Sarde in saor

/5

PRESENTAZIONE

Sarde in saor

Le sarde in saor sono un antipasto davvero gustoso della cucina veneziana, si tratta di una terrina di sarde fritte che vengono servite con cipolle cotte con aceto e caramellate, pinoli e uvetta.

Il saor è un metodo di conservazione dei naviganti, in antichità infatti, quando era necessario conservare il pesce sulle navi per un tempo prolungato, si utilizzava questa particolare preparazione che consentiva di mantenere il pesce fritto ottimo per più giorni. Le sarde in saor sono infatti ancora più buone se degustate dopo almeno 24 ore di riposo.

INGREDIENTI

Sarde già pulite 600 g
Cipolle bianche 600 g
Aceto di vino bianco 200 ml
Alloro 2 foglie
Zucchero 1 cucchiaio
Sale fino q.b.
Pinoli 40 g
Uva passa 40 g
Olio extravergine d'oliva 3 cucchiai
Pepe rosa in grani q.b.
per friggere
Olio di semi di arachide q.b.
Preparazione

Come preparare le Sarde in saor

Per preparare le sarde in saor iniziate sbucciando le cipolle, poi tagliatele a metà e lasciatele in ammollo in acqua fredda per circa 30 minuti 1. Ammollate l’uva passa in acqua tiepida. Prendete le sarde (se fosse necessario pulitele eliminando la testa e la lisca centrale e aprendole a libro, vedi qui come fare) e infarinatele bene 2 da entrambi i lati 3,

scuotetele per eliminare la farina in eccesso e friggetele in abbondante olio di semi 4. Poi scolatele 5 e ponetele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso 6, infine salatele.

Tagliate le cipolle in fettine sottili e mettetele ad appassire a fuoco basso 7 (per circa 20/30 minuti) in un ampio tegame con l’olio extravergine d’oliva; trascorso questo tempo alzate il fuoco, salate, aggiungete lo zucchero e l’aceto di vino bianco 8, lasciatelo sfumare, proseguite la cottura per alcuni minuti e spegnete il fuoco. Ponete quindi in una terrina uno strato di sarde fritte 9,

poi coprite con delle cipolle 10, poi una manciata di uvetta e pinoli 11, componete in questo modo altri due strati 12, fino a finire gli ingredienti. Terminate con abbondanti cipolle, pinoli, uvetta, 2 foglie di alloro e pepe rosa in grani.
Lasciate riposare in un luogo fresco per almeno 24 ore prima di gustare le sarde in saor!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI42
  • Jazzbrat
    giovedì 26 novembre 2020
    Decisamente il peso delle cipolle deve superarè almeno del 30% quello delle sarde!
  • mauriziogiani1977
    venerdì 06 novembre 2020
    Salve, si possono conservare in vasetto? e per quanto tempo? grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 06 novembre 2020
    @mauriziogiani1977:Ciao, ti consigliamo di congelarle per conservarle più a lungo, però solo se hai usato ingredienti freschi.