Riso alla cantonese

PRESENTAZIONE

Riso alla cantonese

Il riso alla cantonese è un piatto molto diffuso nei ristoranti cinesi in Italia ma, come si può facilmente immaginare, non si tratta di una ricetta originale. Pare infatti che il riso alla cantonese così come lo conosciamo noi sia una versione occidentalizzata del tradizionale chào fàn, letteralmente “riso fritto”, una pietanza ben più ricca e articolata a base di riso basmati e uova strapazzate con l’aggiunta di verdure, carne o pesce, di cui esistono innumerevoli varianti. Noi siamo partiti dalla stessa base e l’abbiamo arricchita con piselli e prosciutto cotto, oltre all’immancabile salsa di soia, ottenendo così un piatto vicino ai gusti europei ma allo stesso tempo sfizioso e ricco di sapore! Scoprite quanto è facile preparare il riso alla cantonese e servitelo insieme ai classici involtini primavera e a un delizioso pollo alle mandorle, per una cena tra amici a colpi di bacchette!

Leggi anche: Riso saltato con tonno

INGREDIENTI

509
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per cuocere il riso
Riso Basmati 250 g
Acqua 500 g
Sale grosso 1 cucchiaino
per condire
Pisellini 250 g
Prosciutto cotto fetta intera 125 g
Cipollotto fresco 100 g
Uova 3
Olio di semi 6 cucchiai
Salsa di soia 3 cucchiai
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare Riso alla cantonese

Per preparare il riso alla cantonese, per prima cosa sciacquate ripetutamente il riso basmati sotto l’acqua fredda corrente, sistemando una ciotola sotto al colino 1. Quando l’acqua che si raccoglie nella ciotola sarà bella limpida, il riso è pronto per essere cotto: questa operazione serve a rimuovere l’amido dai chicchi che in questo modo non si attaccheranno fra di loro. Trasferite il riso in una pentola capiente e ricopritelo con il doppio del suo volume di acqua 2, aggiungete il sale grosso 3, coprite con un coperchio e accendete il fuoco a fiamma media. Lasciatelo cuocere fino a che l’acqua non verrà completamente assorbita dal riso. Ci vorranno circa 10 minuti.

Nel frattempo occupatevi della preparazione degli altri ingredienti: lavate e pulite il cipollotto, poi tagliatelo in diagonale a rondelle sottili 4. Riducete la fetta intera e spessa di prosciutto cotto a cubetti 5 e, infine, sbattete le uova in una ciotola 6: vi serviranno per preparare a parte la frittata.

Quando il riso basmati avrà assorbito tutta l’acqua 7, trasferitelo su un vassoio ampio e basso 8 e lasciatelo raffreddare. Ora scaldate molto bene un wok, aggiungete 3 cucchiai di olio di semi e versate all’interno le uova sbattute in precedenza 9.

Mescolate le uova con una spatola per un paio di minuti 10 aggiungendo un pizzico di sale, poi toglietele dal fuoco e trasferitele su un piattino 11. Scaldate nuovamente il wok a fiamma alta insieme ad altri 3 cucchiai di olio di semi, aggiungete il cipollotto 12 e soffriggete per un paio di minuti, mescolando ti tanto in tanto.

poi unite i cubetti di prosciutto cotto 13 e fateli saltare per altri 2 minuti. A questo punto unite anche i piselli 14 e, dopo un paio di minuti, versate la salsa di soia 15, continuando a mescolare.

In ultimo aggiungete il riso 16 e fatelo tostare a fiamma alta insieme al resto degli ingredienti, dopodiché rimuovete il wok dal fuoco e unite le uova strapazzate 17. Mescolate bene per amalgamare il tutto, aggiustate di sale se necessario e servite subito il vostro riso alla cantonese 18!

Conservazione

Si consiglia di servire subito il riso alla cantonese oppure di conservarlo in frigorifero per al massimo 2 giorni, in un contenitore ermetico. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Il riso alla cantonese si può trasformare in una gustosa ricetta di recupero, da arricchire con tutto ciò che il frigorifero vi mette a disposizione, come pollo arrosto, gamberi, funghi, carote, cipolle e magari una spolverata di erba cipollina!

265 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • theduke71
    lunedì 16 settembre 2019
    Ciao, avrei necessità di un chiarimento. I pisellini aggiunti durante il procedimento sono congelati, freschi, in scatola? Vi sono differenze di cottura, nei tre diversi casi? Grazie mille
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 16 settembre 2019
    @theduke71: Ciao, le differenze sono semplicemente due: congelati e freschi sono praticamente uguali, hanno perciò bisogno di una cottura; quelli in scatola sono già precotti, perciò non necessitano di cottura. Se utilizzi quelli congelati o freschi allora segui la ricetta così com'è, in alternativa con quelli in scatola ti consigliamo di aggiungerli solo a fine cottura smiley
  • crispell
    martedì 23 luglio 2019
    non ho il prosciutto, posso usare pancetta dolce a dadini? GZ 🔝🔝
    Redazione Giallozafferano
    martedì 23 luglio 2019
    @crispell: Ciao, se preferisci va bene! Risulterà un po' più gustosa smiley
91 FATTE DA VOI
simododdo
ottimo😋😋😋
GhostAngel
Buonissimo 😋
annacivalleri
Buonissssimo
Ciboepassione
Riso alla cantonese 😋
Fandango71
...con cipolla di Tropea invece del cipollotto! buono!
lian27
buonissimo 👍👍👍
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo