PRESENTAZIONE

Le ricette sono anche racconti, racconti di tradizioni lontane e radicate nella cultura del luogo. Questa che vi narriamo oggi è la storia di una minestra: il riso e verza, una preparazione della tradizione contadina italiana con ingredienti semplici e di stagione. Le influenze napoletane in questa ricetta sono forti, basti pensare ai nomi affettuosi con cui viene chiamata nel dialetto locale: "O virzo cu o rriso" o "Virz’e rise”. Un primo piatto in grado di confortare con la sua corposità e cremosità nelle fredde giornate invernali. Noi abbiamo deciso di insaporire questa pietanza con la pancetta per dare ancora più sapore. Voi come lo preferite?

Preparate il riso e verza e rispolverate antichi e genuini sapori con altre ricette contadine, come per esempio:

INGREDIENTI
Riso vialone nano 320 g
Verza 500 g
Grana Padano DOP grattugiato 100 g
Olio extravergine d'oliva 50 g
Cipolle dorate 80 g
Brodo vegetale 1,1 l
Pancetta (tesa) 100 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare il Riso e verza

Per preparare il riso e verza iniziate a realizzare il brodo vegetale. Una volta pronto, lavate accuratamente e asciugate la verza. Sfogliatela eliminando le foglie più esterne 1, tagliatela a metà 2 ed eliminate la costa centrale più coriacea, aiutandovi con un coltello dalla lama piccola ma affilata: basterà effettuare un taglio a triangolo attorno alla parte da eliminare 3.

Tagliate la verdura a julienne 4 e tenetela da parte. Procedete tagliando prima a listarelle e poi a cubetti la pancetta 5 e tenendo anch’essa da parte. Dopo aver mondato la cipolla, ottenetene un trito finissimo 6.

In un tegame dal fondo antiaderente e dai bordi alti fate rosolare a fuoco basso la cipolla con l’olio 7, mescolando di tanto in tanto. Quando sarà imbiondita unite la pancetta 8: lasciatela rosolare alcuni minuti perché faccia una leggera crosticina in superficie. Continuate a mescolare per evitare che la pancetta e la cipolla attacchino sul fondo del tegame. A questo punto unite la versa 9.

Continuate a mescolare gli ingredienti per circa 10 minuti a fuoco dolce 10. In questo momento non sarà necessario aggiungere liquidi poiché la verza li rilascerà naturalmente. Ora versate 825 g di brodo 11 e lasciate cuocere a fiamma moderata, mescolando di tanto in tanto per almeno 35-40 minuti, coprendo con coperchio 12.

A questo punto aggiungete il riso 13, amalgamate bene gli ingredienti 14 e versate il restante brodo 15. Lasciate cuocere a fuoco moderato fino a quando non otterrete una sorta di minestra densa e quasi asciutta.

A qualche minuto dalla fine della cottura unite il formaggio grattugiato 16, amalgamate mescolando 17. In ultimo regolate di sale e pepe  e impiattate il vostro riso e verza 18!

Conservazione

Il riso e verza può essere conservato per al massimo 2 giorni chiuso in un contenitore ermetico riposto in frigorifero. Sconsigliamo di congelare.

Consiglio

Per rendere la preparazione ancora più gustosa potreste aggiungere del Pecorino o sostituirlo totalmente Grana Padano.

Per ogni ricetta il suo Curtiriso

Curtiriso, il grande classico italiano, è il tuo alleato in cucina dal 1875 ed è perfetto per ogni tua ricetta. Prova anche i nostri sfiziosi snack! Scopri di più!

COMMENTI24
  • cricuoc
    sabato 20 novembre 2021
    io lo conosco con la pasta di salame una goduria nelle sere fredde
  • silcutru
    lunedì 20 aprile 2020
    Ciao, in un'altra ricetta del vostro sito veniva consigliato di tostare il riso e a seguire aggiungere la verza per cuocerli insieme. Cosa cambia?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 20 aprile 2020
    @silcutru: Ciao, questo è riso e verza. Qui il risotto viene "bollito" nella verza già in cottura... Un risotto è diverso, più cremoso e parte dalla base di riso tostato... quindi dipende da cosa vuoi preparare. Sono validi entrambe i procedimenti. 
Chiudi
Prezzo bloccato per 24 mesi - Disdici quando vuoi
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.