Salmone in carpione con julienne di verdure

PRESENTAZIONE

Il carpione è una tipica preparazione, molto diffusa in diverse regioni italiane, che consiste nell’infarinare il pesce, friggerlo e poi farlo marinare in un'emulsione a base di acqua, vino bianco, aceto e pepe arricchita solitamente con verdure.
Generalmente per questa preparazione si usano i pesci di lago come la trota o i piccoli pesci come le alborelle.
Noi vi proponiamo una versione altrettanto gustosa e saporita realizzata con il salmone fresco: salmone in carpione con julienne di verdure. Nella ricetta che vi proponiamo il salmone viene fatto marinare crudo, per esaltarne il suo gusto servendolo come carpaccio di pesce.
Il risultato saranno piccoli bocconcini di salmone dal gusto intenso e spiccato che caratterizza questa marinatura, in cui predomina il sapore dell’aceto con il suo profumo e il suo aroma inconfondibile. Servite il salmone in carpione con julienne di verdure è un piatto gustoso, semplice e veloce da realizzare, ideale come antipasto o come secondo piatto.

Leggi anche: Pollo in carpione

Preparazione

Come preparare il Salmone in carpione con julienne di verdure

Per realizzare il salmone in carpione assicuratevi di aver acquistato salmone norvegese; altrimenti si consiglia di congelarlo per almeno 96 ore a -18 gradi e poi scongelarlo per impiegarlo nella ricetta. Quindi prendete la cipolla, sbucciatela e dividetela a metà, quindi ponete la parte piatta di una metà su di un tagliere e affettatela nel senso della lunghezza 1. Lavate bene la costa sotto l’acqua corrente ed eliminate le foglie esterne, quelle laterali e sulla sommità. Eliminate la membrana filamentosa esterna con il pelapatate. Dividete la costa a metà e tagliatela in tante striscioline 2. Pelate la carota, poi tagliatela a strisce sottili per il senso della lunghezza 3.

Preparate il carpione: una ciotola capiente versate l’acqua 4, l’aceto di vino bianco 5 e il vino bianco secco 6, salate,

unite il pepe rosa e il pepe nero in grani 7 e versate nella marinatura le verdure tagliate a striscioline: il sedano 8, la carota 9

e la cipolla 10, mescolate con un cucchiaio di legno per far insaporire gli ingredienti. Ora occupatevi del salmone: è fondamentale che il salmone sia fresco e soprattutto assicuratevi presso il vostro rifornitore che sia stato "abbattuto", ovvero congelato alla temperatura corretta. Pulite il filetto eliminando le lische con una pinzetta da cucina 11 e poi tagliate a listerelle sottili il salmone 12.

Versate i bocconcini di salmone nel carpione 13, coprite la ciotola con pellicola trasparente 14. Lasciate marinare il salmone in frigorifero per almeno 2 ore. Trascorso il tempo necessario, il pesce avrà assorbito gli aromi della marinatura e voi potrete gustare il vostro salmone in carpione con julienne di verdure 15.

Conservazione

Conservate il salmone in carpione con julienne di verdure nella sua marinatura coperto con pellicola non più di 3 giorni in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione

Consiglio

Potete aromatizzare il carpione con delle erbe aromatiche come l’alloro, la salvia, la menta o anche il prezzemolo.

Per un consumo sicuro del pesce crudo, marinato o semicotto

Prima di consumare il pesce crudo, marinato o non perfettamente cotto, si raccomanda di congelare per almeno 96 ore a -18 gradi in congelatore domestico contrassegnato da 3 o più stelle, come da linee guida del Ministero della salute.

9 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • angelo
    mercoledì 12 ottobre 2016
    Ottimo, ma io ho fatto il carpione come lo faccio per la carne. Un po' d'olio in una casseruola, fare soffriggere la cipolla tagliata a fettine sottili e un ciuffo di salvia fresca, poi aggiungere l' acqua, l' aceto bianco, salare e portare ad ebollizione. Lasciare freddare e poi ok.
  • Marta
    martedì 03 maggio 2016
    Non mi sembra sicuro mangiare pesce crudo non abbattuto. anzi mi sembra molto pericoloso!
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 05 maggio 2016
    @Marta: Ciao Marta, in questa ricetta non abbiamo specificato, come facciamo solitamente (vedi alici marinate) che il pesce mangiato crudo o marinato va sempre acquistato abbattuto; per maggiore sicurezza si deve anche congelare per almeno 1 settimana. In ogni caso, oramai per le pescherie è obbligatorio esporre un cartello in cui si specifica che il pesce deve essere congelato prima di essere consumato crudo o semi crudo, come previsto dalla legge del Ministero della salute del 17 luglio del 2013.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo