Risotto all'uva

/5
Risotto all'uva
13
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Risotto all'uva

Nell’aria c’è un profumo dolce e nel vento stanno già danzando le prime foglie ingiallite dall’autunno che sta bussando alle porte. Tinozze piene di mosto pronto a diventare buonissimo vino e tavole imbandite con uva colorata d’oro, di verde, di rosa e di rosso. In attesa del mese di ottobre, quando potrete preparare un favoloso risotto all'uva fragola vi invitiamo a scopriamo una delle varietà più comuni perfette per un primo piatto come questo. Si tratta di uva Italia, profumata, croccante e dal sapore dolce... ma non troppo. Un abbinamento perfetto con le note del prosciutto crudo che diventerà sapido e croccante. Per non parlare della leggerissima acidità conferita dalla robiola, un formaggio fresco adatto per mantecare questa succulenta prelibatezza. Quello che potrebbe sembrare un semplice risotto all’uva nasconde invece un gioco di intensità e sfumature talmente profonde che saranno letteralmente capaci di affascinare il vostro palato! Non ci credete? Provate e fateci sapere.

Ingredienti

Riso Carnaroli 350 g
Uva bianca varietà Italia 450 g
Burro morbido 80 g
Scalogno 1
Sale fino q.b.
Brodo vegetale (circa 1 lt) q.b.

Per mantecare e guarnire

Robiola 70 g
Prosciutto crudo sottili 4 fette
Pepe rosa q.b.
Prezzemolo q.b.
Preparazione

Come preparare il Risotto all'uva

Risotto all'uva

Per preparare il risotto all’uva cominciate preparando il brodo vegetale (preparatene circa 1 lt); poi passate al prosciutto crudo: mettete a scaldare una padella antiaderente e poi aggiungete le fette (1). Lasciatele sfrigolare a fiamma alta per qualche minuto, il tempo necessario per far diventare il prosciutto ben abbrustolito (2). Girate e continuate la cottura per qualche minuto ancora, ma fate attenzione a non bruciarlo. A fine cottura mettete il prosciutto a raffreddare su una gratella (3).

Risotto all'uva

Proseguite sciacquando l'uva, poi staccate gli acini (4) e versateli in un passaverdure (5); ricordate di tenerne da parte giusto qualcuno per la decorazione. Gli altri passateli per ottenere il succo e mettete da parte (6).

Risotto all'uva

Ponete a sciogliere il burro in un tegame capiente a fuoco molto dolce (7) e poi unite lo scalogno tritato lasciandolo appassire per una decina di minuti (8). Mescolate spesso in questa fase. Se dovesse seccare troppo in fretta aggiungete qualche cucchiaio di brodo caldo. Trascorso il tempo alzate un po’ la fiamma e versate il riso (9).

Risotto all'uva

Lasciatelo tostare per qualche minuto: non appena i chicchi risulteranno trasparenti potrete sfumare con il succo d’uva (10). Una volta asciugato aggiungete il brodo vegetale caldo e già salato a mestolate fino ad ultimare la cottura. Ricordate di non mescolare troppo il riso (11). A fine cottura spegnete la fiamma e mantecate il risotto aggiungendo gli acini d’uva privati dei semi e tagliati alcuni a metà e altri in quarti (12),

Risotto all'uva

poi la robiola, un pizzico di pepe rosa e mescolate bene (14). Impiattate e poi guarnite ogni piatto con un po’ di crudo sbriciolato a mano e del prezzemolo tritato. Il vostro risotto all’uva è pronto, buon appetito!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito il risotto all’uva.
Volendo però potete anche conservarlo per 1-2 giorni al massimo.

Consiglio

Per rendere più leggero il risotto potete sostituire il burro con dell’olio e mantecarlo con la ricotta.
Se non avete una padella antiaderente basterà sistemare un foglio di carta forno sul fondo di quella che avete a disposizione.
Se invece volete fare degli esperimenti provate a sostituire la robiola con dello yogurt greco, così la sua naturale acidità esalterà il dolce dell’uva, oppure utilizzate il mascarpone che è più grasso e conferirà maggiore cremosità, gli amanti del buon vecchio connubio burro&parmigiano andranno sul sicuro!

Leggi tutti i commenti ( 13 ) Le vostre versioni ( 1 )

Altre ricette

I commenti (13)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Martina ha scritto: mercoledì 06 settembre 2017

    Vorrei sostituire la robiola con Philadelphia

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 06 settembre 2017

    @Martina: Certo Martina!

  • Eleo 90 ha scritto: giovedì 24 agosto 2017

    Ah ok perfetto!!! Grazie mille!! Ricette fantastiche e la vostra rivista non sbaglia un colpo!!

Leggi tutti i commenti ( 13 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • scricciolo78
    Buon appetito!
  • Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ultime ricette

Dolci

La crostata senza cottura è un dolce estivo senza forno, perfetto come dessert da fine pasto e in alternativa alla classica crostata di frutta!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 35 min
  • Cottura: 5 min

Lievitati

Le schiacciatine alle more e gorgonzola sono delle piccole focaccine farcite con frutti di bosco e formaggio erborinato, che ne esalterà il sapore!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 40 min

Piatti Unici

La colazione messicana è un piatto colorato e saporito dedicato agli amanti del salato, ideale per iniziare la giornata con grinta ed energia!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 10 min

Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Biscotti
Pizze e focacce
Pasticceria
Dolci veloci
Torte
Contorni