Souvlaki di maiale

PRESENTAZIONE

Il souvlaki, ovvero "spiedino" in greco, fa parte della tradizione gastronomica della Grecia: si tratta di spiedini di carne marinati in un'emulsione di olio, succo di limone e aromi e poi cotti alla griglia.
Contrariamente a quanto si possa pensare, non esiste una sola versione di questo gustoso spiedino: souvlaki infatti è un termine generico per indicare gli spiedini che però possono essere preparati con la carne di maiale, di vitello o di agnello, oppure con il pesce.
Le origini del souvlaki sono incerte perché è una delle ricette più antiche della tradizione greca.
Solitamente il souvlaki è molto apprezzato non solo dai greci ma anche dalle migliaia di turisti che ogni anno si lasciano tentare da questo cibo da strada. Il souvlaki infatti è un piatto veloce, servito nei baracchini e mangiato con le mani direttamente dallo spiedino di legno, per coloro che preferiscono un breve pit stop, ma nei ristoranti si può trovare una versione del souvlaki più elaborata servita con la tipica insalata greca o con la salsa tzatziki.

Leggi anche: Souvlaki di pollo

INGREDIENTI
399
CALORIE PER PORZIONE
Lonza di maiale 800 g
Rosmarino 1 rametto
Sale fino q.b.
Succo di limone 350 ml
Olio extravergine d'oliva 70 ml
Pepe nero q.b.
Origano q.b.
Preparazione

Come preparare il Souvlaki di maiale

Per realizzare il souvlaki di maiale, iniziate predisponendo la marinatura che servirà per aromatizzare la carne: spremete il succo dei limoni 1,  in una pirofila rettangolare da circa 23x35 cm ponete il succo dei limoni 2,  l’olio 3,

il rosmarino 4, l’origano 5 , condite infine con sale e pepe.  Occupatevi ora della carne. Prendete la lonza di maiale,  eliminate la parte grassa con un coltello ben affilato 6,

tagliate delle fette spesse due centimetri circa 7 e poi da queste ricavate dei cubetti da 2 cm x 2 cm circa 8, ciascun bocconcino dovrà avere un peso di circa 15 gr. Quindi infilate i cubetti di carne in spiedini di legno della lunghezza di 20 cm 9. Ciascuno spiedino può contenere 5 bocconcini di carne, con queste dosi otterrete  12 spiedini.

Ponete i souvlaki di maiale nell’emulsione precedente preparata 10, coprite la pirofila con la pellicola 11 e tenetela in frigorifero a marinare per almeno 30 minuti.Trascorso il tempo necessario estraete dal frigo la pirofila 12

e procedete con la cottura: ponete sul fuoco una griglia in ghisa e scaldatela bene, grigliate gli spiedini avendo cura di cuocerli su ciascun lato 13. La carne all’interno deve risultare tenera ma ben cotta e all’esterno si dovranno creare le tipiche striature della cottura alla griglia 14, ci vorranno circa 15 minuti. Servite i souvlaki di maiale 15 ancora caldi accompagnandoli con lo tzatziki e la tipica insalata greca.

Conservazione

E’ preferibile consumare i souvlaki al momento, se dovessero avanzarvi conservateli in frigorifero al massimo per un giorno coperti da pellicola. Si sconsiglia di congelare i souvlaki dopo la cottura.

Curiosità

Sembra che la parola souvlaki sia il diminutivo di souvla la parola che in greco significa spiedino.
Ad Atene, per indicare il souvlaki vero e proprio ovvero quello di carne, viene usato il termine kalamaki.

Consiglio

Buonissimi nella versione semplice e spartana che tutti i Greci amano, i souvlaki si prestano a essere arricchiti con bocconcini di peperoni o zucchine o con pezzettini di altra carne (per esempio manzo o pollo). Servirli come piatto unico è una scelta vincente, soprattutto se sono accompagnati dalla tipica insalata greca.

19 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • ACarmela
    martedì 26 febbraio 2019
    Ciao sono allergica agli agrumi, come posso sostituire il limone?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 26 febbraio 2019
    @ACarmela: ciao! puoi utilizzare del vino! 
  • Valentina
    giovedì 20 agosto 2015
    Ciao Sonia, volevo sapere se posso congelare i Souvlaki dopo la marinatura e poi posso cuocerli direttamente da congelati o devo lasciarli scongelare? Attendo risposta smiley
    Sonia Peronaci
    giovedì 03 settembre 2015
    @Valentina: Ciao, il congelamento non è ideale. Ma se proprio non riesci a farli freschi e vuoi congelarli dopo la marinatura, ti consiglio poi di scongelarli in frigo prima di cuocerli!
2 FATTE DA VOI
FiammettaP
Ottimi! Li ho fatti marinare per circa 3 ore ed hanno preso un profumo incredibile. Una volta cotta, la carne è rimasta tenera e saporita.
Gusto Agosti
Fatti marinare e poi cucinari in padella. successone con i bambini
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo