/5

Come fare il soffritto

PRESENTAZIONE

Come fare il soffritto

Il soffritto è una preparazione che in cucina viene usata come base per cucinare numerosi piatti di carne, pesce o verdure.
Per preparare un soffritto a regola d’arte bastano pochi ingredienti: una cipolla, una carota e una costa di sedano tagliati a cubetti e fatti stufare in pentola con olio extravergine d’oliva.
Il segreto di un buon soffritto è la cottura a fuoco basso che permette alle verdure di rilasciare il loro sapore e diventare morbide.
Con il soffritto potrete preparare dal ragù agli arrosti, dal minestrone ai calamari in umido.

Leggi anche: Risotto alle carote

Come fare il soffritto

Per preparare il soffritto vi serviranno un pelapatate e un coltellino. Iniziate a pulire la cipolla: sbucciatela 1 e dividetela a metà. Quindi poggiale la parte piatta di una metà su di un tagliere e iniziate a tagliare la prima metà in fette nel senso della lunghezza e poi nel senso della larghezza,  per ottenete dei cubetti 3.

Passate alla carota: eliminate le estremità della carota con un coltellino e con un pelapatate, sbucciate la carota e lavatela sotto l’acqua corrente 4. Tagliate la carota a fette molto sottili per il senso della lunghezza 5, diividetele ulteriormente a metà e tagliatele infine nel senso trasversale per ottenere dei cubetti 6.

Infine la costa di sedano: lavate bene la costa sotto l’acqua corrente ed eliminate le foglie esterne, quelle laterali e sulla sommità. Eliminate la membrana filamentosa esterna con il pelapatate 7. Dividete la costa a metà e tagliatela in tante striscioline 8 e poi riducete a cubetti piccoli le striscioline 9.

Mettete in una padella l’olio extravergine d’oliva 10 fate scaldare e poi aggiungete il trito di cipolla, carote e sedano 11. Giratelo per far rosolare le verdure da tutti i lati e lasciate cuocere per almeno 15 minuti o finché la cipolla sia diventata completamente trasparente. Per accellerare la cottura potete anche sfumare dopo 5 minuti con del vino bianco o dell'acqua 12. Il vostro soffritto è pronto!

Conservazione

Il soffritto si può congelare, se ne preparate una discreta quantità asciugatelo bene utilizzando un canovaccio pulito e riponetelo in un sacchetto adatto per la congelazione.

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (25)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • debs
    lunedì 08 gennaio 2018
    Ma il soffritto si può congelare da cotto o da crudo?!?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 08 gennaio 2018
    @debs: Ciao, sarebbe preferibile lavare, tritare le verdure, asciugare bene il tutto con un panno asciutto e riporre le verdurine del soffritto porzionate in sacchettini o stampini per ghiaccioli in modo da scongelare al bisogno.
  • Lidia
    venerdì 01 dicembre 2017
    Ciao, posso preparare il soffritto e tenerlo in frigo per uno o 2 giorni?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 01 dicembre 2017
    @Lidia:Certo Lidia.
FATTE DA VOI (1)
cookingeggie
in mancanza del sedano, ho aggiunto cipolla e porro, deliziosa😍