il riso venere risottandolo, o questo tipo di riso non si presta a questa cottura? In generale la preferisco perché a mio avviso conferisce più sapore.....Potete illuminarmi?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 18 maggio 2019
    @zuperman200: ciao! Se preferisci puoi anche cuocerlo come un risotto, ma tieni presente che non otterrai la stessa cremosità, quindi potrebbe non essere molto utile! 
  • Valentina Rana
    mercoledì 06 marzo 2019
    ciao, questa è senza dubbio una delle mie ricette preferite! ma questa volta vorrei aggiungere le cozze. come potrei inserirle nella ricetta?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 07 marzo 2019
    @Valentina Rana :Ciao, puoi cuocerle in pentola seguendo il procedimento dell'impepata di cozze e poi aggiungerle al condimento di zucchine.
57 FATTE DA VOI
monica_bug
buonissimo!!
locote
saporito e molto squisito.
luigicrimaldi
variante senza coppapasta. Ho utilizzato 2/3 dei gamberetti e delle zucchine per condire il riso e amalgamarlo; il restante 1/3 come topping...il risultato è stato buono!
Pheelo
Esperimento riuscito. Veramente buono
annalisa.biserni
Buonissimo!
Ulisse81
Bel piatto......
RICETTE CORRELATE