Sarde al forno

/5

PRESENTAZIONE

Tra tutte le risorse che la Terra ci offre, il mare è sicuramente quella più grande, un'imponente distesa di acqua che vale alla Terra l'appellativo di "pianeta blu". Un bene inestimabile che ci regala colori suggestivi, emozioni intense e, perché no, anche una grande varietà di pesci. Aragoste, gamberi, cernie vantano tutti carni nobili, ma non bisogna dimenticarsi anche dei pesci poveri, dalle carni magre e dalla grande versatilità in cucina come sgombri, alacce, palamite... e sarde. Oggi vi proponiamo di gustare questi pesci azzurri, famosi per dar vita ad un piatto prelibato come la pasta con le sarde, in uno sfizioso secondo piatto: le sarde al forno, una pietanza semplice ma di carattere. Arricchite le sarde al forno con una panatura di pangrattato, prezzemolo e pinoli... otterrete una ricetta in cui i sapori del mare si uniscono sapientemente a quelli mediterranei per un risultato saporito adatto ad ogni occasione, non vi resta che scegliere la vostra! E se siete amanti di questo pesce azzurro, non perdete l'occasione di preparare anche una gustosa focaccia che le vede protagoniste: la sanremese sardenaira.

INGREDIENTI
Ingredienti per 1 teglia da 15X19 cm
Sarde 18 sarde per un totale di circa 250 g
Pangrattato 60 g
Olio extravergine d'oliva 60 g
Prezzemolo 1 ciuffo
Timo 1 rametto
Aglio 1 spicchio
Grana Padano DOP grattugiato 20 g
Pinoli 30 g
Olio extravergine d'oliva per ungere la teglia 15 g
Preparazione

Come preparare le Sarde al forno

Per preparare le sarde al forno iniziate a pulire il pesce (potete usare guanti da cucina usa e getta): sotto l'acqua corrente eliminate la testa 1 e sempre con le mani allargando delicatamente l'apertura tra la testa e il ventre eliminate le interiora 2. Poi aprendo le sarde a libro riuscirete ad estrarre anche la lisca centrale 3, tirando delicatamente verso la coda.

Una volta pulite tutte le sarde 4 occupatevi di preparare la panatura: versate in una ciotola il pangrattato, il formaggio grattugiato 5 e lo spicchio d'aglio schiacciato 6.

Sciacquate, asciugate e tritate finemente il prezzemolo 7; quindi aggiungete anch'esso alla panatura 8 e aromatizzate ulteriormente con le foglioline di timo;

versate i 60 g di olio 10 e mescolate il tutto 11, fino ad ottenere un composto uniforme 12.

A questo punto prendete una pirofila dalle dimensioni di 19x15 cm e irroratela con circa 15 g di olio. Disponete le sarde orizzontalmente senza sovrapporle tra loro 13, salate (non eccessivamente), pepate 14 e ricoprite con un metà del composto preparato in precedenza 15.

Disponete un altro strato di sarde, avendo l'accortezza di posizionarle in maniera verticale (opposta a prima), salate, pepate e ricoprite con la parte restante della panatura 17 l'intera superficie 18.

Terminate decorando la superficie con i pinoli (19-20). Poi cuocete le sarde al forno in modalità grill a 200° per 8 minuti, fino a che non risulteranno ben dorate. Una volta cotte servite le sarde al forno ancora calde 21

Conservazione

Conservate le sarde al forno per 1 giorno al massimo in frigorifero!

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Aggiungete alla panatura la scorza grattugiata di un limone o utilizzate al posto del pangrattato della mollica rafferma sbriciolata!

CUCINARE HA UN SAPORE MERAVIGLIOSO

Se una forma di formaggio ci racconta di un aroma fragrante, di un sapore delicato, del piacere di sperimentare in cucina, allora sì, è Grana Padano DOP. Un formaggio gustoso e genuino per scoprire accostamenti insoliti e piatti originali. Grana Padano rende ogni tuo piatto speciale, perché cucinare ha un sapore meraviglioso, scopri le ricette che puoi realizzare.

COMMENTI26
  • cricrips
    mercoledì 17 marzo 2021
    io non amo il “selvatico” della sarda quindi le sciacquo con l’aceto bianco poi in acqua e uso una spolverata di aglio secco al posto del fresco.... versione delicata
  • Caio65
    lunedì 07 dicembre 2020
    Ho provato la ricetta seguita pedissequamente tranne che la cottura. Ho deciso che 8 minuti di solo grill siano troppo pochi ed ho aggiunto prima 15 minuti a 200*. Il risultato per me è stato ottimo e penso che la rifarò.