Riso pilaf

/5

PRESENTAZIONE

Riso pilaf

Il riso pilaf è una ricetta di origine turca, ma molto utilizzata in tutto il Medio Oriente; è semplicissima da preparare e ottima da abbinare a secondi piatti di pesce, carne o verdure, accompagnati da intingoli o salse, al curry, paprika o spezie varie.

Nonostante la sua origine turca, il riso pilaf (quello vero) si prepara con un particolare riso coltivato in India, nella zona dell'Himalaya: il riso Basmati dove Bas significa fragrante e Mati prodotto dalla terra e caratterizzato dalla forma lunga e sottile del chicco.

INGREDIENTI
Riso basmati 300 g
Cannella in stecche 1 pezzetto
Brodo leggero 800 ml circa
Burro 70 g
Cipolle 1 piccola
Chiodi di garofano 4-5
Preparazione

Come preparare il Riso pilaf

Per preparare il riso pilaf, Iniziate lavando il riso con cura sotto l'acqua corrente con l'aiuto di un colino 1, per fargli perdere l'amido, quindi lasciatelo scolare ed asciugare.
Tritate finemente  la cipolla 2 e in un pentolino mettete a sciogliere il burro 3

unite la cipolla tritata al burro sciolto e fatela sudare a fuoco basso 4 per circa 15 minuti, fino a che diventerà trasparente: attenzione a non farle prendere colore 5. Aggiungete la cannella e i chiodi di garofano 6 e mescolate per altri due minuti.

Aggiungete poi il riso 7 e fatelo tostare. Unite quindi tutto il brodo, già salato 8. Coprite il tegame con un coperchio (non ci devono essere sfiati) 9 e lasciate cuocere per almeno 18-20 minuti  a fuoco moderato finchè il brodo non si sia completamente asciugato.

Una volto cotto e ben asciutto 10, togliete il riso pilaf dal fuoco, sgranatelo per bene con una forchetta 11, rovesciatelo su di un piatto da portata e quindi servite in tavola 12. Ecco pronto il vostro profumatissimo riso pilaf!

Conservazione

Potete preparare il riso pilaf anche in anticipo e poi conservato in frigorifero; in questo caso, prima di servirlo dovete riscaldarlo in una pentola (meglio se antiaderente) unta di burro continuando a mescolare.

Consiglio

Un paio di note tecniche fondamentali… Il burro dovrebbe essere il ghee (o burro chiarificato). La dose del liquido di cottura, poi, si calcola così: versate il riso in un contenitore graduato e misuratelo. Il liquido che vi servirà è pari al doppio del volume del riso più 1/5 del volume stesso. Per esempio: diciamo che il volume del riso è 100: dovrete utilizzare 200 ml di liquido (100x2) + 20 (1/5 di 100). In totale, quindi, 220 ml di liquido (brodo o acqua che sia). “Una volta fatto, come lo servo?” vi starete chiedendo. Be’, il riso pilaf è perfetto come accompagnamento di carne, pesce o verdure. Se volete arricchirlo, potete aggiungere qualche uvetta (dopo averla fatta dorare nel burro) o delle mandorle (a fine cottura). Inoltre, è un’ottima idea per i vegetariani, che potranno condirlo con verdure miste, o per esempio peperoni e patate.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI91
  • giogal
    giovedì 27 febbraio 2020
    salve,18/20 minuti di cottura per il basmati non sono troppi? di solito cuoce in 10 minuti....grazie
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 27 febbraio 2020
    @giogal: Ciao, la nostra ricetta è un po' datata! smiley Cercheremo di rivederla a breve... intanto puoi cuocere meno se preferisci o seguire i tempi indicati sulla confezione.
  • Ilaria Zanetti
    sabato 23 febbraio 2019
    per quanto tempo lo posso conservare in frigorifero una volta cotto? grazie
    Redazione Giallozafferano
    sabato 23 febbraio 2019
    @Ilaria Zanetti: Ciao, puoi conservarlo per 2-3 giorni.