Risotto ai porcini e zafferano

/5

PRESENTAZIONE

Due tra le più classiche ricette della cucina italiana si fondono per dar vita al risotto ai porcini e zafferano… In questa ricetta il re del sottobosco, il fungo porcino, arricchisce uno dei primi piatti milanesi per eccellenza, dando vita ad un gustoso risotto tipicamente autunnale. Per esaltarne al meglio il caratteristico aroma e il gusto inconfondibile è consigliabile prepararlo, infatti, quando i porcini freschi sono di stagione. Un piatto dai colori brillanti che soddisferà a pieno la vista e il gusto dei vostri ospiti, semplice da preparare ma dal successo garantito! Allora cosa aspettate? Aggiungete anche voi una nota di colore al classico risotto ai porcini e servitelo ancora fumante, ogni occasione è quella giusta!

Scopri come preparare tutto l'anno il risotto ai funghi, con quelli secchi!

INGREDIENTI
Funghi porcini 400 g
Zafferano 1 bustina
Brodo vegetale 1 l
Cipolle bianche 60 g
Riso Arborio 320 g
Grana Padano DOP 150 g
Aglio 3 g
Prezzemolo da tritare 5 g
Vino bianco 60 g
Preparazione

Come preparare il Risotto ai porcini e zafferano

Per preparare il risotto ai porcini e zafferano iniziate a realizzare il brodo vegetale; una volta pronto dedicatevi alla pulizia dei funghi porcini. Aiutandovi con un coltellino eliminate la terra in eccesso dal gambo 1, quindi puliteli con un panno umido 2. A questo punto tagliate a fette sottili i funghi porcini 3.

Versate l’olio in una padella, aggiungete lo spicchio d’aglio 4 e lasciatelo imbiondire a fuoco dolce. Unite i funghi porcini 5 e cuocete per qualche minuto, mescolando spesso e molto delicatamente, in modo da non romperli. Verso fine cottura aggiustate di sale, spolverate con il prezzemolo tritato finemente 6 e continuate la cottura per altri 5 minuti a fuoco basso.

Tenete da parte i funghi e occupatevi di realizzare il risotto. Mondate la cipolla, tritatela finemente 7 e trasferitela in un tegame insieme ad un filo d’olio. Lasciatela imbiondire dolcemente 8, quindi unite il riso e lasciatelo tostare, mescolando spesso 9.

Una volta che il riso avrà cambiato colore, sfumatelo con il vino bianco 10, aggiungete un mestolo di brodo 11 e continuate la cottura mescolando spesso e aggiungendo altro brodo al bisogno. Versate lo zafferano in un bicchiere e stemperatelo aggiungendo un mestolo di brodo caldo 12.

Unite lo zafferano al risotto solo verso il termine della cottura 13 e continuate a mescolare per amalgamarlo al meglio. Una volta cotto il riso, aggiustate di sale e di pepe, spegnete il fuoco, mantecate con il grana 14 e aggiungete in ultimo i funghi porcini 15. Mescolate ancora una volta e servite il vostro risotto ai porcini e zafferano ancora fumante!

Conservazione

Come per tutti i risotti, è consigliabile consumare il risotto ai porcini e zafferano al momento. Se ne dovesse avanzare potete comunque tenerlo in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico, per un giorno al massimo.

Consiglio

Potete sostituire i porcini con la qualità di funghi che preferite. Provate a mantecare il risotto con una noce di burro per ottenere un risultato ancora più cremoso!


Con Curtiriso il risotto è sempre un successo.

Curtiriso, il grande classico italiano, è il tuo alleato in cucina dal 1875 ed è perfetto per ogni tua ricetta. Prova anche i nostri sfiziosi snack! Scopri di più!

COMMENTI65
  • Antonio_Wien
    lunedì 21 dicembre 2020
    Ciao, questa versione di risotto con funghi porcini e zafferano, prevede una quantità molto più elevata di parmigiano (150 gr) rispetto alla ricetta con soli funghi porcini (60gr). C’è una ragione particolare? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 21 dicembre 2020
    @Antonio_Wien: Ciao, con questa dose abbiamo ottenuto un'ottima mantecatura ma se preferisci puoi ridurla leggermente!
  • pandina_2602
    martedì 10 settembre 2019
    su può fare anche senza formaggio?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 10 settembre 2019
    @pandina_2602: Ciao, si saràmeno saporito e cremoso.