Salmone marinato

/5

PRESENTAZIONE

Salmone marinato

Il salmone affumicato è un ingrediente immancabile negli antipasti di Natale e Capodanno ma quest’anno vi proponiamo un’alternativa sfiziosa e raffinata, il salmone marinato fatto in casa! Un carpaccio di pesce crudo dall’aspetto scenografico in tre varianti, perfette per tutte le occasioni speciali. Partendo da un trancio di salmone fresco abbattuto potrete realizzare tre colori e sapori: agli agrumi, alla barbabietola e al nero di seppia. Tre diversi tipi di marinatura, partendo da una medesima base, caratterizzeranno il salmone con aromi e tinte vivaci, da gustare in purezza su un crostino di pane spalmato con un velo di burro. Il salmone marinato è un piatto che seduce al primo sguardo e conquista al primo assaggio… scoprite come prepararlo con le vostre mani!

Provate anche queste ricette a base di salmone crudo:

INGREDIENTI

Per il sale bilanciato (per ogni marinatura)
Sale fino 500 g
Zucchero 500 g
Per il salmone marinato agli agrumi
Tranci di salmone abbattuto 1
Arance non trattata 1
Limoni non trattato 1
Gin 50 g
Dragoncello q.b.
Aneto q.b.
Pepe rosa in grani q.b.
Per il salmone marinato alla barbabietola
Tranci di salmone abbattuto 1
Barbabietole estratto 500 g
Per il salmone marinato al nero di seppia
Tranci di salmone abbattuto 1
Nero di seppia 20 g
Acqua 480 g
Per condire
Gin q.b.
Dragoncello q.b.
Pepe rosa in grani q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
Ribes rosso q.b.

Per il salmone marinato agli agrumi

Per realizzare il salmone marinato per prima cosa preparate il sale bilanciato mescolando il sale e lo zucchero 1: questa è la base della marinatura. Per la variante agli agrumi tagliate sia l’arancia 2 che il limone a fette 3.

Tritate il dragoncello e l’aneto 4. Sistemate il trancio di salmone in un contenitore e ricopritelo con il trito di erbe aromatiche 5 e una manciata abbondante di pepe rosa in grani 6, poi versate sopra il gin.

Spremete il succo di una fetta di arancia e di una di limone 7, poi strofinatele sul pesce 8 e massaggiate bene con le mani per far sì che rilascino gli olii essenziali. Ora versate parte del sale bilanciato in un’altra pirofila 9.

Adagiate sopra il salmone 10 e distribuite il mix aromatico 11, poi aggiungete qualche fetta di arancia e limone 12.

Versate altro sale bilanciato 13 per ricoprire interamente il salmone, poi compattate la superficie con il palmo della mano 14 e sigillate con pellicola 15. Lasciate marinare in frigorifero per 24 ore.

Per il salmone marinato alla barbabietola e al nero di seppia

Per realizzare le varianti alla barbabietola e al nero di seppia coprite la base di una pirofila con il sale bilanciato 16, adagiate sopra i tranci di salmone 17 e ricoprite con altro sale bilanciato 18. Compattate la superficie con le mani, sigillate con pellicola e lasciate riposare in frigorifero per 24 ore.

Trascorso questo tempo sciacquate i tranci di salmone sotto l’acqua corrente. Per la variante alla barbabietola trasferite un trancio in un’altra pirofila e versate all’interno l’estratto di barbabietola 19 in modo da ricoprirlo interamente 20. Sigillate con pellicola 21 e lasciate marinare in frigorifero per 2 ore per un gusto più dolce e delicato, oppure per 4 ore per un gusto più forte e intenso.

Per la variante al nero di seppia trasferite il trancio di salmone in un’altra pirofila e versate all’interno il nero di seppia che avrete precedentemente diluito nell’acqua 22. Dopo aver ricoperto interamente il pesce 23, sigillate con pellicola 24 e lasciate marinare in frigorifero per 5-6 ore.

Per servire

Trascorso il tempo della marinatura prelevate il salmone agli agrumi dal sale bilanciato e sciacquatelo sotto l’acqua corrente 25. Il salmone marinato alla barbabietola 26 e quello al nero di seppia 27 invece non andranno sciacquati ma solo leggermente tamponati.

Tagliate i diversi tranci di salmone a fette sottili 28, poi arrotolate delicatamente le fette per formare delle roselline 29. Adagiate le roselline di salmone su un piatto da portata e condite con una spruzzata di gin, del dragoncello tritato, una macinata di pepe rosa e un filo di olio evo. Guarnite con dei rametti di ribes e servite il vostro salmone marinato 30!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito il salmone marinato.

Consiglio

Se non avete l’estrattore potete frullare la barbabietola o utilizzare quella precotta, l’importante è che il salmone ne sia ricoperto. Potete anche utilizzare altri tipi di verdura per realizzare sfiziose varianti, per esempio con il cavolo o gli spinaci.

Potete sostituire il gin con brandy o scotch oppure semplicemente con dell’olio evo!

Per un consumo sicuro del pesce crudo, marinato o semicotto

Prima di consumare il pesce crudo, marinato o non perfettamente cotto, si raccomanda di congelare per almeno 96 ore a -18 gradi in congelatore domestico contrassegnato da 3 o più stelle, come da linee guida del Ministero della salute.
Chiudi
Prezzo bloccato per 24 mesi - Disdici quando vuoi
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.