/5

Spaghetti con crema di burrata e melanzane

PRESENTAZIONE

Spaghetti con crema di burrata e melanzane

Quando il fresco profumo aromatico delle foglie di basilico incontra il sapore genuino e la morbidezza di un prodotto tanto amato come la burrata, il successo è assicurato. Noi abbiamo racchiuso questo tripudio di aromi in un primo piatto davvero speciale: gli spaghetti con crema di burrata e melanzane. Una cremosa salsa di burrata e basilico avvolge con gusto gli spaghetti arricchiti con striscioline di melanzane fritte e croccanti pinoli tostati. Servite gli spaghetti con crema di burrata e melanzane con una saporita frittata con pomodori e basilico per un menu fresco e dai sapori mediterranei!

INGREDIENTI

795
CALORIE PER PORZIONE
Spaghetti Senza Glutine 320 g
Burrata 300 g
Basilico 15 g
Olio extravergine d'oliva 50 g
Melanzane 100 g
Pinoli 30 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per friggere
Olio di semi di arachide q.b.
per guarnire
Basilico q.b.
Preparazione

Come preparare gli Spaghetti con crema di burrata e melanzane

Per realizzare gli spaghetti con crema di burrata e melanzane ponete in un mixer la burrata tagliata in pezzi 1, aggiungete poi anche le foglie di basilico 2, versate l’olio di oliva 3, sale e pepe.

Frullate il tutto fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea 4, poi tenetela da parte in frigorifero. Lavate e spuntate la melanzana poi affettatela sottilmente (circa 1-2 mm) 5 e dalle fette ricavate delle striscioline tipo julienne 6

Friggete le listarelle di melanzane in olio di semi per 3 minuti fino a che non risulteranno ben dorate 7; per una cottura ottimale si consiglia di mantenere la temperatura dell’olio a 160° e per evitare di abbassare la temperatura è preferibile cuocere poche strisce alla volta (monitorate la temperatura tramite un termometro per alimenti). A cottura ultimata, estraete le melanzane dall’olio con una pinza da cucina e adagiatele su un vassoio rivestito con carta assorbente, che servirà ad assorbire l’olio in eccesso 8. Nel frattempo, ponete sul fuoco una pentola colma d'acqua, salata a piacere, che servirà per la cottura della pasta. A parte, in un'altra padella, tostate i pinoli a fuoco vivace per due minuti o fino a quando non risulteranno dorati 9.

Una volta che l'acqua avrà raggiunto il bollore cuocete gli spaghetti per 9 minuti o poco meno del tempo riportato sulla confezione, devono risultare al dente 10. Ora in un tegame largo versate la crema di burrata e basilico, stemperate con un mestolo di acqua di cottura degli spaghetti per rendere la crema più morbida 11. Una volta cotti gli spaghetti, scolateli direttamente nel tegame con la crema 12, mescolate con un cucchiaio di legno per insaporire e scaldate a fuoco moderato pochi istanti, giusto il tempo di riscaldare il sugo.

Ora spegnete il fuoco e aggiungete anche le melanzane fritte, tenendone da parte qualcuna per la decorazione finale del piatto 13 e i pinoli tostati 14. Servite gli spaghetti con crema di burrata e melanzane ben caldi, guarnendo i piatti con le listarelle di melanzane tenute da parte e qualche foglioline di basilico fresco 15!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito gli spaghetti con crema di burrata e melanzane, se dovessero avanzare si possono conservare in frigorifero per un giorno al massimo in un contenitore ermetico. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per rendere ancora più sfizioso questo primo piatto aggiungete qualche pomodorino confit, daranno una nota colorata e dolce agli spaghetti!

Per questa ricetta, ti consigliamo di provare gli Spaghetti grossi n° 5 Rummo.

Pasta Rummo, eccezionale tenuta alla cottura.
Grazie alla qualità delle semole utilizzate, alla cura dei maestri pastai e al Metodo Lenta Lavorazione®, la pasta Rummo è l’unica certificata per la tenuta alla cottura. Gli oltre 170 anni di esperienza e la trafilatura al bronzo rendono Pasta Rummo eccezionale. Scopri di più

54 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Martha85
    giovedì 21 maggio 2020
    Mah secondo me il voto è eccessivo...il piatto non è equilibrato, tutto troppo grasso al palato, direi quasi stucchevole. Non lo rifarei.
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 21 maggio 2020
    @Martha85: Ciao, ci dispiace che il piatto non sia stato di tuo gradimento: se preferisci la prossima volta puoi cuocere le melanzane al forno o in padella per un risultato più leggero smiley
  • claudiabis
    mercoledì 06 maggio 2020
    ricetta molto invitante l’ho fatta per la seconda volta ma ho sempre il problema che la burrata si addensa e rimane un blocco e ho la sensazione che succeda proprio quando aggiungo l’acqua. come posso risolvere?? Claudia
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 07 maggio 2020
    @claudiabis:Ciao, forse hai scaldato troppo il sugo...