Salmone Tandoori

PRESENTAZIONE

Salmone Tandoori

Il salmone tandoori è un secondo piatto di pesce che richiama i profumi e i sapori della cucina indiana. Questa ricetta, infatti, deve il suo nome al tandoor, il tipico forno di forma cilindrica utilizzato in India e in gran parte dell’Asia centrale e del Medioriente, ma anche al mix di spezie che viene usato per marinare e insaporire carne, come il famoso pollo Tandoori, e pesce.
Ecco che i tranci di salmone diliscati vengono immersi in una salsa preparata con pasta tandoori, aglio, yogurt bianco e insaporita con altre spezie, in questo caso curry e zenzero in polvere. Oggi questa pasta particolare può essere acquistata nei negozi etnici, ma se non riuscite a reperirla, non disperate! Potete utilizzare anche un altro mix di spezie, il garam masal, molto più semplice da trovare e che poi potrete personalizzare con l’aggiunta delle spezie che più preferite.
Una volta cotto in forno, quello vostro di casa e non il tandoor, il salmone tandoori è pronto per essere servito caldo, magari accompagnato da un ottimo riso pilaf, una semplice insalata o delle patate. Se poi volete dare un tocco indiano in più al vostro pasto, perché non accompagnate il vostro salmone tandoori con una raita? Il sapore più delicato di questa tipica salsa indiana, attenuerà il gusto deciso e speziato del salmone!

Leggi anche: Pollo Tandoori

Preparazione

Come preparare il Salmone Tandoori

Per preparare il salmone tandoori, iniziate dalla marinatura: versate in una ciotola la pasta tandoori 1, aggiungete la pasta d’aglio 2 e lo zenzero in polvere 3. Potete trovare la pasta tandoori anche nei negozi etnici, altrimenti potete usare il mix garam masala, più diffuso nei supermercati.

Unite anche lo yogurt bianco 4 e mescolate gli ingredienti con un cucchiaio per qualche secondo 5, dopodichè versate il succo di limone 6, che avete spremuto in precedenza.

Infine aggiungete il curry 7 e aggiustate di sale, se necessario. Mescolate nuovamente per amalgamare il tutto 8, poi versate parte della salsa in una pirofila 9. Ricordatevi di tenere da parte un po' di salsa per irrorare i tranci di salmone prima di infornarli.

Una volta creato un fondo di salsa, adagiatevi i 4 tranci di salmone da 200 g l'uno già diliscati 10 e versateci sopra il resto della salsa tandoori 11, assicurandovi di ricoprirli interamente 12.

Ricoprite la pirofila con la pellicola 13, trasferitela in frigorifero e lasciate marinare il tutto per 4 ore. Trascorso questo tempo, tirate fuori la pirofila 14, dopodichè oliate una leccarda e foderatela con della carta forno, in modo che aderisca meglio 15.

Ora disponete i tranci di salmone marinati sulla leccarda, aiutandovi con una paletta 16, irrorateli nuovamente con la salsa tandoori che avevate messo da parte 17 e infornateli in forno statico preriscaldato a 180° per 25 minuti, se usate il forno ventilato, cuocete a 160° per circa 20 minuti. Quando la salsa si sarà rappresa e i tranci risulteranno croccanti 18, il vostro salmone tandoori sarà pronto per essere servito!

Conservazione

Potete conservare il salmone tandoori in frigorifero per 1 giorno in un contenitore ermetico o ben coperto da pellicola. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

India, mon amour. Se non avete in programma un viaggio in India a breve, vi toccherà procurarvi la pasta tandoori nei negozi etnici, ma non tutti ce l’hanno. Se non la trovate, sostituitela con il mix garam masala, che si vende anche nei supermercati. Il risultato sarà comunque prelibato, e finirete per cucinare questo piatto così spesso che dovrete per forza variare pesce: nel qual caso, potreste utilizzare il pesce persico o la rana pescatrice, entrambi da provare! A rimanere invariati, i contorni: riso pilaf, insalata o patate. E, magari, una classica e indianissima raita!

27 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Elisabetta
    martedì 15 settembre 2015
    Ricetta fantastica!!
  • Lux
    sabato 23 maggio 2015
    Fatta oggi, un successo!! Con il riso pilaf, tutto buonissimo!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo