Sformato di cavolfiore

/5

PRESENTAZIONE

Lo sformato di cavolfiore, con il suo ricco e filante cuore di mozzarella, è un'idea di sformato perfetta per chi vuole portare in tavola un piatto gustoso e sfizioso. Sembra strano che il cavolfiore, un po' come anche i broccoli, non riscuota tanto successo. Eppure fa bene come contorno in purezza, ma può diventare anche molto gustoso e saporito: non lo avete mai gustato nella versione gratinata, con la pasta per una variante al forno o nella frittata? Se avete voglia di cambiare, oggi vi suggeriamo lo sformato di cavolfiore con cuore di mozzarella: vi conquisterà al primo assaggio!

Preparazione

Come preparare lo Sformato di cavolfiore

Per preparare lo sformato di cavolfiore eliminate le foglie esterne e il torsolo centrale, quindi staccate delicatamente le cime aiutandovi con un coltellino. Lessate le cime in acqua bollente 2. Dopo 20 minuti saranno ammorbidite, lo sentirete con i rebbi di una forchetta. Scolatele e schiacciatele ancora calde 3

Nel frattempo lessate anche le patate, dispondendole in una pentola capiente piena d'acqua 4. Portate a bollore e cuocete dai 30 ai 50 minuti a seconda della loro grandezza. Una volta pronte (fate sempre la prova con la forchetta), sbucciatele quando sono ancora caldissime 5: in questo modo la pellicina verrà via facilmente 6.

Schiacciate anche queste nella ciotola con i cavolfiori e ottenete una purea liscissima 7. Ora potete aggiungere le uova 9, aggiustate di sale e pepe, versa il formaggio grattugiato 9

la noce moscata 10 e amalgamate bene il tutto con un cucchiaio 11. Tagliate la mozzarella a fette sottili e tenete da parte 12

Imburrate una pirofila da forno e spolverate l'interno con il pangrattato 13. Versate metà della purea di cavolfiore e patate sul fondo della pirofila e livellate con il dorso del cucchiaio 14, quindi ricoprite la superficie con una parte di mozzarella 15

Ricominciate adesso versando la restante parte di purea 16, sempre da livellare, e terminate con l’altra mozzarella rimasta. Spolverate con il pangrattato, versate un goccio d’olio e potete passare alla cottura 17. Infornate lo sformato di cavolfiore a 200° per circa 25 minuti. Una breve gratinatura a fine cottura per dorare la superficie e potrete finalmente gustarlo: servitelo con un soffio di prezzemolo 18.

Conservazione

Lo sformato di cavolfiore si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni.

Consiglio

Un po' di varianti per il vostro sformato di cavolfiore? Scegliete altri formaggi a pasta filata come provola, caciocavallo. Oppure potete insaporire con del gorgonzola.

Per un'alternativa "no-veggie" aggiungete fette di prosciutto, speck o pancetta arrotolata.