Risotto alla verza

/5

PRESENTAZIONE

E’ un ortaggio invernale che si presenta all’esterno di colore verde scuro mentre l’interno è bianco, ha grandi foglie increspate da nervature ed è uno degli ingredienti principali della casoeula e dei pizzoccheri valtellinesi... avete capito di cosa stiamo parlando? Ma certo, è la verza! Abbiamo utilizzato questa varietà di cavolo particolarmente diffusa nel Nord Italia per preparare un’altra ricetta tipicamente settentrionale: risotto alla verza! Facile da preparare e buono da mangiare, in tutti i sensi, questo primo piatto vegetariano è ideale per una cena in famiglia, quando a fine giornata desideriamo lasciare fuori dalla porta il freddo e lo stress per rifocillare corpo e spirito davanti a una confortante pietanza calda. Non fatevi sfuggire questa gustosa verdura ora che la stagione lo permette, anche per preparare un sostanzioso contorno: verza e patate!

INGREDIENTI

Riso Carnaroli 320 g
Verza 560 g
Scalogno 60 g
Brodo vegetale circa 1 l
Vino bianco 50 g
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per mantecare
Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 100 g
Burro 50 g
Preparazione

Come preparare il Risotto alla verza

Per realizzare il risotto alla verza, per prima cosa preparate il brodo vegetale seguendo la ricetta sul nostro sito. Ora occupatevi di pulire le verdure: sbucciate e tritate finemente lo scalogno 1, poi prendete la verza, eliminate le prime foglie esterne 2 e rimuovete la parte più dura del torsolo, sia interna che esterna, usando un coltello 3.

Tagliate la verza a striscioline di circa 2 cm di larghezza 4, trasferitele in un colino e sciacquatele sotto l’acqua corrente 5. A questo punto, scaldate l’olio in una padella, aggiungete lo scalogno tritato 6 e lasciatelo stufare a fuoco dolce per circa 7 minuti.

Quando lo scalogno sarà diventato trasparente, unite la verza tagliata a striscioline 7 e lasciatela cuocere per circa 5 minuti, poi aggiungete il sale e il pepe, coprite con un coperchio 8 e continuate a stufare la verza a fuoco basso per circa 25 minuti, aggiungendo un mestolo di brodo vegetale ogni volta che ve ne sia bisogno 9.

Trascorso il tempo di cottura della verza, prendete un’altra padella, scaldate un filo d’olio e aggiungete il riso 10: tostate il riso a fuoco dolce per 5-6 minuti, mescolando spesso, poi sfumate con il vino bianco 11. Quando il vino sarà evaporato completamente, versate il riso tostato nella padella con la verza 12

e mescolate bene 13. Procedete alla cottura del risotto aggiungendo il brodo poco per volta 14 fino a quando il riso non sarà cotto 15.

A fine cottura spegnete il fuoco, aggiungete il Parmigiano grattugiato 16 e il burro 17, mescolate bene per mantecare il risotto e aggiustate di sale e pepe. Il vostro risotto alla verza è pronto per essere servito ben caldo 18!

Conservazione

Consigliamo di consumare subito il risotto alla verza per gustarlo al meglio. Se necessario, potete conservarlo in frigorifero in un contenitore chiuso ermeticamente per al massimo 2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se preferite conferire un sapore più forte al vostro risotto alla verza, sostituite il Parmigiano con del pecorino grattugiato. Se desiderate aggiungere una fresca nota aromatica, potete profumarlo con qualche fogliolina di timo, maggiorana o della scorza di limone.

Tutto il buono in un chicco

Il riso Carnaroli ed Arborio Le Stagioni d’Italia nasce nell’ area del Delta del Po', dove il delicato equilibrio tra acqua e terra lo rende unico nelle caratteristiche nutrizionali ed organolettiche. Un’agricoltura sostenibile ed una filiera corta e completamente tracciabile per un gusto tutto italiano. Scopri di più

COMMENTI21
  • maxisgreat
    venerdì 24 gennaio 2020
    buonasera. ma l’aggiunta di mazzancolle sarebbe azzeccata?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 24 gennaio 2020
    @maxisgreat:Ciao, si può provare anche questo accostamento smiley
  • boschetti
    venerdì 25 ottobre 2019
    ottima ricetta grazie!!!