Spaghetti col rancetto

/5

PRESENTAZIONE

Spaghetti col rancetto

Oggi vi presentiamo un primo piatto che a prima vista può ricordare l’amatriciana ma è tipico della cucina umbra: stiamo parlando degli spaghetti col rancetto! Pancetta, pomodoro, Pecorino e maggiorana sono gli ingredienti che caratterizzano questo condimento che viene solitamente abbinato agli umbricelli, un tradizionale formato di pasta fresca simile agli spaghetti. Una ricetta dalle origini contadine, quindi, che utilizza i prodotti del territorio in modo semplice e incredibilmente gustoso. Provate anche voi gli spaghetti col rancetto e capirete perché ancora oggi sono così apprezzati!

Preparazione

Come preparare gli Spaghetti col rancetto

Per preparare gli spaghetti col rancetto, per prima cosa mondate e tritate finemente la cipolla 1, poi tagliate la pancetta a cubetti 2. Mettete sul fuoco una padella e fate rosolare la pancetta per 5 minuti 3. Nel frattempo portate a bollore una pentola di acqua per cuocere la pasta.

Quando sarà bella dorata e croccante, mettete la pancetta da parte e lasciate il grasso nella padella 4 dove soffriggerete la cipolla a fuoco medio 5. Una volta imbiondita, aggiungete i pomodori pelati sminuzzati 6 e cuocete per circa 10 minuti col coperchio.

A questo punto l’acqua sarà arrivata a bollore, quindi cuocete la pasta 7. Verso la fine del tempo di cottura del sugo, aromatizzate con le foglioline di maggiorana e regolate di sale e di pepe 8. Scolate gli spaghetti al dente direttamente nel condimento e mescolate per amalgamare, aggiungendo al bisogno un po’ dell’acqua di cottura 9.

Unite parte della pancetta 10 e mescolate ancora. Infine togliete la padella dal fuoco e mantecate con il Pecorino grattugiato 11. Servite gli spaghetti col rancetto aggiungendo nel piatto la pancetta restante e un filo di olio crudo, oltre a pepe e Pecorino a piacere 12!

Conservazione

Si consiglia di consumare gli spaghetti col rancetto appena pronti.

Consiglio

Al posto dei pelati potete utilizzare i pomodori freschi, quando di stagione.

E’ diffusa anche la variante col guanciale, altrettanto saporita!

Curiosità

Il termine “rancetto” si riferisce al sapore leggermente rancido che caratterizzava la pancetta usata tradizionalmente, dovuto a una lunga stagionatura.