Spaghetti all'assassina

/5

PRESENTAZIONE

State tranquilli, gli spaghetti all’assassina non si ispirano ai classici del cinema horror! Si tratta di un piatto che è entrato di recente a far parte della tradizione barese, oltre che un modo appetitoso per utilizzare il sugo rimasto. Il significato del suo nome non è ben chiaro, ma quel che è certo è che il suo gusto ha conquistato tutti: grazie alla cottura degli spaghetti direttamente in padella, infatti, otterrete una consistenza croccante e saporita particolarmente apprezzata dagli amanti della crosticina! Una ricetta facile e veloce ideale anche per utilizzare la pasta avanzata, magari in alternativa alla più classica frittata. Preparate gli spaghetti all’assassina per una cena diversa dal solito… e se un’altra sera vi dovesse avanzare del risotto, non vi resta che provare la ricetta del riso al salto!

Preparazione

Come preparare gli Spaghetti all'assassina

Per preparare gli spaghetti all'assassina cominciate riscaldando in un pentolino il sugo in avanzo preparato con un soffritto di cipolla e passata cotta per 30-40 minuti. Nel frattempo, in un'altra padella, soffriggete per un paio di minuti uno spicchio d'aglio con un giro d'olio 1. Poi aggiungete gli spaghetti 2 e bagnate subito con dell'acqua calda 3.

Mescolate qualche istante per ammorbidire la pasta 4 e poi versate un mestolo del sugo riscaldato 5. Sbriciolate un peperoncino secco 6

e continuate a bagnare la pasta con l'acqua calda come se voleste risottarla 7. A fine cottura eliminate l'aglio 8 e tuffate la restante parte di sugo 9.

Al bisogno regolate di sale e ultimate la cottura alzando la temperatura, lasciando bruciacchiare il fondo 10 per rendere croccante e dorata la pasta 11. Ecco pronti i vostri spaghetti all'assassina, serviteli caldissimi decorando a piacere con del basilico fresco 12.

Conservazione

Si consiglia di consumare subito gli spaghetti all'assassina.

Consiglio

Utilizzate una padella di ferro per garantirvi un risultato ottimale!