Risotto con verza, speck e fontina

/5

PRESENTAZIONE

Chi ama i sapori di montagna non può resistere a rustiche prelibatezze quali crostoni, pizzoccheri e polenta taragna… questa volta abbiamo preso gli ingredienti più gustosi e li abbiamo trasformati in un appetitoso risotto con verza, speck e fontina! Un primo piatto cremoso e succulento che farà sicuramente colpo sul vostro palato grazie all’utilizzo di formaggi e salumi che sono prodotti di eccellenza del nostro territorio. Quindi, se non avete ancora deciso cosa cucinare per pranzo, vi consigliamo di provare il risotto con verza, speck e fontina: il risultato è garantito!

INGREDIENTI

Riso Carnaroli 320 g
Verza 500 g
Fontina 200 g
Speck 120 g
Burro 25 g
Erba cipollina q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Per il brodo
Carote 1
Cipolle 1
Patate 1
Sale grosso 1 cucchiaio
Preparazione

Come preparare il Risotto con verza, speck e fontina

Per preparare il risotto con verza, speck e fontina cominciate dalla pulizia della verdura. Sfogliate la verza fino ad arrivare alle foglie più tenere 1. A questo punto prelevate 180 g delle foglie più tenere 2 e tagliatele a striscioline sottili 3.

Versate i restanti 320 g di scarto in una pentola assieme alla carota, alla patata e alla cipolla, che avrete precedentemente mondato e tagliato a pezzi grossolani. Coprite con abbondante acqua e aggiungete il sale grosso, quindi lasciate sobbollire per almeno 30 minuti 4. Intanto rimuovete la crosta dal formaggio 5 e tagliatelo a cubetti piccolini 6.

Riducete lo speck a striscioline di mezzo centimetro 7 e passate alla cottura. Trasferite lo speck in una casseruola e fatelo insaporire a fuoco dolce per 5 minuti, mescolando di tanto in tanto 8. Quando sarà dorato mettetelo da parte 9.

Nella stessa casseruola versate il riso 10 e tostatelo a fiamma vivace per 2-3 minuti 11. Una volta che sarà diventato trasparente aggiungete la verza 12.

Portate a cottura il risotto bagnandolo di tanto in tanto con un mestolo del brodo che avete preparato; regolate di sale 13. A fine cottura, e lontano dal fuoco, aggiungete la fontina, lo speck 14, l'erba cipollina spezzettata con le forbici 15.

Infine aggiungete un pizzico di pepe, il burro 16 e mescolate per mantecare bene 17. Non vi resta che impiattare il risotto con verza, speck e fontina e buon appetito 18!

Conservazione

Il risotto con verza, speck e fontina andrebbe consumato subito ma se preferite potete tenerlo in frigorifero per un giorno al massimo.

Consiglio

Se desiderate potete guarnrie il risotto con della frutta secca, come per esempio la granella di nocciole, per aggiungere una ntoa croccante. Per una versione primaverile sostituite la verza con i fagiolini oppure con degli spinacini freschi!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI3
  • lagreta
    lunedì 27 aprile 2020
    Posso fare un semplice brodo di dadi ?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 28 aprile 2020
    @lagreta: ciao! sicuramente il risultato non sarà lo stesso, ma se preferisci puoi usarlo. 
  • GiannaM59
    giovedì 26 marzo 2020
    è possibile non mettere lo spek ma usare del prosciutto cotto? grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 27 marzo 2020
    @GiannaM59:Certo smiley