Semifreddo al pistacchio e Nutella

PRESENTAZIONE

Il semifreddo al pistacchio e Nutella è il modo ideale per concludere in bellezza le vostre cene estive o da gustare per una merenda originale! Le note salate del pistacchio si intrecciano con la dolcezza della Nutella in un vortice delizioso che conquista al primo assaggio, come la sua consistenza! Come si intende dal nome, il semifreddo è una massa meno fredda rispetto ad un gelato, grazie alla presenza degli zuccheri, infatti resta soffice e cremoso! Il nostro semifreddo deve la sua consistenza perfetta alla pata à bombe, sorella della meringa italiana, che permette al dessert di non solidificare completamente in freezer. Utilizzando stampi e forme diverse, poi, potrete personalizzare il vostro semifreddo e renderlo unico in ogni occasione… E se vi abbiamo conquistato con questa versione del semifreddo al pistacchio e Nutella perché non provarne altri? Come quello allo yogurt o al caffè... il semifreddo è sempre un dessert fresco e appetitoso che piacerà a tutti i vostri ospiti!

Leggi anche: Torta alla Nutella

INGREDIENTI

Ingredienti per 6 semifreddi da 100 g
Zucchero 135 g
Tuorli 100 g
Acqua 37 g
Pasta di pistacchi 60 g
Granella di pistacchi 25 g
Panna fresca liquida 300 g
per il cuore
Nutella 150 g
Preparazione

Come preparare il Semifreddo al pistacchio e Nutella

Per preparare il semifreddo al pistacchio e Nutella iniziate a realizzare il cuore di Nutella. Prendete lo stampo di silicone a forma di mezza sfera e, aiutandovi con un cucchiaio, riempitelo con la Nutella 1. Livellate bene con una spatola 2, fino a ripulire l’intera superficie dello stampo 3. Coprite con la pellicola trasparente e riponete in freezer per almeno 2 ore. In questo modo otterrete 6 mezze sfere di Nutella da 25 grammi ciascuna.

Trascorsa 1 ora e mezza procedete con la preparazione del semifreddo. Ponete lo zucchero in una pentola dal fondo spesso e aggiungete anche l’acqua 4, quindi trasferitela sul fuoco e portate lo sciroppo a 121°C 5 (utilizzate un termometro da cucina per misurare la giusta temperatura). Nel frattempo ponete i tuorli nella ciotola di una planetaria e iniziate a montarli 6 solo quando il vostro sciroppo avrà quasi raggiunto la temperatura indicata.

Una volta che lo sciroppo sarà arrivato a 121° versatelo a filo nella planetaria in azione 7, e continuate a montare fino al completo raffreddamento del composto 8. Nel frattempo montate a neve anche la panna fresca 9.

A questo punto incorporate la panna montata nel composto dei tuorli 10, mescolando delicatamente con una frusta, senza smontare il composto 11. Versate anche la pasta di pistacchi, dopo averla mescolata, e, sempre utilizzando una frusta, amalgamate il tutto 12.

Aggiungete in ultimo anche la granella di pistacchi 13 e incorporatela al composto. Prendete uno stampo in silicone (potete scegliere la forma che preferite), e versate 1 cucchiaio abbondante di semifreddo in ciascuna porzione 14, in modo da creare una base, quindi prelevate dal freezer lo stampo con le mezze sfere di Nutella e sformatele 15.

Inserite quindi le sfere di Nutella al centro di ogni stampo 16. Ricoprite con il semifreddo al pistacchio fino al completo riempimento della forma 17 e livellate bene la superficie 18 con una spatola. Ponete in freezer il vostro semifreddo pistacchio e Nutella per almeno una notte.

Tirate lo stampo fuori dal freezer circa 10 minuti prima di servirlo, quindi sformatelo 19, trasferitelo su un piatto da portata 20, e decorate a piacimento con Nutella 21 e granella di pistacchi.

Conservazione

Conservate il vostro semifreddo al pistacchio e Nutella in freezer, avvolto con della pellicola trasparente,  per un mese al massimo.

Consiglio

Per realizzare un semifreddo bigusto pistacchio e Nutella, utilizzate la stessa base quindi dividetela in due ciotole e aggiungete in una 30 gr di crema di pistacchi e nell'altra 50 gr di Nutella. Componete cosi il vostro semifreddo realizzando due strati nello stampo che preferite.

Curiosità

Le tecniche fondamentali per realizzare un buon semifreddo sono due: meringa italiana e pata à bombe. Grazie alla presenza dello zucchero entrambe fungono da anticongelante. Si preparano con la stessa procedura, ma con una differenza fondamentale. La meringa italiana si realizza montando gli albumi con uno sciroppo di acqua e zucchero, portato a 121°, mentre per la pata à bombe, sciroppo e temperatura restano invariati, ma a sostituire gli albumi sono i tuorli. Utilizzando la meringa italiana realizzerete un semifreddo spumoso ed arioso, mentre con la pata à bombe otterrete un composto più cremoso e compatto.

33 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Margherita C
    venerdì 28 settembre 2018
    Dove trovo la pasta di pistacchi? La posso realizzare io frullando i pistacchi?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 29 settembre 2018
    @Margherita C: Ciao, puoi realizzarla seguendo i consigli sulla scheda tiramisu al pistacchio!
  • Arianna
    venerdì 08 dicembre 2017
    chiedo una precisazione, per fare il semifreddo bigusto in uno stampo da plumcake 23*10 va bene raddoppiare le dosi indicate nei 'consigli' (30 g pasta pistacchi e 50 g Nutella)? grazie ????
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 08 dicembre 2017
    @Arianna: Ciao Arianna, purtroppo non avendo provato non sappiamo darti indicazioni precise. Ti consigliamo di raddoppiare tutti gli ingredienti e, nel caso avanzasse del composto, utilizzarlo per realizzare delle monoporzioni smiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo