Risotto all'amatriciana

PRESENTAZIONE

Carbonara di mare, ravioli cacio e pepe... sono alcune delle varianti ai grandi classici della cucina laziale. Ne abbiamo trovata una anche per l'amatissima amatriciana: al posto dei rigatoni o dei bucatini, un cremosissimo risotto. Il risotto all'amatriciana è saporito, gustoso, soddisfacente. E' un primo piatto ideale per cene intime tra pochi amici o per stupire la vostra metà con profumi inconfondibili ma sotto nuove vesti. La base del risotto è quella tradizionale e al posto di funghi, zucca, zucchine o salsiccia il protagonista assoluto diventerà il guanciale, rigorosamente accompagnato da un sughetto di pomodori pelati. Per una sfida all'ultimo chicco potreste servire un bis di risotti: questo all'amatriciana e quello cacio e pepe!

Leggi anche: Spaghetti all'Amatriciana

INGREDIENTI
Riso Carnaroli tostato 280 g
Guanciale 150 g
Pomodori pelati (non sgocciolati) 400 g
Pecorino romano da grattugiare 75 g
Vino bianco secco 50 g
Brodo vegetale 2 l
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare il Risotto all'amatriciana

Per realizzare il risotto all'amatriciana, preparate 2 litri di brodo vegetale da tenere in caldo. Poi rimuovete la cotenna del guanciale 1, tagliatelo a fette e poi a listarelle di mezzo centrimetro 2. Fate rosolare il guanciale in una casseruola già calda senza aggiunta di grassi 3, mescolando di tanto in tanto.

Non appena il guanciale sarà diventato croccante sfumate con il vino bianco 4 e fate evaporare la parte alcolica 5. Prendete i pomodori pelati (con tutto il loro succo) e sfaldateli prima di unirli al guanciale 6.

Cuocete il sugo a fiamma medio-bassa con il coperchio per circa 15 minuti 7, quindi aggiustate di sale e pepe a piacere. Verso la fine del tempo indicato, potete tostare il riso in una padella a parte, per qualche minuto 8 mescolando spesso.  Aggiungetelo al condimento 9.

Rimestate per amalgamarlo al sugo 10 e iniziate a bagnarlo con il brodo vegetale caldo 11. Continuate ad aggiungere un mestolo di brodo per volta fino a fine cottura, ci vorranno circa 20 minuti: dovrete ottenere una consistenza finale piuttosto cremosa 12, il risotto dovrà fare il classico effetto "onda" se andrete a smuovere la padella per saltarlo.

Spegnete il fuoco prima di aggiungere il Pecorino grattugiato 13, mescolate e lasciate riposare qualche istante prima di servire il vostro risotto all'amatriciana ben caldo, con una grattugiata di pepe nero 14 e altro Pecorino grattugiato a piacere 15.

Conservazione

Potete conservare il risotto per 1-2 giorni in frigorifero.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se dovesse avanzarvi del risotto, potreste preparare dei deliziosi supplì!

6 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Giuseppe 72
    giovedì 02 aprile 2020
    Considerando il piatto saporito invece del pecorino ho messo il parmigiano ed è buonissimo
  • ericapiccoli
    martedì 24 marzo 2020
    Buonissimo!! Ho fatto delle varianti però. Ho messo mezzo kg di riso carnaroli, dimezzato il brodo (1 l. con 500 g. di riso) e il guanciale l’ho rosolato, tenuto da parte e aggiunto alla fine. Una delizia, lo consiglio a tutti!!!😋
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo