Sfouf

PRESENTAZIONE

Chi ama la cucina mediorientale sa quanto sia ricca di profumi intriganti, sapori intensi e affascinanti suggestioni… le spezie giocano sicuramente un ruolo fondamentale nel creare questa magia e la ricetta dello sfouf ne è la dimostrazione! Stiamo parlando di una torta libanese a base di curcuma che si distingue per la sua calda tinta dorata e un aroma delicato e persistente. Ogni famiglia ha la sua versione, ma molte sono le caratteristiche in comune: realizzata senza burro e senza uova, è guarnita con frutta secca o semi di sesamo e viene cotta in una teglia spennellata con tahina, la salsa con cui si prepara il famoso hummus. Dopodiché viene tipicamente tagliata a losanghe o a quadrotti e servita per accompagnare il tè o il caffè. Semplice nella sua essenzialità ma al tempo stesso molto particolare, lo sfouf è un dolce da assaporare ad occhi chiusi che vi racconterà di un paese unico e suggestivo.

Leggi anche: Plumcake all'avena e nocciole

INGREDIENTI

Ingredienti per una teglia di 35x28 cm
Farina 00 250 g
Semolino 50 g
Latte intero 250 g
Zucchero 200 g
Olio di semi di girasole 120 g
Lievito in polvere per dolci 16 g
Curcuma in polvere 8 g
Per ungere lo stampo
Tahina q.b.
Per guarnire
Pinoli q.b.
Preparazione

Come preparare lo Sfouf

Per realizzare lo sfouf versate in una ciotola capiente la farina, il semolino 1, lo zucchero 2 e il lievito 3.

Unite la curcuma 4 e amalgamate le polveri con una frusta a mano. Mentre continuate a mescolare aggiungete anche il latte 5 e l’olio di semi 6.

Dovrete ottenere un composto liscio e omogeneo 7. Ora prendete una teglia rettangolare dai bordi alti della misura di 38x25 cm e spennellate il fondo e i bordi con la tahina 8. Versate il composto all’interno e cospargete la superficie con i pinoli 9.

Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 35 minuti 10. Una volta cotto, sfornate il dolce e lasciate intiepidire 11. Servite lo sfouf tagliato a quadrotti o losanghe della misura di circa 4 cm 12!

Conservazione

Lo sfouf si può conservare a temperatura ambiente, coperto con pellicola o sotto una campana di vetro, per massimo 5-6 giorni. Potete congelarlo dopo averlo cotto e fatto raffreddare completamente.

Consiglio

Lo sfouf viene spesso aromatizzato anche con semi di anice in polvere o acqua di fiori d’arancio; i pinoli invece possono essere sostituiti con mandorle o semi di sesamo. Provate anche queste varianti e scegliete la vostra preferita! In alternativa alla tahina potete utilizzare il burro.

11 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • vanilla bourbon
    domenica 29 marzo 2020
    ciao, volevo chiedervi quale tipo do tahina? quella delicata o quella forte?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 30 marzo 2020
    @vanilla bourbon:Va bene quella delicata smiley
  • sbiruy
    domenica 22 marzo 2020
    Per un forno che ha solo la funzione ventilata come posso cuocerla?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 22 marzo 2020
    @sbiruy: ciao! Tenendo presente che ogni forno ha le sue caratteristiche, consigliamo di abbassare leggermente la temperatura di 10-20° e di cuocere una decina di minuti in meno, facendo sempre la prova dello stecchino per le torte, in caso la superficie dovesse dorarsi troppo già a metà cottura coprire la teglia con un foglio di carta di alluminio.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo