Scorze di arance candite

/5

PRESENTAZIONE

Le scorze di arance candite sono dei dolcetti tipici natalizi preparati con la buccia d'arancia tagliata a striscioline sottili, perfetti da gustare a fine a pasto e per dare una piacevole e fresca nota a agrumata ai vostri dessert. Queste scorze saranno ideali da servire ai vostri ospiti per le feste, accompagnandola ad una morbida mousse o fetta di torta; potete anche presentarle in un grazioso barattolo trasparente o su un elegante vassoio: andranno a ruba molto velocemente!


INGREDIENTI
Ingredienti 2 barattoli da 250 g
Arance intere non trattate e dalla buccia spessa 1 kg
Zucchero 600 g
Acqua 1 l
Preparazione

Come preparare le Scorze di arance candite

Per preparare le scorze di arance candite tagliate le arance non trattate e con la buccia spessa a spicchi 1, poi con un coltello togliete la polpa 2. Tagliate la buccia a striscioline di 0,5 cm di larghezza, seguendo il verso degli spicchi 3.

Una volta terminato ricaverete circa 300 g di scorza 4; fate bollire le scorze in un pentolino con abbondante acqua per 5 minuti 5. Scolatele 6 e

fatele raffreddare in una ciotola piena di acqua fredda e ghiaccio 7. Scolate le scorze 8 e ponetele in una pirofila 9.

Mettete sul fuoco un pentolino con l’acqua 10 e lo zucchero semolato 11; fate sciogliere il tutto per ottenere uno sciroppo, dopodiché aggiungete le scorze precedentemente bollite 12.

Fate sobbollire le scorze nello sciroppo per almeno due ore a fuoco dolce. Quando saranno pronte 13, ricoprite il pentolino con la pellicola trasparente 14, praticando dei fori con un coltello 15. Fate riposare il tutto per 1 notte, poi ripetete la stessa operazione anche il giorno successivo: cuocete sempre per 2 ore, coprite con la pellicola forata e lasciate raffreddare.

Una volta pronte 16, potete decidere di utilizzare le vostre scorze di arance candite subito per guarnire i vostri dolci, ad esempio tortemousse 17, oppure conservarli: in questo caso, mettete i canditi nel vaso di vetro 18 insieme allo sciroppo. Chiudete immediatamente e mettete i barattoli in acqua bollente, spegnete e lasciate per 20-40 minuti; raffreddate delicatamente l’acqua di cottura per evitare lo sbalzo termico e la cottura dei canditi. Le vostre scorze di arance candite sono pronte per essere servite e gustate!

Conservazione

Potete conservare le vostre scorze di arance per circa 6 mesi a temperatura ambiente al riparo da luce diretta e sbalzi termici. 

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.

Consiglio

Con la polpa della arance che vi avanza potrete fare delle caramelle geleè all’arancia oppure una coulis all’arancia. Per ottenere una canditura ancora migliore dovrete ripetere la medesima operazione con le stesse scorze per altre 3 volte utilizzando lo sciroppo ottenuto con l’aggiunta di acqua e zucchero, dimezzando la dose iniziale.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI122
  • Chantal2007
    lunedì 08 giugno 2020
    Quante porzioni sono?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 17 giugno 2020
    @Chantal2007: ciao! Le calorie indicate sono per 100 g di prodotto! 
  • FraAnn
    giovedì 16 gennaio 2020
    Buongiorno ho spremuto 4 arance senza pensarle prima... Immagino si possano considerare circa 500 grammi, giusto? A questo punto posso usare la buccia così com'è? Posso tenere le bucce in frigo un giorno e poi usarle?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 17 gennaio 2020
    @FraAnn:Ciao, dovrai usare la dose di scorze indicata nel procedimento. Per una resa ottimale sarebbe meglio usarle subito, se conservate potrebbero seccarsi un po'...